Da non perdere
Home / Telefilm & Film: Recensioni, Anteprime ,Spoiler, Gossip / Recensione serie TV: Recensione Serie Tv: Lucifer 3×16 – Infernal Guinea Pig

Recensione serie TV: Recensione Serie Tv: Lucifer 3×16 – Infernal Guinea Pig

Eccoci arrivati al sedicesimo episodio di questa stagione, e per me è ancora un Ni!

Non posso dire che sia stata una puntata noiosa, anzi tutt’altro, ma…

Lo so! Ultimamente sono un po’ ripetitiva, ma in questa serie qualcosa non gira più, o per lo meno non gira bene come all’inizio! noi telefilm addicted sappiamo benissimo che più o meno alla terza o quarta stagione di un telefilm il calo fisiologico è quasi scontato, ce lo aspettiamo, è nell’ordine naturale delle cose, ma qui stiamo andando un tantino oltre; comunque, opinioni personali a parte, andiamo a parlare di questo Infernal Guinea Pig.

Abbiamo dei risvolti assolutamente imprevisti per alcuni personaggi, degli interrogativi ottengono una risposta, altri – molti – rimangono ingarbugliati, se non addirittura peggiorati.

Ok cercherò di dare un senso a quello che sto dicendo, così forse capirete che non sono una pazza in preda a farneticazioni strane…

Alla fine della puntata precedente Lucifer aveva avuto quella che secondo lui era “l’idea del secolo”, e tutto grazie a un commento assolutamente innocente di Chloe.

Lo troviamo con Pierce, dove con una spiegazione tanto sconclusionata quanto divertente arriva al punto: se Abele fosse ancora vivo, Caino teoricamente non avrebbe ucciso nessuno, pertanto addio marchio e fine dell’immortalità; uno sbalordito detective Pierce ascolta tutto questo e… si mostra d’accordo con il nostro Devil. Ma dico io, avete secoli di vissuto alle spalle e non vi rendete conto della cavolata implicita in questa cosa? Ovviamente no!

A questo punto arriva il primo colpo di scena con la valanga di domande che ne conseguono.

Per attuare il piano di Luci occorre prelevare l’anima di Abele che si trova niente meno che… all’inferno, e qui la prima domanda. Ammetto di non essere molto ferrata in materia di teologia, ma, se Abele è stato ucciso da Caino, non dovrebbe essere la vittima? Capisco la punizione data a quest’ultimo, ma perché il fratello è all’inferno? Che abbia ragione Pierce? e cioè che in realtà il cattivo della storia non è lui? Questo però metterebbe drasticamente in discussione le regole di Papino, sul serio?

Andando avanti e scopriamo che Abele è stata la prima anima a entrare all’inferno, quella su cui tutti i demoni torturatori si sono allenati per diventare bravi nel loro “lavoro”.

Ingenuamente mi aspettavo che all’inferno (Supernatural docet) si avessero torture corporali, e invece no, sorpresa, le punizioni sono più mentali che fisiche, infatti ci viene spiegato che il peccatore di turno non viene malmenato, torturato, fatto a pezzi ecc…, ma si trova costretto a vivere in un loop che lo porta a ripercorrere sempre quello che teoricamente è il suo peccato. La punizione di Abele consiste nel rivivere costantemente la sua morte per mano del fratello, in epoche diverse, in contesti diversi, ma sempre con il medesimo finale.

Perché? Niente, non ci spiegano niente, Pierce durante la conversazione iniziale con Lucifer aveva detto che il fatto che fosse stato lui a uccidere il fratello era stato solo un caso; si odiavano reciprocamente quindi prima o poi uno dei due avrebbe compiuto il gesto estremo, sfortuna (o fortuna?) ha voluto che fosse lui.

Questa spiegazione mi lascia un filino perplessa, ma l’uccidere qualcuno non è garanzia di un biglietto di sola andata per l’inferno? E quindi anche l’essere uccisi? E la domanda continua a girarmi in testa: perché mai Abele è all’inferno? Si suppone perché era un rompipalle, ma da quando questo è peccato? Basta la smetto, le domande si susseguono, ma le risposte languono.

Ok, torniamo al punto, per far uscire l’anima di Abele dall’inferno occorre un corpo che la possa ospitare (vi ricordate di charlotte/mamma), fortuna vuole che proprio il caso della settimana offra la soluzione al problema.

Facciamo la conoscenza di Bree, la quale si trova in fin di vita all’ospedale a causa dello scoppio di una bomba. Attentato sul quale la nostra squadra viene chiamata a investigare.

Una volta in ospedale assistiamo a un’altra divertente scenetta tra Luci e Pierce, i quali sono appunto alla ricerca di un corpo, ehm di una persona che stia morendo. Si imbattono prima nella ragazza, ma Luci boccia subito l’idea, non perché sia una donna, ma perché giovane e quindi destinata a vivere a lungo; optano pertanto per un novantaduenne appena deceduto. Luci, sfoggiando le sue ali, fa un saltino giù e torna in un attimo… Secondo voi le cose potevano andare come i due avevano previsto? Ovviamente no! L’anima di Abele si infila direttamente nel corpo di Bree la quale ormai morta, si alza e tranquillamente e se ne va.

Di Abele scopriamo qualche piccolo dettaglio di cui onestamente potevamo fare a meno, primo fra tutti che è un donnaiolo e super convinto di essere irresistibile.

Tutto questo non viene buttato lì a caso, serve per riuscire a trovarlo, infatti è proprio Maze che, ricordando il carattere del fratellino, spiega ai due che è molto simile a Lucifer e quindi sicuramente seguirà le sue orme.

Dopo qualche giro a vuoto i due riescono a trovarlo, ma Amenadiel era riuscito a raggiungerlo per primo offrendogli una pistola. Non ho ben capito il piano dell’angioletto, voleva che sparasse a Caino, che si uccidesse? Non mi è chiaro, ma anche qui la pistola non viene inserita a caso, infatti una volta che Caino e Lucifer arrivano; Abele/Bree spara a un uomo che si scopre essere il capo del cartello Colombiano di cui Chloe e Dan stavano seguendo le tracce.

Non parlerò del caso della settimana, perché veramente banale e chiaramente fine solo a dare un senso al piano di Lucifer che, come da copione, gli si ritorce contro, il che porterà all’ultimo colpo di scena della puntata.

Resosi conto che con i suoi piani per danneggiare Papino stava rischiando di far uccidere Chloe, sembra rinunciare ai suoi intenti mollando Pierce… davvero? Rompere un patto con il diavolo è così facile, niente conseguenze? Anni e anni di libri, film e telefilm ci hanno insegnato che non è così, ma evidentemente qui qualche regola è stata aggirata.

Insomma, ho davvero parlato poco della puntata e molto delle mie sensazioni, ma l’episodio inevitabilmente ha portato a questo, al porsi delle domande alle quali, ahimè, non credo avremo delle risposte.

A questo punto ci troviamo con Caino fuori dai giochi, Chloe e Lucifer che si stanno riavvicinando (davvero, dopo mesi in cui l’ha considerata zero, bastava solo la parvenza di un reale pericolo per farlo tornare sui suoi passi?), e adesso?

Beh al momento non ho una risposta, la sensazione è che gli autori abbiano iniziato questa stagione con i presupposti migliori per poi perdersi a metà strada; si suppone che abbiano finalmente trovato un punto di arrivo, ma per la fretta di raggiungerlo non stanno prestando molta attenzione ai dettagli, cosa che in questa serie fino a ora non era mai successo.

È davvero un peccato, la storia di Caino e Abele poteva, anzi doveva, essere trattata meglio, è quasi tragico vedere come il nostro diavolo non si sia reso conto che la scoperta da parte di Caino, che Abele sia stato all’inferno fino a ora, non abbia creato in lui nessuna emozione, insomma se realmente non era lui il cattivo, il fatto che il fratello abbia subito la stessa sorte avrebbe dovuto se non altro farlo riflettere, e invece non vediamo niente, nessuna emozione, nessun pentimento.

La puntata poi si chiude con la morte di Bree/Abele, ma dai?

Ultima considerazione su questo episodio è la scoperta del motivo per cui Charlotte è finita all’inferno, e la risposta per quanto pazzesca possa sembrare è che era un bravo avvocato! In una seduta con Linda infatti lei racconta del suo “sogno ricorrente” e cioè vedere sterminare la sua famiglia da un uomo che per colpa della sua bravura in Tribunale non è stato punito.

Non so davvero cosa dire, è stato un bell’episodio, ma i buchi nella trama sono stati notevoli, senza considerare alcuni, molti, momenti nonsense. Ma c’è da dire che per la prima volta da diverse puntate sono davvero curiosa di scoprire cosa accadrà adesso, e voi?

Qui vi saluto e… alla prossima settimana!

Recensore: 

Editing 

baby.ladykira

Admin Founder del gruppo ROMANTICAMENTE FANTASY SITO
x

Check Also

Recensione Serie Tv : “A Discovery of Witches” Stagione 1 Episodio 1

La nostra Danny ci racconta il primo episodio di questa nuova serie ...

error: Contenuti di proprietà di RFS