Da non perdere
Home / Senza categoria / Recensione Serie Tv: Le terrificanti avventure di Sabrina – 1×03 “Il processo di Sabrina Spellman” e 1×04 “L’Accademia delle Streghe”

Recensione Serie Tv: Le terrificanti avventure di Sabrina – 1×03 “Il processo di Sabrina Spellman” e 1×04 “L’Accademia delle Streghe”

Sabrina

Progetto grafico a cura di TessV

A scuola Sabrina rimane molto confusa e spaventata dall’incontro con l’Oscuro Signore. La ragazza non ha nemmeno il tempo di elaborare la cosa che un altro problema si prospetta all’orizzonte. Viene convocata in tribunale per essere processata con l’accusa di essere venuta meno alla promessa fatta al Signore Oscuro. A pagare le conseguenze della sua scelta sono anche le sue Zie che, essendo le tutrici, saranno esaminate e private dei loro poteri.

Sabrina capisce che questo è l’ennesimo tentativo di farla firmare e chiede aiuto a un famoso avvocato mortale che conosce il mondo della notte: Daniel Webster. Seppur in un primo momento l’uomo cacci la ragazzina dalla sua casa, si presenta in tribunale in qualità di suo difensore.

Grazie al processo, Sabrina verrà a scoprire alcuni segreti, sia riguardanti il suo avvocato, che le sue zie; sembra quasi che alla base di tutta questa storia ci siano due fazioni opposte: suo padre e sua madre. Là dove la zia Zelda era apertamente schierata dalla parte di lui, Hilda invece anche se di nascosto, lo era della madre; ma saranno proprio questi segreti che faranno sì che le zie si schierino al suo fianco.

Entrambi i suoi genitori hanno cercato di proteggerla, l’uno all’insaputa dell’altra, esponendola però a un pericolo maggiore. La comunità si trova per la prima volta davanti a un fatto mai accaduto prima: una ragazza che viene rivendicata sia dal cielo, la madre l’aveva fatta battezzare, che dagli inferi, il padre l’aveva già iscritta nel libro della bestia. In questo modo Sabrina ottiene una piccola vittoria, viene infatti prosciolta da ogni accusa a condizione che oltre al frequentare la sua scuola umana, si rechi anche all’Accademia delle Arti Occulte.

In sintesi non sarà cosa facile per Sabrina vivere in pace, perché lo stesso Padre Blackwood e Madame Satana (che veste i panni della professoressa – mentore di Sabrina alla Baxter High) sono intenzionati a portare la ragazza al Signore Oscuro, ognuno con i propri mezzi.

 

All’Accademia

Finalmente entriamo nell’Accademia delle Arti Occulte, un luogo che in queste puntate ci ha incuriosito molto. Quello che vediamo della scuola non è molto. Circondata da un intero bosco che si estende per quelli che sembrano chilometri, la struttura esterna lascia molto a desiderare. Normale, quando si vuole nascondere una scuola di magia in cui si trovano manufatti antichi e un potere incredibile.

All’arrivo in Accademia Sabrina fa la conoscenza di un bambino che poi scopre essere morto durante i riti dell’inquisizione che gli studenti più grandi facevano ai nuovi arrivati. Gli spiriti sono rimasti nella scuola per quello che sembrerebbe un conto in sospeso. Anche Sabrina si ritrova ad affrontare varie prove, terribili a livello psicologico e fisico. La ragazza riesce a cavarsela nonostante il suo turbamento, grazie in un primo momento al suo famiglio e successivamente, quando riesce a capire che la cosa è più grande di lei, alle zie alle quali chiede aiuto.

Le zie, che dopo i primi episodi in cui sembravano remarle contro, dimostrano l’affetto verso la nipote. Hilda si è sempre dimostrata più materna, ma è Zelda quella che riesce a mostrare il suo lato comprensivo. Una volta capita la situazione, Sabrina affronta le Sorelle Sinistre e pone fine a queste antiche quanto barbare usanze.

I rituali non sono l’unico problema a cui deve andare incontro, perché dal suo arrivo, Padre Blackwood le ha impedito di frequentare lezioni importanti, perché ritiene la ragazza non all’altezza. Con invito di zia Zelda a mettere alla prova la ragazza, Sabrina riceve un rompicapo e scopre da Nicholas (un ragazzo che frequenta l’accademia stessa) che è stato creato da suo padre. Al fine di risolverlo, la strega chiede aiuto al ragazzo e grazie a un diario di suo padre, risolve l’enigma, il rompicapo si apre e ne esce qualcosa che sembra essere polvere e … un mostro.

Intanto a Greendale…

Mentre Sabrina si trova all’accademia, Susie invita Rosalind a casa sua per un weekend tra ragazze, è qui che scopriamo qualcosa di interessante che ci ricollega alla storia di Harvey. Lo zio di Susie, Jesse, lavorava nelle miniere per il padre di Harvey fin quando un giorno non si ammalò e impazzì, continuando a ripetere di aver visto qualcosa in fondo alle miniere. Quando Rosalind racconta ad Harvey cosa ha scoperto, il ragazzo cerca di parlare con l’uomo che però lo attacca.

Il personaggio di Harvey è all’oscuro del segreto di Sabrina, ma già negli episodi precedenti abbiamo scoperto che il suo rifiuto di lavorare in miniera con il padre è dovuto a un episodio accaduto quando era piccolo dove, perdendosi nei cunicoli della miniera, sostiene di aver visto un mostro (che dalla descrizione Sabrina capisce che si tratta del Signore Oscuro). Il fratello maggiore continua a supportarlo e proteggerlo dalla violenza del padre, che a tutti i costi vuole che il ragazzo segua le sue orme, ma il sogno di Harvey al momento è un altro, lui adora disegnare ed è anche piuttosto bravo.

A Casa Spellman…

Continua la storia dell’attività di famiglia: un’agenzia di pompe funebri. A causa della morte di un ragazzo, Connor, Ambros sembra intenzionato a indagare sulla sua morte dato che sul corpo privo di vita è presente il marchio dell’occulto. Durante il funerale conosce un amico di Connor, Luke e tra i due accade qualcosa. Giorni dopo il ragazzo invita Ambros a uscire e pur di farlo, il nipote chiede aiuto a Hilda approfittando che Zelda è fuori. Ambros incontra Luke, non di persona in quanto non può lasciare la casa, ma con la sua proiezione astrale, tra l’altro una cosa molto pericolosa, mentre a casa Spellman arriva Madame Satana.

Considerazioni

Che episodi ragazzi!

La trama e le sottotrame si presentano equilibrate, ben solide e chiare. Tutti questi segreti mi lasciano intendere che sono solo i primi di una lunga serie e sarà divertente scoprire cosa ci aspetta.

Con quel suo sguardo dolce ma pieno di malizia Sabrina continua a essere un personaggio bellissimo.

Seppur adolescente, si dimostra timorosa e non ha problemi a chiedere aiuto. Sa essere razionale sia negli errori che nelle vittorie, ha un senso di protezione verso chi ama e un rispetto del prossimo non indifferente.  Dimostra una forza e una determinazione che non riescono a scalfirla anche di fronte alla Bestia che fa davvero venire la pelle d’oca (e fidatevi, fa davvero ribrezzo); non per questo c’è da nascondere che anche lei sa essere molto persuasiva e diabolica sempre nel difendere qualcosa in cui crede. Non saprei come definirla se non una “Bambola di porcellana che nasconde una bomba all’interno”. È incredibile e Kiernan Shipka è impressionante!

La storia di Harvey continua a incuriosirmi, mi piace il ragazzo e spero di veder approfondita la sua storia che sicuramente è collegata a quella di Sabrina.

A starmi proprio sulle scatole (e lasciatemi il linguaggio) sono Rosalind e Susie. Per quanto la storia giri intorno a loro, non riescono a coinvolgermi.

Parlando della regia fiabesca e la fotografia autunnale che riportano ancora una volta scenari scuri e calcolati, posso affermare che rendono giustizia all’affermazione “Una cittadina in cui sembra essere sempre Halloween”. Greendale è come una città intrappolata in una bolla del tempo.

Un consiglio che è dato alla protagonista dall’avvocato è “Conosci i tuoi nemici, impara tutto ciò che c’è da sapere sul tuo avversario e combatti per ottenere ciò che ti spetta”.

 Non bisogna vivere nella ferma e oscura Greendale, per capire quanto queste parole siano vere. Quando si possiede determinazione e si crede fortemente in ciò che siamo e vogliamo essere, possiamo affrontare qualsiasi demone (che sia Satana o meno). Possiamo essere una fonte di speranza per gli altri, ma ogni giorno dobbiamo esserlo per noi stessi.

 

Snow White

x

Check Also

Bright and High Circle

Recensione Serie Tv: The Romanoff 1×05 “Bright and High Circle”

  Salve Romanovs! Eccomi qui per recensire la quinta puntata di questa ...