Da non perdere
Home / Senza categoria / Recensione Serie TV: Supernatural 13×15 “A most holy man”

Recensione Serie TV: Supernatural 13×15 “A most holy man”

La parola d’ordine di questo nuovo episodio è avere fede!

Per cosa siamo famosi noi italiani in tutto il mondo dopo pizza e gelato? Per la mafia, ovviamente! Voi direte “No, di nuovo, che palle sempre la solita solfa”. Pare strano ma l’episodio, per quanto mafioso, mi è piaciuto molto, per una volta vediamo Dean e Sam nei panni di uomini normali alle prese con sparatorie normali senza presenza di demoni o angeli. Devo dire che malgrado tutto, questo episodio mi è piaciuto molto, ma molto molto.

Ricapitoliamo: per aprire le porte della realtà parallela c’è bisogno della grazia di un arcangelo, il sigillo di Salomone, il frutto dell’albero della vita e il sangue di un uomo santissimo. Mentre Castiel si sta occupando del frutto, Dean e Sam, più Sam che Dean, fanno ricerche su internet in merito al sangue di qualche santo. Tra le varie cavolate in rete trovano chi dovrebbe essere un’intenditrice seria, tale Miss Astor, che dopo un flirt con Sam li mette in contatto con Richard Greenstreet di Seattle, un rinomato collezionista di manufatti. Mister Greenstreet si rivela essere una patetica caricatura di uomo, vile e viscido che propone ai nostri fratelloni uno scambio: il sangue di Sant’Ignazio per il teschio di San Pietro, rubato per conto di un mafioso da un convento a Malta.

Dean e Sam trovano il ladro del teschio (la fanno sembrare così facile la ricerca di persone su internet) e ne seguono le tracce della carta di credito fino in albergo dove lo trovano morto nella sua stanza, vengono attaccati dapprima da un finto poliziotto e quindi ammanettati al termosifone, e poi rapiti dagli sgherri del mafioso italiano, il signor Scarpatti, che voleva la reliquia. I nostri ragazzoni non hanno altra scelta che stipulare un patto con Scarpatti e riportargli il teschio.

Tornati nella camera d’albergo, mentre Dean fa scattare gli allarmi anti incendio, Sam trova nella stanza un biglietto con su scritto un codice alfanumerico. Ma prima di poterlo leggere bene, viene colpito alla testa da un uomo, che scappa con il biglietto e viene atterrato dietro l’albergo da un altro tipo. Dean e Sam trovano il tizio che aveva colpito Sam svenuto, lo aiutano e scoprono che si tratta di Padre Luca Camilleri di Malta.

Apprezzo lo sforzo di non farci sembrare totalmente corrotti!

Il padre, che si rivela essere un uomo simpatico e anche di bell’aspetto, (sono una donna non una suora), riesce a fare breccia sia nell’animo di Sam che di Dean che, quindi, decidono di aiutarlo a riportare il Teschio a casa. Il padre fortunatamente, ricorda il codice alfanumerico a memoria, che li porta ad un ufficio postale dove è stato spedito un pacco ritirato dal finto poliziotto. I Winchester con padre Camilleri lo seguono in un vecchio magazzino dove trovano Miss Aston (il poliziotto finto lavora per lei), il signor Scarpetti e Mister Greenstreet e sul tavolo la famosa reliquia. Sam, con i soldi del prete, entra in gara partecipando all’asta clandestina che finisce con una sparatoria dove la Aston e Scarpetti muoiono. Prima che il finto poliziotto, che aveva cambiato la sua lealtà mettendosi al servizio dei soldi di Greenstreet, spari a Sam il padre riesce a fermarlo e se la cava solo con un colpo di striscio. Greenstreet, messo alle strette, confessa di non avere il sangue, quindi si prende un pugno da Dean e finisce in galera per omicidio e furto. Il padre può finalmente tornare a casa con il suo Teschio, ma Sam, mentre si stanno salutando chiede al padre cosa significhi il titolo di Protonotario Apostolico Soprannumerario datogli dal Papa. Scopriamo che tale titolo viene conferito solo agli uomini che fanno opere di bene e significa uomo santissimo. Che gran colpo di culo! Sam e Dean si fanno dare una boccetta di sangue dal padre ed ecco che hanno uno dei quattro ingredienti. Ne mancano tre!

Mi ripeto, episodio piacevole e interessante, diverso dal solito. Da vedere!

 

Recensione a cura di:

Editing a cura di:

 

Gaia

x

Check Also

rule 34

Recensione Serie Tv: CRIMINAL MINDS 14X03 – “RULE 34.”

La terza nuova puntata di questa stagione di Criminal Minds, incomincia con ...