Da non perdere
Home / Telefilm & Film: Recensioni, Anteprime ,Spoiler, Gossip / Recensione serie TV: Riverdale 2×10 “ The Blackboard Jungle ” & 2×11 “The Wrestler”

Recensione serie TV: Riverdale 2×10 “ The Blackboard Jungle ” & 2×11 “The Wrestler”

Riverdale 2×10 “ The Blackboard Jungle ” & 2×11 “The Wrestler”

 

Chiuso il capitolo “Boia”, a Riverdale sembra finalmente tornare la tranquillità; ma con l’immediata chiusura del Liceo del Sud, il Liceo di Riverdale si prepara ad accogliere le Vipere. Non tutti sono entusiasti. Alcuni ragazzi come Reggie e Cheryl, contrari a questa fusione, cercano in tutti i modi di cacciare le vipere dalla scuola, mentre Jug vorrebbe trovare una soluzione momentanea.


A quanto pare dietro questa immediata chiusura del liceo sono immischiati i Lodge (Veronica sembra che sarà il centro di tutto) e la Sindaca.
Questi affari portano l’FBI a Riverdale, più precisamente ad Archie. La donazione anonima dei Lodge viene scoperta da Fred, che per ripagarli gli cede una quota della sua azienda, entrando anche lui in affari con loro. La paura è che il padre possa essere incriminato. Archie accetta di aiutare l’FBI, e grazie alla sua relazione con Veronica, cerca di indagare su quello che l’Agente Adams gli chiede.
Così si ritorna a indagare su Nick Saint Claire e sul suo incidente.
Grazie alla scusa di voler un nuovo assegno per Cheryl (che anche lei a problemi non scherza), Archie va a New York per avere informazioni. Trasportato dai sentimenti per Veronica e dalle frecciatine di Nick, Archie pesta il ragazzo, il quale riferisce tutto a V. Le informazioni ricavate dall’incontro non servono a molto.
Archie spiega tutto a V., omettendo naturalmente la parte importante; in più rivolge all’Agente Adams la stessa domanda che anche noi ci poniamo: “potrebbe il Boia catturato e ora morto, non essere, in realtà il Boia? “

E se dopo tutto ciò vi state ancora annoiando, ci sono novità sul fronte Cooper. Polly torna a casa per dire addio alla sua famiglia. Betty, per aiutare sua madre data la situazione, trova suo fratello Charles, dato in adozione molti anni fa. Il ragazzo non sembra contento di rivedere la donna e quella che dovrebbe essere sua sorella. In un primo momento le caccia, ma Betty torna da lui. Quel momento per il ragazzo non è dei migliori, perché un uomo cerca di ferirlo più volte. Dopo l’intervento di Betty, il ragazzo viene portato a casa Cooper.

Intanto Riverdale si prepara a festeggiare il suo padre fondatore, il Generale Augustus Pickens.

Alcuni genitori continuano a chiedere alla Sindaca di riaprire il Liceo del Sud, e per cercare di distrarli da ciò, i Lodge hanno un’idea.

Con la co-sponsorizzazione della Andrews Industries, le Lodge Industries propongono alla Sindaca un cambiamento per il Pickens Day affinché sia una pubblicità per il progetto SoDale. L’incontro è interessante, perché vediamo, oltre ai diretti interessanti, anche la presenza dello sceriffo e di Veronica stessa, che dimostra come sia in prima linea per il progetto. Ma non tutti sembrano contenti di questo.

La Sindaca è seccata e per niente entusiasta di come Veronica sia utilizzata negli affari della famiglia, tanto da mettere in guardia Josie, sua figlia, la quale si arrabbia. E qui assistiamo al grande primo passo falso della Sindaca, perché mai mettersi contro i Lodge. E seppur Hermione sia perfida, Veronica lo è di più, ma entrambe sono astute.

Archie racconta tutto sull’incontro all’Agente Adams e ottiene un accordo di immunità per il padre e Veronica, omettendo però nel suo racconto la presenza della ragazza. Affinché tutto torni alla normalità, Archie spera che avvicinandosi ad Hiram possa scoprire dei dettagli per incastrarlo. Così attraverso lo sport preferito dell’uomo inizia il suo piano. Questo tentativo riesce, dopo vari incontri non troppo pacifici, a portare Hiram dritto nella trappola, cioè a “fidarsi” di Archie.

Intanto per un progetto di scuola, Jug parla con una delle Vipere più anziane: il nonno di Tony. Da lui scopre interessanti dettagli e retroscena su quello che oggi Riverdale continua a onorare ogni anno, il Generale Pickens.

A quanto pare il Generale fu assunto da Barnabas Blossom (eh sì, sempre Blossom, che in quel periodo storico erano una grande famiglia) per scacciare via la Tribù Uktena dalla quale discendono le Vipere. Nel portare a termine la sua missione pare che il generale abbia ucciso centinaia di donne, bambini innocenti, così Jug chiede aiuto a Betty per pubblicare la verità. L’articolo fa arrabbiare Tony e la stessa Cheryl contro la sua famiglia, ma scatena anche un gran caos per la festa del padre fondatore, che si placa solo con l’intervento di Hiram. Nonostante tutto, il mattino dopo la statua in onore del Generale ha la testa mozzata.

Intanto grazie a Kevin, Betty scopre dettagli su Chic (Charles), suo fratello e il suo lavoro. Il ragazzo continua a pernottare in casa Cooper, dove Alice continua a volerlo e Hal invece cerca in tutti i modi di cacciarlo, specialmente quando scopre il suo segreto. A provarci con lui è Penelope Blossom, che nonostante i soldi di Nick e il parere contrario della figlia, continua a voler “prostituirsi”.

Come sempre Riverdale non delude mai, ma ci fosse una volta in cui un episodio sia leggero. In questa stagione sta succedendo di tutto e di più e siamo solamente a metà. Per quanto riguarda la trama principale e le sue varie direzioni secondarie, vengono spiegate bene e sono tutte bilanciate. All’interno di ogni episodio abbiamo modo di capire varie storie, unire i punti e aggiungerne altri. Un lavoro apprezzato di questi tempi.

baby.ladykira

Oltre ad essere l' Admin founder del Sito di Romanticamente Fantasy, sono una libraia ed adoro tutti i libri in genere, dai cartacei ai digitali. Oltre alla passione dei libri, sono una telefilm e film dipendente ^_^
x

Check Also

Una Serata al Cinema: Deadpool 2

Tessv ha guardato per noi Deadpool2 e mi sembra di capire che ...

error: Contenuti di proprietà di RFS