Home / Telefilm & Film: Recensioni, Anteprime ,Spoiler, Gossip / Recensione Serie Tv: Manifest 1×07 – “S.N.A.F.U. Situation normal: All Fucked Up”

Recensione Serie Tv: Manifest 1×07 – “S.N.A.F.U. Situation normal: All Fucked Up”

All Fucked Up

Progetto grafico a cura di AstreaLux

 

Oggi posso dire di aver avuto quale risposta alle mie innumerevoli domande, si sa che la settima puntata è sempre la migliore. E finalmente, direi!

S.N.A.F.U.: Titolo abbastanza strano, ma adatto alla situazione di Ben e vedremo perché, l’acronimo sta per Situation normal: All Fucked Up, in italiano Come al solito, è tutto un casino.

Segui il tuo cuore.

 Michaela cerca di buttarsi alle spalle il senso di colpa per la morte di Evie, passando del tempo insieme a sua mamma, affetta da demenza.

A lavoro invece, tutto sembra tranquillo. Mentre con Jared sta pattugliando le strade della città, arriva una chiamata per una sparatoria. Una volta arrivati sulla scena del crimine si scopre che il proprietario del negozio a cui hanno sparato, un barbiere, sta morendo, Michaela tenta disperatamente di tenerlo in vita, ma è troppo tardi.

In centrale, al momento dell’identificazione del ladro, Carlos, il nipote della vittima, esita e va via.

Più tardi, durante una cena con Jared e Lourdes, ha un’intuizione, si precipita da Carlos e lo invita a consegnarle l’arma del delitto; arma che non erano stati in grado di trovare. Farsi giustizia da soli non è mai una cosa intelligente.

Il giorno dopo, Mick racconta a Jared ciò che ha fatto, il quale si arrabbia accusandola di aver compromesso l’indagine, ma viene smentito dall’ingresso di Carlos che è lì per consegnare l’arma. Sfortuna vuole però, che il ladro sia stato rilasciato quella mattina per mancanza di prove.

Di nuovo in strada, Michaela e Jared cercano di rintracciare il sospettato. Il battito del cuore sarà la sua guida, infatti dopo un po’ di svolte riescono a catturare il ladro che stava minacciando un povero nonnino.

Michaela ritorna nel luogo della sparatoria per dare a Carlos la buona notizia ed è proprio in quel momento che scopre che il cuore di Evie batte nel petto del ragazzo.

 

Sotto copertura.

In un flashback iniziale, ci viene mostrata una passeggera, Fiona Clarke sul volo 828 che blatera sul fatto che tutti loro sono legati. Piuttosto enigmatica, ma ricordatevi della signora, perché la ritroveremo più avanti.

Dopo le dimissioni di Cal dall’ospedale, Ben finalmente smette di ciondolare e accetta il suo primo lavoro dopo l’atterraggio. Vi chiederete in che Università prestigiosa sia finito, vero? Niente di più sbagliato. Ebbene, il nostro brillante matematico è stato assunto come semplice contabile in un’azienda, la JP Williamson, che tra i suoi clienti ha la famosa UDS. In questo modo spera di capire da chi è finanziata e quindi a chi dà gli ordini.

Durante il suo primo giorno di lavoro, cerca di accedere ai file che riguardano la UDS, inutilmente. Escogita un modo per ottenere l’identificativo del suo Boss scoprendo così che Fiona Clarke lavora per la USD.

Parlando con Saanvi scopre che il lavoro di Fiona, prima del volo, consisteva nell’elaborare teorie che dimostrassero come tutte le menti sono connesse tra loro; non solo, quella sera stessa si terrà un dibattito proprio su questo tema.

Il Direttore Vance si chiede perché Ben Stone abbia accettato un lavoro di così basso profilo e sospettando che stia seguendo una pista decide di tenerlo d’occhio.

Al dibattito, Saanvi e Ben apprendono che Fiona è all’oscuro dei passeggeri scomparsi e degli esperimenti che si celano dietro al suo progetto.

Ben decide quindi di unirsi a una partita a poker con i colleghi di lavoro per avvicinarsi ad un tizio del reparto informatico.

Il giorno dopo fa visita al tecnico e versandogli di proposito il caffè addosso, sottrae dal computer i dati che gli interessano. Informa Saanvi di ciò che ha fatto, ma Vance legge i messaggi e decide di intervenire, togliendogli la chiavetta.

L’episodio si conclude con Ben e Mick che si confidano sulla rispettiva mancanza di fede e sulla strana connessione tra i passeggeri. Ben chiede un segno e lo ottiene: osservando il disegno che Cal ha appeso al frigo, realizza che si tratta di Carlos con il cuore di Evie. Dimostrazione del fatto che sono tutti legati.

Puntata un po’ sottotono, se non fosse per Ben, l’unico ad avere mezze risposte. Vance inizia a piacermi un po’ di più, nonostante i modi da stronzo, Grace non si fa vedere. Cosa si può desiderare di più?

 

Snow White

x

Check Also

S11e10 “ The Battle of Ranskoor Av Kolos”

Recensione serie Tv: Doctor Who S11e10 “ The Battle of Ranskoor Av Kolos”

S11e10 “ The Battle of Ranskoor Av Kolos” Eccomi tornata a parlare ...