Home / Telefilm & Film: Recensioni, Anteprime ,Spoiler, Gossip / Recensione Serie Tv: Supernatural 12×23 “All long the Watchtower”

Recensione Serie Tv: Supernatural 12×23 “All long the Watchtower”

 

Eccoci dunque al tanto agognato finale di stagione. Non posso proprio dire che ambisco a vedere la tredicesima stagione, dopo quest’ultimo episodio. Muoiono tanti personaggi importanti. È un episodio triste e le morti sono pressoché inutili e senza senso alcuno. Comunque, a voi la scelta se proseguire nella lettura, come sempre, del resto.

Spoiler

Perdonate se sembro un po’ mogia e malinconica, ma veramente non mi aspettavo nulla di tutto ciò.

L’episodio ci mostra, dapprima, la sistemazione di Castiel e Kelly. Immaginate una bella casetta in riva a un lago. La casetta in Canada con tanti fiori di lillà, per intenderci. Kelly sta cercando, senza successo, di montare una culla dell’IKEA e, tra un’imprecazione e l’altra, lascia messaggi d’amore sul pc per il nascituro. Cass, intanto, compra quintalate di pannolini.

Nel bunker, Dean, Sam e Mary stanno cercando notizie di catastrofi naturali che preannuncino la nascita imminente quando, dal nulla, spunta Crowley, vivo, raccontando di essersi nascosto in un ratto per sopravvivere. Un ratto! Blah! Per le amanti di Crowley… non gioite. Per favore, tornate a sedervi, niente balletti o urletti di gioia.

Il demone, dopo essersi preso un pugno da Dean, chiede loro di aiutarlo a sconfiggere Lucifero in cambio della chiusura delle porte dell’Inferno. Anche Crowley è stufo di questa dodicesima stagione. Tra l’altro Rowena è la prima a lasciarci. Bye Bye Rossa!

Nella bellissima casetta, Kelly ha iniziato il travaglio e il potere del bambino, non più sotto controllo, apre un portale per un’altra dimensione nel cortile. In questa dimensione, che Cass, da bravo curiosone, va a vedere, la battaglia tra angeli e demoni imperversa e i pochi umani rimasti si divertono a giocare a “tira al bersaglio alato”. In questo postaccio Dean e Sam non sono mai nati.

 

Nella realtà i Big Brothers più mammina #sonoprontaaspaccareilsedereatutti raggiungono in tempo la casetta per aiutare Kelly a partorire e, anche, per dare una sbirciatina alla nuova dimensione, dove incontrano Bobby. Sì, il vecchio Bobby, abile cacciatore, che ha inventato pallottole anti- angelo.

Il piano per l’eliminazione di Lucifero prende forma: vogliono imprigionarlo nella nuova dimensione. Già… che cosa geniale. Peccato che per il rituale serva una vita…

La prima parte del piano sembra funzionare: Lucifero arriva alla casetta e, cercando di uccidere i fratelli, li segue nell’altra dimensione. Dean lo crivella di pallottole anti- angelo (inutili) mentre Sam e Crowley preparano l’incantesimo per chiudere il varco. Manca la vita.

In realtà, forse per scarsità di budget, le vite sacrificate sono due. Pronte/i? Crowley si sacrifica. Cass viene ucciso. Siete sotto Shock? Non è finita. Il piano fallisce. Evidentemente, per vita intendevano quella umana. Lucifero torna alla realtà per essere sbattuto di nuovo dentro la dimensione da Mary che resta imprigionata con lui.

Kelly muore.

Il bambino non è affatto un bambino.

Ha gli occhi gialli e un ghigno malefico.

Arrivederci alla tredicesima stagione.

Recensione a cura di:

Editing a cura di:

Qui potete trovare la lista completa degli episodi precedenti con le relative recensioni:

http://www.romanticamentefantasy.it/serie-tv-supernatural-lista-episodi-recensioni/

Recensione Serie Tv: Supernatural 12×23 “All long the Watchtower”
Vota qui L\'articolo.

Aina

Aina
x

Check Also

Recensione Serie Tv: Blindspot – Episodio 2×20 “In Words, Drown I”

    Siamo quasi arrivati al finale di stagione,?e della famosa fase ...

error: Contenuti di proprietà di RFS