Home / Telefilm & Film: Recensioni, Anteprime ,Spoiler, Gossip / Recensione Serie TV: Supergirl 3×08 “Crisis on Earth X” Crossover#1

Recensione Serie TV: Supergirl 3×08 “Crisis on Earth X” Crossover#1

WOW, WOW, WOW!

Sono le uniche parole che mi vengono al momento.

Ho terminato di vedere la puntata soltanto da pochi minuti e sto ancora cercando di riprendermi! Per riuscire a spiegare al meglio tutto quello che è successo in questa prima parte e, vi posso assicurare che è… troppo!

Voglio semplicemente ricordare per chi non lo sapesse che quest’anno la The CW ha deciso di unificare ulteriormente gli episodi, quindi avremo modo di gustarci tutti gli eroi già dal primo momento.

Il crossover parte con Supergirl, ma essendo un episodio speciale, ci ritroviamo subito su Terra – X, pianeta parallelo del multiverso in cui la Germania ha vinto la seconda guerra mondiale grazie allo sviluppo di armi tecnologiche.

È proprio a causa di questo regime che nacque la resistenza, formata da piccoli gruppi in varie città.

Come in tutte le terre parallele abbiamo anche qui i doppelganger di quelli che noi conosciamo essere i nostri eroi, personaggi secondari e così via.

Il primo che salta all’occhio è sicuramente l’Arciere versione nazista (doppio di Oliver Queen e quindi di Green Arrow) che combatte contro un ribelle che riconosciamo come il doppio di Guardian (James Olsen).

Lo stesso Arciere trova la tecnologia dei ribelli e cerca di capire a cosa serva, al suo fianco abbiamo la versione nazista di Supergirl.

Dopo una prima occhiata a questo nuovo mondo e ai villain di questo crossover, ecco che la The CW ci sorprende, ci mostra i nostri eroi, ognuno nella sua città, o terra, o tempo impegnati a sconfiggere il proprio nemico, il tutto mentre ognuno discute sul grande quesito “ma abbiamo risposto alla partecipazione di nozze di Barry e Iris?”.

La risposta è no e, come dice il Professor Stein (Legends of tomorrow) “È davvero una mancanza di educazione”.

Ebbene sì, perché questa volta il motivo per cui i nostri eroi si riuniscono non è l’ennesima emergenza da risolvere, bensì il “Matrimonio di Barry Allen e Iris West”.

Chi dall’Inghilterra del 1183 d.C., chi dopo aver affrontato dei ninja, un Dominatore o l’Uomo-Squalo, eccoli finalmente che si preparano all’evento.

Chi segue Supergirl, sa bene quello che Kara e Alex stanno affrontando (il dover accettare che Mon-El sia sposato per Kara e superare la rottura con Maggie per Alex), quindi le due sorelle decidono di mettere via i loro problemi e di partire per partecipare ai festeggiamenti.

A CENTRAL CITY

 

Iris, Caitlin, Felicity e Kara si recano in un salone di bellezza per rilassarsi e spettegolare come tutte le donzelle di questo mondo, mentre Barry e Oliver vanno a provare i loro abiti.

“Cavolo”!

Caro Barry, io non avrei usato quelle parole per descrivere Oliver alias Stephen Amell in smoking ma ti perdoniamo, perché anche tu sei stato “fulminato”.

Interessante vedere come si sia evoluto il rapporto tra Barry e Oliver, è diventato più stretto, quasi come fossero fratelli, vediamo anche come il nostro Flash sia maturato, finalmente in pace con se stesso. Lo capiamo proprio dalle parole che usa con Oliver per cercare di fargli capire che tutti meritano un lieto fine.

“Le persone come noi, si troveranno sempre nei guai, no? Aver accanto qualcuno che ci ama rende solo più facile uscire da quei guai. Abbiamo qualcosa per cui combattere”

 Per una volta Barry Allen ha saputo sorprendere Oliver Queen, non è da tutti!

Ma 38 pagine di promesse non sono un po’ troppe?

Intanto Martin e Jax (il duo Firestorm di Legends) vengono aiutati da Harry e Cisco a risolvere il loro problema per riuscire a neutralizzare la matrice di Firestorm, così che i due possano tornare alle loro vite senza essere dipendenti l’uno dall’altro e, soprattutto senza più alcun potere.

Jax e Martin però, hanno desideri diversi e questa nuova “possibilità” porta i due a scontrarsi ancora di più, mentre il ragazzo rimane fermo nella sua decisione, il professore vorrebbe tornare alla sua vita da normale essere umano. C’è da dire che Stein tenta comunque di realizzare – oltre al suo – anche il desiderio di Jax e cioè: dargli dei nuovi poteri.

 Assistiamo alla cena di prova pre-matrimoniale in cui gli eroi, i loro amici e, i parenti dei due sposini, sono finalmente riuniti.

 Barry chiede un favore a Kara. I due si ritrovano a parlare di Mon-el visto che era stato invitato al matrimonio.

Barry cerca di farle capire – come con Oliver – che tutti possono avere un lieto fine.

Alex e Sara fanno conoscenza e … beh Sara è Sara, Alex cerca un modo di cambiare aria (si trova a una cena di pre-matrimonio dopo aver annullato il suo) così le due finiscono per avere un’interessante notte e perdersi il discorso di Joe.

Un bellissimo discorso, organizzato e sviluppato bene. Tutta la situazione era magnifica e non c’è stato modo migliore di “spezzare” il momento se non con il divertente bacio tra Alex e Sara.

Durante il ricevimento Oliver chiede a Felicity di sposarlo, lo fa in modo semplice senza fare le cose in pompa magna, tipo mettersi in ginocchio ecc. La ragazza sembra avere le idee confuse, ma la risposta è No! E tutti lo sentono.

La serata non poteva finire meglio di così!

Arriviamo alla mattina dopo, avete presente quando il giorno del matrimonio, la sposa è calma e gli invitati si comportano come se fossero loro a doversi sposare? Ecco, spero di avervi fatto capire la sensazione che ho provato guardando le scene.

La più divertente è Kara che si arrabbia con Alex per essere scomparsa la sera prima e, la sorella le mente cercando di essere vaga. L’arrivo di Sara rende tutto più divertente.

Finalmente si entra in chiesa, i momenti iconici di Mick Rory mi sono mancati tantissimo. Adoro questo personaggio e, grazie a Legends sono riuscita a capirlo meglio.

Sappiamo che nei fumetti, Iris muore, poi ritorna e insieme a Barry vanno a vivere nel xxx° secolo, dove quest’ultimo, in seguito all’ennesimo atto di eroismo, muore senza sapere che Iris aspetta due figli: Donald e Dawn Allen (la storia è più lunga di così, ma il succo è questo).

A loro volta i due gemelli hanno rispettivamente un figlio e una figlia Bart e Jenni (nipoti di Barry).

Bart Allen (4° flash) verrà mandato nel xx° secolo, Jenni entrerà a far parte della Legione dei Supereroi.

 Guarda caso, in Supergirl, Mon-El ha vissuto nel xxx° secolo e ha sposato il membro fondatore della Legione, Imra.

 Direi che sorge il dubbio sul fatto che potrebbe trattarsi o di Dawn (la figlia) o Jenny (la nipote). Tutte coincidenze?

Voi direte, ma perché farsi tutti questi problemi? Infatti!

Gustiamoci il finale di questa prima parte, che, a livello di trama e di azioni è fatto benissimo. Spettacolare aggiungerei!

Ma prima… vogliamo parlare della cerimonia?

 L’entrata di Iris in chiesa è stata davvero bella, grazie alla bellissima voce di Kara che (dietro richiesta di Barry) canta le promesse che il nostro Allen aveva scritto per lei. Bella pensata degli autori, in qualche modo dovevano farci ascoltare le famose 38 pagine scritte da Barry!

 Non vi nascondo che la lacrimuccia c’è stata e come se c’è stata!

Ma non ero da sola, anche Grant Gustin (Barry) si è commosso.

Sono una di quelle persone che quando va ai matrimoni non vorrebbe sentire la tipica frase “Qualcuno ha un motivo per cui questi due ragazzi non debbano sposarsi?”.

Parlando in tema eroi, penso che quella frase dovrebbe proprio essere abolita. Questi eventi sembrano essere una calamita per i cattivi che vogliono uccidere i buoni, visto che hanno la certezza di trovare anche il resto del team.

I nazisti a quanto pare non sono stupidi, entrano in chiesa proprio in quel momento e Dio solo sa come debba sentirsi la povera Iris che, dopo la vicenda “Savitar”, si vede rovinare anche questo giorno.

Il susseguirsi degli eventi e delle scene, piene di azione e qualche momento comico grazie a Mick – che scherzi a parte è l’unico in grado di dormire ai matrimoni – è stato talmente eccezionale che quando è finito l’unica parola che mi rimbombava in testa era “ANCORA!!!”

Poi mi sono ricordata che questa era solo la prima puntata e mi sono goduta la scena finale.

Dopo un primo attacco di “prova” i nazisti si ritirano, ma Prometheus versione nazi viene catturato da Alex e Sara e portato ai Laboratori S.T.A.R., mentre l’Arciere, Supergirl e l’Anti-Flash cattivi si incontrano per fare il punto.

Penso di avervi rotto abbastanza con le mie parole, ma credo che possiate essere d’accordo con me nel dire che questo primo episodio è stato formidabile e, ancora non ho visto Arrow, che sarà la mia compagna di scleri Malefica81 a raccontarvi, quindi non dimenticate di leggerla.

Noi ci rivedremo con l’episodio di The Flash che esce questa sera.

 

Recensione a cura di:

Editing a cura di:

 

Recensione Serie TV: Supergirl 3×08 “Crisis on Earth X” Crossover#1
5 su 1 voti

Gaia

x

Check Also

Recensione Serie TV: Legends of Tomorrow Crisis on Earth X #4

Ultima parte del mega crossover della DC Comics. Alla fine dell’episodio di ...

error: Contenuti di proprietà di RFS