Da non perdere
Home / Telefilm & Film: Recensioni, Anteprime ,Spoiler, Gossip / Recensione Serie Tv: Supergirl 4 x 01 “American Alien”

Recensione Serie Tv: Supergirl 4 x 01 “American Alien”

Tessv ci racconta la premiere di Supergirl “American Alien”!

Supergirl "American Alien"

Progetto grafico a cura di TessV

Supergirl 4 torna alla carica con una nuova energia.

Con Superman “in vacanza” ad Argo City, è Kara in veste di Supergirl a dover far fronte ai problemi di tutto il mondo. Nelle prime scene si può notare subito la ragazza in azione tra salvataggi, la cattura di ladri in Spagna e salvare un treno in Kasnia, prima che questo potesse cadere da un ponte crollato durante scosse di terremoto.

Ecco, so bene quanto tutto possa sembrare bello, ma invece non lo è.

Ci può stare il meteorite, il treno in pericolo che è più grande di noi, ma quella che doveva essere una scena simpatica, non mi è piaciuta. Ditemi voi cosa ci trovate di divertente nel catturare un ladro di opere d’arte. Ho colto, ancora una volta, un chiaro segno che gli umani non riescono a sbrigarsela da soli e sfruttano gli alieni a proprio vantaggio, anche se per Superman e Supergirl questo non cambia le cose, visto che sono predisposti per fare del bene.

Scene divertenti a parte, in tre stagioni abbiamo potuto appurare che Supergirl non sarebbe tale, se non ci fosse Kara, il suo alter ego. Una reporter non più alle “prime” armi, che riesce a svolgere un bel lavoro di multitasking, destreggiandosi tra la sua vita umana e quella aliena, a differenza dei suoi amici e familiari che invece sentono ancora addosso il peso di nuove responsabilità.

James si è rivelato al mondo come il Guardiano e potrebbe essere incriminato, se non fosse per Lena Luthor, che vi ricordo essere la sua ragazza e che ha sempre pronto un piano di riserva in incognito.

Alex, come nuovo direttore DEO, sta imparando il comando. Ma solo io ho notato l’acconciatura di Alex? La rende più badass che mai, davvero una tipa tosta! Ho sempre notato una certa sicurezza e predisposizione al comando in questo personaggio, ma nel metterlo in atto Alex cerca di nascondere le sue insicurezze.

Certamente i cambiamenti non sono facili, il più difficile da accettare è sicuramente la partenza di Winn con le Leggende, avvenuta a fine terza stagione.

Anch’io ero molto scettica, all’inizio. Winn è uno di quei personaggi di cui non si può farne a meno, seppur poco evoluti. Essere sostituito con Brainiac 5 “ Brainy” è difficile da digerire. Certo è divertente veder Alex cercare di andare d’accordo con l’ex legenda.

Nuovi capitoli prevedono nuovi ruoli.

Abbiamo accompagnato Kara da semplice segretaria a vera reporter. Il suo ruolo alla CatCo cambia quando un nuovo gruppo di novizi arriva in redazione come aspiranti reporter. Tra tutti Cat Grant ne raccomanda uno, o una per essere precisi: Nia Nal. Una ragazza che a prima vista sembra essere una Kara 2.0.

La ragazza però, a differenza dell’eroina, si lascia abbattere dalla paura invece che combattere per le cose in cui crede. Sarà bello vedere Kara essere una mentore per lei. I consigli e il suo modo di porsi mi piacciono, la rendono anche molto credibile.

Contemporaneamente alla vita da giornalista, Kara deve indagare su un nuovo colpo in città. A quanto pare un alieno è stato attaccato da due personaggi. Quello che inizialmente non viene sentito come una minaccia verso gli alieni, ma come una serie di eventi separati, come quello finale diretto alla Presidente, vengono quindi ricollegati all’evento per l’organizzazione di un Vertice in occasione dell’Anniversario dell’Atto di Amnistia Aliena.

E questo porta allo scoperto l’identità del Presidente degli Stati Uniti che nella serie è una donna e che in pochi sanno essere aliena.

Il nuovo cattivo è, per la prima volta, interessante. Si presenta bene, per così dire, lasciando quel velo di curiosità e suspense che intriga. Nella serie ci sono sempre più “nemici” di cui tener conto. Sarà questa la stagione che farà uscire Lena allo scoperto?

Pensate che mi sia dimenticata di J’onn ? Nope!

Dopo la morte del padre, l’uomo rende omaggio alla promessa fatta: “elargire pace” invece che violenza; per questo quando Supergirl gli chiede di unirsi a lei, lui rinuncia. L’uomo vede subito chiaro il piano di questi nuovi nemici, ma Kara pensa che sia arrivato a questa conclusione perché ad essere attaccato è stato un suo conoscente.

L’ultima cosa che ho notato, e spero sia solo un fraintendimento, è la presenza, o per meglio dire assenza, di Alex quando accadono le cose. Con le nuove direttive, Alex deve rimanere nelle retrovie a gestire gli uomini, ma spero sempre di vederla scendere in campo, non solo per combattere.

Intanto in Kasnia, un’altra “Kara” viene incitata a dare pugni a una montagna, nel sottosuolo, proprio sotto il ponte dove Kara ha fermato il treno.

Curiosi?

Io si, e non vedo l’ora arrivi DOMENICA! … Alleluia! Posso dirlo grazie al cambio di giorno di programmazione…

 

TessV

x

Check Also

Bright and High Circle

Recensione Serie Tv: The Romanoff 1×05 “Bright and High Circle”

  Salve Romanovs! Eccomi qui per recensire la quinta puntata di questa ...