Da non perdere
Home / Telefilm & Film: Recensioni, Anteprime ,Spoiler, Gossip / Recensione serie Tv: Roswell S1e03 – “Tearin’up my heart”

Recensione serie Tv: Roswell S1e03 – “Tearin’up my heart”

Roswell S1e03 – “Tearin’up my heart”

Roswell S1e03 – “Tearin’up my heart”

Progetto grafico a cura di AstreaLux

Cosa dire su questo terzo episodio? Beh, per quanto mi riguarda ho fatto una scoperta scioccante: gli alieni guardano Grey’s Anatomy, chi l’avrebbe mai pensato!

Scherzi a parte, puntata ricca di piccoli eventi che ci mostrano una trama che si sta dipanando piano piano. Onestamente, tolti tutti i preconcetti legati alla serie originale, a me sta piacendo molto. Se i primi due episodi hanno fatto storcere il naso per alcuni dettagli, questa invece è stata molto piacevole.

Liz è sempre più convinta che Max sia il responsabile della morte della sorella e dopo la promessa fatta sulla tomba della stessa di smascherare il colpevole, inizia la sua recita. Si reca a casa di Max, ufficialmente per dargli una mano a risolvere i suoi problemini di gestione della rabbia, in realtà è alla ricerca di indizi. Essendo lei un ingegnere biologico, scoprire la sua anatomia potrebbe aiutarla ad eliminarlo in caso si rivelasse essere il colpevole. Le cose vanno esattamente come aveva previsto, fa di tutto per farlo arrabbiare e riesce nell’intento procurandosi una piccola ferita.

Con l’aiuto di Kyle cerca di fare il punto della situazione, che è ancora molto ingarbugliata. Tra una chiacchiera e l’altra con il ragazzo, scopriamo che Rosa era solita avere dei nascondigli per i suoi segreti nei posti più impensati; ogni luogo è contrassegnato da un piccolo cuore nero, infatti in un libro rinviene uno spinello.

Al bar di Maria, trova un cd che apparentemente contiene solo canzoni, la colonna sonora della sua vita come dice a un primo sguardo Liz, finché non si rende contro che in realtà i titoli costituiscono degli indizi su dove si trovino i restanti nascondigli. Insieme a Maria si mette quindi a caccia, trovando varie cose inutili, tranne una: si tratta di una lettera d’amore firmata nientemeno che da Max.

Intanto Michael e Alex passano la notte insieme. Tutto molto bello, fino all’arrivo di Isobel, e il ragazzo entra nel panico, chiarissimo il fatto che non voglia farsi vedere, il che fa intuire quanto il nostro marine non sia assolutamente pronto a rivelare al mondo questa cosa. Non ho ben capito se il problema sia la sua omosessualità o solo l’avere una “specie” di relazione con Michael.

Kyle intanto continua la sua opera di convincimento con Liz, tentando di indurla a denunciare quanto scoperto al governo, ma lei è una scienziata e con una frase riesce a mettere momentaneamente in standby i progetti del dottore. Non stravolgerà mai la vita di qualcuno, senza avere prove certe che sia veramente pericoloso. Insomma, sappiamo tutti cosa farebbe il governo se scoprisse che gli alieni vivono in mezzo a noi.

In città, al drive-in, si sta svolgendo il festival annuale per la raccolta fondi a favore delle famiglie dei militari caduti, il tutto organizzato da Isobel. Sono tutti presenti: Max con Jenna, Alex e Michael e suo marito Noah. Beffa per i nostri alieni, il film trasmesso è Mars Attack (film orrendo tra l’altro!).

Max, ha deciso di ascoltare i consigli della sorella e di chiudere per sempre il capitolo Liz, pertanto chiede a quella che fino a ieri era la sua “trombamica” un appuntamento vero e cerca in tutti i modi di andare oltre.

Mentre Alex e Michael stanno bevendo una birra, arriva il padre del ragazzo, che altri non è che Jeffrey Manes, l’agente governativo che ha “reclutato Kyle come spia”. È evidente che non vede di buon occhio l’amicizia del figlio verso Michael, lo rimprovera dicendo che un marine pluri-decorato come lui non dovrebbe frequentare un teppistello, la sua reputazione potrebbe risentirne. In realtà, quello che non dice è che non approva che il figlio sia gay e che lo mostri in pubblico.

Nonostante un poco convincente tentativo di Alex di opporsi al padre, quando si volta nota un passaggio di soldi tra un tizio e Michael e successiva consegna di qualcosa. Chissà cosa immaginassi fosse, di tutto, ma certo non una bobina di filo di rame. Evidentemente per lui questo è da peccato capitale, molla Michael usando le stesse parole del padre, lui non può stare con un delinquente. Ma dai? Se nella prima puntata li avevo shippati all’istante, ad ora posso dire in tutta onestà che Alex non mi piace: troppo freddo, troppo chiuso, non trasmette emozioni. Al contrario è evidente il sentimento che prova Michael. Piccolo, mi ha fatto tenerezza, lo trattano tutti malissimo.

Arriva una Liz arrabbiatissima a interrompere il tête-à-tête di Max. Infuriata lo accusa di aver avuto una storia con la sorella e di sapere che lui l’ha vista proprio la sera della sua morte. La sua rabbia però evapora in un attimo quando il ragazzo le spiega, che sì, l’ha vista, ma che la lettera non era per Rosa bensì per lei, ma soprattutto che mai e poi mai ucciderebbe qualcuno e non solo le dichiara che era innamorato di lei fin da ragazzino, ma che lo è tutt’oggi.

Sempre durante la serata al drive-in, Izzie prova, usando i suoi poteri, a entrare nella mente di Liz per convincerla a lasciare la città, ma la cosa si rivela più difficile del previsto. Infatti continua a vedere Rosa, che la rimprovera, dicendole che la credeva un’amica e tanto altro, non si capisce cosa sia successo, ma è evidente che Isobel c’entri qualcosa.

Intanto Kyle ruba dall’archivio della polizia (sua madre) gli appunti che il padre aveva scritto in punto di morte e li consegna a Manes. Lo rende anche partecipe di volersi tirare fuori da questa storia, che non consegnerà nessuno, che non distruggerà nessuno, questo è il massimo che otterrà da lui.

Episodio che si conclude con Max solo a casa in preda ad uno dei suoi attacchi di rabbia. Cerca di contattare Isobel che però è impegnata in una serata romantica con il marito, dove confessa di non riuscire ad accettare l’allontanamento di Max, lui “è la sua persona” e non riesce ad accettarlo. Prova anche a chiamare Michael, che non riesce a raggiungere. Sembra un leone in gabbia e scarica tutta la sua forza sul terreno. Vediamo in lontananza che tutte le luci della cittadina si spengono.

Questa puntata apre la strada a diverse domande: perché Max, dopo aver salvato Liz, ha queste reazioni? Cosa è successo? Possibile che il suo legame con lei abbia alterato in qualche modo le sue cellule? Mi verrebbe da pensare che abbia semplicemente preso su di sé la rabbia della ragazza, ma credo sia una spiegazione un po’ troppo banale.

Alex riuscirà a superare i preconcetti che ha su sé stesso?

Isobel confessa al marito di aver rovinato la vita a suo fratello. Che cosa ha fatto al liceo per allontanare lui e Liz?

All’inizio della ricerca, Liz e Maria avevano parlato di Rosa e la nostra barista aveva confessato che la ragazza si vedeva con una persona, un certo Ofiecu, che sarebbe il poco conosciuto tredicesimo simbolo dello zodiaco. Questo darebbe un senso alla scritta che Rosa aveva sulla mano prima di morire; che sia l’alieno che nella stagione originale era stato inviato per proteggerli?

Io sono davvero curiosa di sapere cosa succederà, e voi?

Ciao alla prossima!

Lostris

x

Check Also

Recensione serie TV: THE GIFTED – PRIMA STAGIONE

Ciao Fenici! Oggi voglio portare all’attenzione una serie ispirata ai celebri personaggi ...