Home / Telefilm & Film: Recensioni, Anteprime ,Spoiler, Gossip / Recensione Serie Tv: Chicago Fire – 08×14 – “Shut It Down”

Recensione Serie Tv: Chicago Fire – 08×14 – “Shut It Down”

Hold Our Ground

Progetto grafico a cura di Teresa

Lo sapete che Joe Cruz si deve sposare? E lo sapete che è il promesso sposo più agitato del mondo?

Joe sta scoprendo adesso il meraviglioso mondo dei preparativi del matrimonio: la sala, il ministro, la torta (ci sono ben 27 gusti diversi!), il locale… insomma se vedete un pompiere isterico aggirarsi per i locali della stazione 51, è lui!

La prima chiamata è per una fuga di gas. Mentre Matt e Ritter stanno parlando con l’uomo che ha dato l’allarme, dalla casa dietro di loro esplode un’enorme fiammata e immediatamente si sviluppa un incendio. In molti entrano nell’edificio alla ricerca delle persone che abitano lì e Gallo riesce a portare in salvo una bimba, anche se la poveretta è in condizioni molto gravi.

Anche il vigile del fuoco è rimasto ferito durante il salvataggio e quindi viene portato all’ospedale dove coglie l’occasione per chiedere notizie della bambina, che è stata messa in coma farmacologico per permettere alle ustioni di guarire meglio.

Dietro consiglio di Stella, Kelly decide di aiutare Cruz. D’altra parte è il suo testimone! Gli procura quindi un appuntamento per visitare un locale, che potrebbe affittare a un prezzo scontato. In più gli organizza la festa di addio al celibato! Insomma, per Cruz le cose stanno cominciando a migliorare.

La squadra di Herrmann viene contattata per un’ispezione. L’uomo è preoccupatissimo, si sa che Herrmann è un tipo emotivo 😉 Il suo grande amico Mouch, diciamolo un po’ istigato da Ritter, decide di dargli una mano. Ma l’aiuto che Mouch intendeva offrire si rivolta contro di lui. Dietro precise istruzioni di Ritter, che si rivela un vero schiavista, Mouch è costretto a imparare a memoria l’intero manuale di procedure!

Sylvie viene raggiunta alla stazione da un intermediario dell’agenzia di adozioni. Sappiamo che la sua mamma naturale ha cercato di contattarla ma la ragazza ha sempre rifiutato ogni tipo di apertura. Adesso le viene recapitata una busta direttamente dalla madre! In preda al panico, Sylvie porta la lettera a Matt e gli chiede di distruggerla!

Il rapporto che c’è tra questi due è decisamente diverso. Tuttavia, per qualche motivo che non riesco a capire, entrambi evitano di forzare la mano e le cose non si sbloccano mai, rimanendo in questo perpetuo stato incompleto…

Una nuova chiamata arriva in stazione e, anche questa volta, si tratta di una fuga di gas. Diverse persone, svenute per l’esposizione alle esalazioni, devono essere evacuate da un locale.

Al ritorno in stazione, Matt, Kelly e Boden decidono di fare qualche indagine in più e scoprono che, nell’ultima settimana, diverse squadre di pompieri hanno dovuto intervenire per fughe di gas. Il problema è quindi molto più vasto di quanto avevano inizialmente pensato.

I tre decidono di contattare la società erogatrice del gas, alla quale portano una mappa dettagliata degli incidenti occorsi. Non ci vuole molto a capire che le fughe seguono una precisa traiettoria, che corrisponde a una delle linee principali. I tre intimano alla responsabile della sicurezza dell’azienda di agire immediatamente, ma la donna risponde che i sensori posti sulla linea non registrano nessun allarme. In ogni caso, verranno fatte indagini più approfondite.

Ma secondo voi Matt ha veramente buttato via la lettera della madre naturale di Sylvie? Mmmmm, la donna, che lo conosce quanto noi, lo becca in fallo e lo obbliga a gettare nei rifiuti la busta davanti ai suoi occhi!

Gallo torna in ospedale e, come speranza di guarigione, porta alla bambina una copertina che era appartenuta alla sorella. La storia del ragazzo è terribile! Alla sola età di 12 anni ha assistito, senza poter far nulla, alla morte della sua famiglia, compresa la sua sorellina di 7 anni. È evidente che si porta dietro grandi sensi di colpa per essere l’unico scampato all’incendio che ha distrutto la vita dei suoi cari.

Purtroppo le indagini della società del gas non riescono a impedire lo svilupparsi di un nuovo terribile incendio, lungo una delle condutture!

Le operazioni di soccorso sono molto lunghe, in quanto bisogna portare in salvo tutte le persone che sono rimaste intrappolate sul marciapiede, sul lato opposto all’incendio. Kelly viene incaricato da Boden di chiudere l’erogazione del gas, ma la cosa si rivela ardua e difficoltosa. Nel frattempo, Matt e gli altri trasportano oltre la linea di fuoco tutti i poveri malcapitati. Le fiamme, però, si alzano sempre di più e Matt resta in trappola! Ma finalmente Kelly riesce a chiudere la valvola e l’incendio si spegne nel giro di pochi minuti.

Il giorno dopo arriva alla stazione 51 la direttrice della sicurezza della società del gas che porta ai tre pompieri una bottiglia di whisky come ringraziamento per l’allarme. Il problema era un sensore difettoso che non rilevava correttamente la pressione nella conduttura. Finalmente gli incidenti avranno termine.

Povero Mouch! Tutta la fatica che ha fatto per imparare a memoria le procedure si rivela inutile. L’ispezione risulta essere un mero controllo veloce dell’autopompa, con conseguente consegna del certificato. Tanto lavoro per nulla!

Arriva a casa di Matt una Sylvie disperata, alla ricerca della lettera inviatale dalla madre naturale. La sua infinita fiducia in Matt le dà la certezza che il compagno di squadra non ha buttato via la busta, come lei gli aveva chiesto di fare, per ben due volte! Infatti la missiva è lì. Sylvie la apre con mani tremanti ma all’interno c’è solo un nome e un indirizzo di Chicago. Cosa deciderà di fare?

L’attesa di un possibile sviluppo tra Matt e Sylvie è veramente esasperante! Mi sono stufata di aspettarli 😉

Alla prossima

Serena Oro

Avatar

Lascia un Commento

x

Check Also

Be the

Recensione Serie Tv: The Magicians – 5×12 – “The Balls”

Care Fenici, quello che sto per raccontarvi è ...