Home / Telefilm & Film: Recensioni, Anteprime ,Spoiler, Gossip / Recensione Serie Tv: Supergirl 3×14 “Schott Through the Heart”

Recensione Serie Tv: Supergirl 3×14 “Schott Through the Heart”

Episodio andato in onda il 16 Aprile 2018

Dopo una pausa bella lunga, Supergirl torna con un episodio abbastanza interessante, con nuovi dettagli sul personaggio di Winn.

All’inizio abbiamo tutti il Team Supergirl in un bar per una serata karaoke, quando in tv avvisano della morte del Giocattolaio che si trovava in prigione. Alla notizia Winn sembra non reagire, dice di non provare nulla per la morte del padre, ma vediamo come si sente combattuto perché non sa quale reazione accettare. Al funerale non c’è nessuno se non Winn e gli amici, quando una figura femminile, che scopriamo essere la madre del ragazzo, si fa avanti; ma subito dopo un’ esplosione parte dall’interno della bara.

Si cerca di capire chi sia il colpevole, infatti, c’è chi crede che il criminale sia ancora vivo e chi invece, opera a suo nome; vediamo Winn affrontare i demoni del suo passato, una madre che lo ha abbandonato e non protetto da un padre, un uomo pericoloso. Il ragazzo viene così a sapere e poi comprendere, le azioni della madre nei confronti del suo io bambino, dalla tentata fuga da parte loro, alla consapevolezza di non potere nulla contro di lui, date i tentativi e le minacce di morte continue da parte dell’uomo.

E quest’idea non è cambiata, nonostante la morte dell’uomo; c’è qualcuno che continua con le sue ultime volontà. Una donna della manutenzione del carcere credendo che l’uomo fosse geniale, diventa la sua apprendista e cerca in tutti i modi di uccidere la donna e suo figlio.

Supergirl in quest’episodio crea una sotto-trama solida, che fa bene alla trama, come ai personaggi principali, così da poter crescere, migliorare e rivelarsi con nuove azioni più avanti… come abbiamo visto, in anticipo, nel finale della puntata: Lena che tiene Sam in un laboratorio. E non è l’unica svolta perché Mon-El, dopo la discussione nell’ultimo episodio,  mette in guardia Kara sulla vera missione della Legione: fermare, in particolare, una delle WorldKiller che in futuro si rivelerà pericolosa.

Avremo risposte nel prossimo episodio o dovremmo aspettare ancora?

In fondo, se le altre serie DC sono quasi alla conclusione, Supergirl ha ancora davanti due mesi di programmazione.

J’onn insieme ad Alex deve affrontare il problema che riguarda M’yrn suo padre, affetto da demenza.

Il ritorno di Supergirl è come acqua fresca in una giornata troppo calda.

Ci è davvero mancata, e nonostante tutti ci aspettavamo, come in The Flash, un episodio più movimentato; abbiamo ancora tanto tempo e tante cose da vedere e sapere.

La guest star dell’episodio è la famosissima “Mamma di Sheldon Cooper” in realtà Laurie Metcalf. Un personaggio frizzante, con carattere e per niente piatto. Mi è piaciuto tantissimo, anche se per soli 40 minuti, l’attrice ha saputo trasmettere bene la sua storia.

 

Recensione a cura di:

Editing a cura di:

 

 

 

baby.ladykira

baby.ladykira
Admin Founder del gruppo ROMANTICAMENTE FANTASY SITO
x

Check Also

the rookie

Recensione Serie Tv: The Rookie 2×04 “Warriors and Guardians”

Siete guardiani o guerrieri? Che ne dite Fenici? ...