Da non perdere
Home / Telefilm & Film: Recensioni, Anteprime ,Spoiler, Gossip / Recensione serie Tv: L’amica geniale S01 – episodi 5 e 6

Recensione serie Tv: L’amica geniale S01 – episodi 5 e 6

L’amica geniale S01 – episodi 5 e 6

L'amica geniale S01 - episodi 5 e 6

Martedì 11 su Rai Uno è andata in onda la terza parte di L’amica geniale, serie TV per la regia di Saverio Costanzo, prodotta da HBO in collaborazione con l’emittente italiana e tratta dal romanzo omonimo di Elena Ferrante.

Lenù e Lila sono cresciute, le troviamo adolescenti in un’epoca in cui le donne di questa età, quasi quindici anni, erano già considerate pronte per essere maritate. E di questo argomento trattano i due episodi di questa serata: il concedere le figlie al miglior partito e risolvere così eventuali problemi economici della famiglia.

Lila riceve due richieste di matrimonio: la prima da parte di Pasquale, che rifiuta perché non è innamorata di lui, e la seconda dal temibile rampollo di casa Solara, Marcello, che Lila disprezza con tutta se stessa. Il ragazzo arriverà a chiedere ufficialmente in sposa la ragazza al padre, consegnando persino un bellissimo anello di fidanzamento, che la giovane ribelle gli restituirà immediatamente con sprezzante disgusto.

Avrà problemi con il padre, che vuole costringerla ad accettare la proposta, ma Lila terrà duro e combatterà contro i suoi da sola. Sola perché verrà a mancarle la presenza e il sostegno di Lenù, che nel frattempo ha accettato di andare a trascorrere un periodo di tempo a Ischia, presso la cugina della vecchia maestra.

Lenù inizialmente era riluttante a partire: non voleva lasciare l’amica in difficoltà e la sola idea di staccarsi dal focolare materno la terrorizzava. Ma a Ischia incontra di nuovo Nino Sarratore il grande amore della sua infanzia.

L’estate a Ischia la vede scrivere quotidianamente all’amica Lila e cerca di trascorrere il maggior tempo possibile in compagnia di Nino anche se quest’ultimo non ha interessi che per i libri e lo studio. Dopo i festeggiamenti per il suo 15° compleanno, la ragazzina è poi vittima di un episodio violento: il padre di Nino, Donato Sarratore, si intrufola di notte in camera sua e la tocca in modo lascivo e violento.

Traumatizzata dall’episodio e profondamente umiliata, Lenù partirà il giorno dopo alla volta di casa senza raccontare a nessuno cosa le è successo.

Il ritmo è più serrato nei due episodi di questa terza parte: la violenza da parte degli uomini nei confronti delle donne è assai esplicita e si manifesta anche fisicamente, sia con schiaffi da parte dei fratelli maggiori, padri e fidanzati alle ragazze, protagoniste e non, sia con attenzioni lascive morbose.

Di contro la ribellione e il tentativo di affrancarsi da un destino che appare segnato per le donne dell’epoca, sia che vivano in un contesto di povertà, ignoranza e miseria, sia che godano di maggiore istruzione e consapevolezza (il padre di Nino Sarratore è un uomo colto).

Pare che nella versione italiana, la violenza subita da parte di Lenù sia stata “edulcorata”, e molte sequenze scioccanti tagliate, mentre in America la stessa parte sia stata trasmessa integralmente.

Martedì 18 dicembre le ultime due parti della prima stagione. La HBO ha già annunciato il rinnovo anche per la seconda stagione.

 

Lostris

x

Check Also

Who Can You Trust

Recensione Serie Tv: Chicago Med – 04×11 – “Who Can You Trust”

Who can you trust? Di chi ti puoi fidare? La puntata di ...