Home / Telefilm & Film: Recensioni, Anteprime ,Spoiler, Gossip / Recensione Serie TV: Lucifer 3×01 They’re Back, Aren’t They

Recensione Serie TV: Lucifer 3×01 They’re Back, Aren’t They

Ladies and Gentlemen … Lucifer is Back!

Finalmente ci siamo, la terza stagione è iniziata. Ho trovato l’episodio particolarmente esilarante e, per gran parte della puntata, ho avuto un sorriso stampato in faccia come una scema.

Secondo me ciò che colpisce in Lucifer è proprio questo, la capacità degli autori di aver creato una serie che riesce ad essere leggera ma mai scontata, divertente ma non trash, insomma per quanto mi riguarda una delle migliori degli ultimi anni.

Ma passiamo all’episodio; ritroviamo Luci esattamente dove lo avevamo lasciato alla fine della scorsa stagione, solo, nel deserto e di nuovo con le sue ali.

Riesce a tornare a Los Angeles fermando un camion portavalori che – con Luci niente è mai lineare – era stato rubato niente di meno che dal ladro della gioielleria che avevamo conosciuto all’inizio della seconda stagione; il ladro piu’ sfigato della storia che rimase in mutande allora (letteralmente) e lo e’ rimasto anche questa volta.

Tornato a L.A. Luci si taglia di nuovo le ali, convinto che gli siano state restituite per uno scherzo perverso del padre.

Decide anche di dire la verità a Chloe su chi sia veramente, ma proprio nel momento in cui dovrebbe sfoderare la sua faccia da Devil … niente, non accade niente!

Chloe, che si aspettava che Luci fosse finalmente pronto a fidarsi di lei dandole una spiegazione sul perché delle sue “stranezze”, rimane delusa di nuovo.

Lucifer, di contro, fa quello che fa sempre, ossia incolpa il padre.

Amenadiel invece ha una teoria diversa; gli fa notare che forse sta guardando la cosa da un punto di vista sbagliato, l’avere di nuovo le ali (che ricrescono anche se le taglia) e il suo perdere la faccia da Devil, forse non e’ una punizione, ma un messaggio del padre per fargli capire che è stato perdonato.

Per Luci non è così, lui vive tutto questo come l’ennesima intromissione nella sua vita.

Fondamentalmente se togliamo angeli, demoni e diavolo la storia alla base in realtà è molto semplice, abbiamo una famiglia con il padre padrone, la madre egoista, il figlio prediletto che fa di tutto per compiacere il padre e il figlio che si ribella all’autorità paterna. Un classico!

D’altronde la caduta di Lucifer dal paradiso fu proprio dovuta a questo, al suo pretendere di poter esercitare il libero arbitrio.

Al dipartimento di polizia, intanto, facciamo la conoscenza del nuovo tenente, Marcus Pierce, (per chi come me ha seguito Smallville è sempre un bel vedere) il quale appare subito molto diverso dal precedente capo.

Pierce e’ arrogante, maleducato e …. semplicemente meraviglioso!

Il caso della settimana si incrocia con il rapimento di Lucifer, sembra infatti che ci sia una società che inscena finti rapimenti richiesti, come nel caso del sospettato di turno, per fare uno scherzo ad un amico (scherzo finito nel peggiore dei modi visto che il tipo e’ morto)

Seguendo questa traccia Lucifer arriva dritto dritto a colui che immagino sarà il nuovo Villain della stagione, un uomo (ne siamo certi?) che si fa chiamare Sinnerman (Il peccatore).

Lucifer è convinto che sia stata questa persona, o demone, o qualunque cosa sia a fargli ricrescere le ali e a farlo diventare più simile a un angelo che al Diavolo.

(Avete notato i pazzeschi messaggini di Lucifer solo con le emoji, impagabili!)

Impressione prettamente personale, quando Luci chiede al fratello se ha mai sentito parlare del Peccatore la reazione di Amenadiel è quanto meno sospetta; dice di non conoscerlo, ma la sua faccia preoccupata racconta un’altra storia, ma forse me lo sono soltanto immaginata (che inizi anch’io a vedere complotti ovunque?)

La puntata si chiude con il ritrovamento del cadavere del capo della società dei finti rapimenti, che è stato ucciso con una brutalità che lascia tutti quanti perplessi. Anche questa è una novità, mai in Lucifer avevamo visto tanta crudeltà, il che fa presumere che questo Sinnerman sarà un grande villain.

Altra considerazione, questo cattivo appare contemporaneamente a Clark Kent ops Marcus Pierce, che siano la stessa persona?

Per concludere possiamo dire che e’ stata una puntata introduttiva, ci sono state mostrate le nuove dinamiche della serie e della squadra, con una buona dose di ironia che in Lucifer non manca mai e soprattutto non annoia mai.

Restiamo in attesa di vedere gli sviluppi di questa stagione che dalle premesse sembra promettere di essere davvero interessante.

Qui concludo e aspettiamo con ansia la prossima puntata ….

 

Recensione Serie TV: Lucifer 3×01 They’re Back, Aren’t They
5 su 1 voti

Gaia

x

Check Also

Recensione Serie TV: Supernatural 13×01 Last and Found

Eccoci tornati per la tredicesima stagione di Supernatural, la più longeva serie ...

error: Contenuti di proprietà di RFS