Home / Telefilm & Film: Recensioni, Anteprime ,Spoiler, Gossip / Recensione Serie Tv: Chicago PD – 7×18 – “Lines”

Recensione Serie Tv: Chicago PD – 7×18 – “Lines”

Lines

Salve, Fenici!

Vengono ritrovati i resti del corpo di Isabel Peña sciolti nell’acido. Era la ragazza di Gael Rodriguez, capo di un’organizzazione di traffico di droga, che nessuno riesce a incastrare per i crimini che ha commesso. L’intelligence sta lavorando sul suo numero due, TJ Trevino così, Atwater e Rojas, sotto copertura cercano di fare uno scambio di droga. Mentre stanno trattando nel bar Perro Loco, Vanessa incontra il suo ex Luis Reyes il quale, non sapendo che lei è un poliziotto, rischia di farle saltare la copertura. Fortunatamente, con un diversivo la ragazza riesce a distrarlo e Kevin fissa l’incontro. Ci sono dodici morti sospette legate a Gael che però, non lascia mai tracce. Nei piani dell’intelligence c’è, tramite il finto scambio di droga, la cattura di Trevino e poi l’arresto di Gael, ma purtroppo l’accordo salta.

Le indagini ripartono dalle intercettazioni del telefono di TJ, con l’obiettivo di inchiodarlo la squadra indaga su ogni aspetto della sua vita, fino alla registrazione audio e video di ogni suo più piccolo movimento. Intenta a controllare i video del materiale raccolto, Rojas vede il suo ex e cancella quelle immagini. In cerca di spiegazioni va a parlare con Luis, ma lui nega ogni coinvolgimento con la droga. Rojas gli crede, lo conosce da quando aveva 8 anni e lui le ha sempre coperto le spalle, decide quindi di parlare con Hailey confessandogli ciò che ha fatto e lei la copre.

Più le indagini vanno avanti, più Gael ne esce pulito perché é evidente che lui interviene solo quando c’è di mezzo un grosso carico per approvarlo, è TJ che fa il lavoro sporco. La squadra decide allora di sfruttare uno dei compratori, Tyrell Young, forzandolo a fare un grosso acquisto dopo aver prosciugato la sua zona di spaccio.

Il piano funziona e Tyrell fa l’ordine, Gael dà l’ok e Vanessa fa un’amara scoperta: il galoppino che aiuta TJ nello scambio è proprio Luis. Di nuovo alla ricerca di spiegazioni Vanessa va a parlare con l’ex il quale ammette solo di costruire i doppi fondi delle macchine.

Ma a Voight nessuno riesce a farla sotto il naso. L’uomo chiede chiarimenti a Vanessa la quale gli racconta di come, anni addietro, Luis si sia preso la responsabilità di un furto d’auto pur di non coinvolgerla. Ma del passato a Hank non importa nulla, ricorda a Vanessa che ha scelto di essere un poliziotto e quindi di dover stare dalla parte della legge. Purtroppo per Hailey, dovrà pagare le conseguenze di avere saputo ma di aver deciso di tacere.

Luis va allo scambio di droga con Tyrell, ma poiché TJ è assente, la squadra decide di limitare i danni prendendo solo il corriere e lasciando andare la droga. Hailey offre al ragazzo un accordo: aiuto in cambio di collaborazione, e lui accetta. Durante l’appostamento scompaiono tutti i segnali dei localizzatori a eccezione di quello di TJ che viene trovano morto nella sua auto con ferite d’arma da fuoco alla testa. Gael li ha scoperti.

L’assistente procuratrice Becerra però non vuole aprire il caso poiché le intercettazioni non bastano e ciò significa che Luis, non avendo più un accordo, dovrà andare in carcere. Hailey si fa dire dal ragazzo in quale auto ha piazzato il doppiofondo e cosa fa lei? Mette dei panetti di droga nel bagagliaio così da consentire l’arresto di Gael. A questo punto Becerra disporrà di tutto il necessario per istituire il caso e Luis avrà l’accordo: un anno in cambio della sua informazione.

La punizione di Hailey costituirà nella sua partecipazione obbligata alla task force dell’FBI di New York. Voight non desidera per lei il suo stesso destino e quindi l’ha assegnata lì per qualche settimana. Sebbene ne comprenda le motivazioni, Hank non è per niente contento di ciò che ha fatto Hailey: il loro dovere non è creare prove! Agire sul filo del rasoio è un suo compito, una fine che non desidera per nessuno dei suoi ragazzi.

Personalmente sono d’accordo con lui, Hailey ha esagerato, oltrepassando la linea che demarca il confine tra poliziotti e criminali. E non importa se l’ha fatto per proteggere Vanessa. Il rischio di valicare quel confine troppe volte, è il non capire più da che parte stare.

Vanessa è distrutta dalla perdita dell’amico che è arrabbiato con lei per avergli mentito per anni. Luis è stato il solo a cui sia mai importato qualcosa di lei… ma d’altra parte, lei ha scelto il lavoro di poliziotta per fare la differenza e perché la sua vita avesse un significato. Confermando la sua paura che se gli avesse detto prima che era diventata una poliziotta lo avrebbe perso, lui le dice che il loro rapporto è finito.

Non mi resta che darvi appuntamento alla prossima puntata. A Presto!

Fulvia Elia

Avatar

Lascia un Commento

x

Check Also

Witchbomb

Motherland: Fort Salem -01X10- “Witchbomb” (Finale di stagione)

Care Fenici, siamo giunte, purtroppo, al finale di ...