Home / Telefilm & Film: Recensioni, Anteprime ,Spoiler, Gossip / Recensione Serie Tv: Sanditon – episodi 1 e 2 –

Recensione Serie Tv: Sanditon – episodi 1 e 2 –

Episodi 1 e 2

Salve, Fenici!

Oggi vi parlo di Sanditon, il period drama prodotto dalla BBC e tratta dall’omonimo romanzo incompiuto del genio indiscusso di Jane Austen.

Il romanzo fu scritto nel 1817 e rimase interrotto a causa della morte dell’autrice, per poi essere pubblicato postumo. Narra le vicende di Charlotte Heywood, una ragazza che vive nella campagna del Sussex e viene invitata a trascorrere un periodo di vacanza a Sanditon, località marina di villeggiatura, dai coniugi Parker, viaggiatori provenienti dalla costa che conosce, per caso, a seguito di un incidente in carrozza.

I due vengono soccorsi e ospitati a casa Heywood, fino a quando la caviglia di Mr. Parker, che si è ferito durante l’incidente, non guarisce del tutto. L’uomo, nel corso della permanenza, parla di Sanditon e del progetto di riqualificazione ed espansione che interesserà la cittadina, offrendosi di ospitare la famiglia nella sua residenza. Gli Heywood – padre, madre e dodici figli – declinano, ma acconsentono a mandare con la coppia la loro primogenita, Charlotte.

A Sanditon, Charlotte viene presentata ai membri del ton, tra cui l’eccentrica e ricca Lady Denham, vedova e socia in affari di Mr. Parker. La donna vive con la giovane nipote Clara, povera in canna, alla quale si aggiungono i nipoti del marito, i fratellastri Sir Edward e Miss Esther Denham.

Charlotte fa, pian piano, la conoscenza di tutta una serie di personaggi, raccontati con la vivida e ironica lucidità tipica della Austen: Diana, Susan e Arthur, i tre ipocondriaci fratelli di Mr. Parker; una comitiva disposta a soggiornare a Sanditon per la stagione, composta da Mrs. Griffiths e tre ragazze affidate alle sue cure, cioè le due sorelle Beaufort e Miss Lambe, ricca ereditiera di colore delle Indie Occidentali; Mr. Sidney Parker, fratello di Mr. Parker, intenzionato a restare per qualche giorno in compagnia di due amici. Charlotte rimane affascinata da quest’ultimo.

Il testo incompiuto si ferma pressappoco quando Charlotte, in visita a Sanditon House, scopre una complicità intima tra Clara Brereton e Sir Edward Denham.

EPISODIO 1:

La prima puntata del period drama va poco oltre le pagine che ci ha lasciato in eredità la Austen. L’adattamento, firmato da Andrew Davis (Guerra e Pace, I miserabili, Orgoglio e Pregiudizio), parte in maniera molto lenta e confesso di aver faticato a entrare nella giusta atmosfera. L’avvio, con l’incidente in carrozza dei coniugi Parker, è comico e in puro stile austeniano, ma, a mio avviso, la narrazione non decolla. Si ferma, invece, molto in superficie: è come se si volesse snocciolare agli spettatori quel poco che è rimasto fedele alla trama originale, in attesa di cibarli poi con qualcosa di più moderno. Nei tipici scenari inglesi, belli da mozzare il fiato, spiccano le ricostruzioni fedelissime di ambienti e scene. Un primo episodio che, sì, introduce tutti i personaggi, ma che resta sostanzialmente piatto e molto descrittivo. Verso la fine riprende quota, ma forse non come un appassionato del genere vorrebbe: diverse le scene di nudo, i riferimenti sessuali, le scene di violenza. Anche la compostezza della protagonista, che dovrebbe essere tipica di una ragazza dell’epoca, nonostante Charlotte (Rose Williams) non sia ricca e di buona famiglia, manca quasi del tutto. Dettagli, questi, che vengono accantonati a mano a mano che si va avanti nella visione, a favore di una fluidità che di solito caratterizza le serie tv dei giorni nostri, ma che poco si adattano ad un lavoro del genere. Un tratto che emerge soprattutto quando entra in scena il personaggio di Sidney Parker (Theo James), da cui Charlotte è attratta ma con la quale arriva, alla fine dell’episodio, ad uno scontro verbale.

 

EPISODIO 2:

La seconda puntata non è da meno, anche se il ritmo narrativo è meno descrittivo e più incalzante. La trama si infittisce, i personaggi acquistano spessore e la scena clou è sicuramente quella del pranzo con l’ananas in onore di Miss Lambe, con l’acceso scambio verbale tra l’ospite d’onore e la padrona di casa, Mrs.Denham, e una presentazione dei personaggi principali sotto una luce diversa e sicuramente più ironica. Il personaggio di Miss Lambe è senza dubbio il più interessante, non solo perché è il primo personaggio di colore introdotto in un lavoro di Jane Austen, ma anche perché è completato dalla forza visiva impressa nelle scene dall’attrice che lo interpreta (Crystal Clarke). Forse, proprio insieme a Mrs.Denham (Anne Reid) e al filone della trama legato alla sua eredità da spartire tra i vari parenti, rappresenta uno dei pochissimi personaggi che ha davvero spessore e qualcosa da raccontare.

Ho trovato ancora piuttosto scialbo, invece, il personaggio di Charlotte che, pure essendo la protagonista, non fatica a passare in secondo piano anche nelle scene in cui dovrebbe brillare. La puntata, per le appassionate del genere, si chiude con un ingiustificato, ma non per questo poco gradito, nudo di Mr. Sidney Parker.

 

DarkSide

DarkSide
x

Check Also

Prima stagione completa

Recensione Serie Tv: Elementary – Prima stagione completa –

Cinico, geniale, intuitivo, affascinante, egocentrico, questo moderno Sherlock ...