Home / Telefilm & Film: Recensioni, Anteprime ,Spoiler, Gossip / Recensione serie Tv: Chicago Fire 06×17 – “Put white on me”

Recensione serie Tv: Chicago Fire 06×17 – “Put white on me”

La puntata di oggi di Chicago Fire è meno memorabile della precedente. Tuttavia ci dà degli spunti di riflessione.

Cominciamo dal buon Otis che viene convinto da Boden a presentarsi alla stazione, con gran felicità di tutti, a parte il povero Cordova (ricordate tutti il suo sostituto temporaneo?). Ma anche per lui le cose stanno migliorando, Herrmann lo accetta ed è contento di averlo in squadra e dice a Matt che, come temporaneo, è meglio lui di tanti altri.

Questo è un bel problema per Gabby. Durante il suo turno da “Molly’s” infatti, Cordova li ha raggiunti, inviato proprio da Matt, e uno degli avventori si è messo a urlare che Cordova non avrebbe voluto andare lì perché si era fatto una delle tizie di “Molly’s” e aveva ancora dei sentimenti residui. E Matt ha saputo, giocoforza, della storia. Gabby, poverina, si è affrettata a dire che era una cosa del passato senza importanza, ma a Matt il fatto che lei non ne abbia parlato, sembra invece di grande importanza.

Ed ecco arrivare la prima chiamata del turno. Il tabellone dei punteggi di una piscina si sta staccando e i cavi elettrici minacciano i bambini in piscina. Cordova e Stella sono gli eroi del giorno, si tuffano e mettono in salvo i bambini, rischiando di morire fulminati. E invece, fortunatamente, va tutto bene.

Rimane però, al termine della missione, un bambino da solo. Stella se ne prende cura e, dato che non riescono a trovare i genitori, lo porta in stazione.

Qui il bambino viene lasciato alle cure di Otis, il quale riesce a farsi dare nome e indirizzo e chiama il padre, il quale dopo poco si precipita a prenderlo.

Ma questa situazione genera un problemone. Infatti, arriva alla stazione anche la madre, la quale, una volta che si rende conto che il bambino non c’è, minaccia una denuncia, in quanto non avrebbe dovuto essere riconsegnato al padre, che, rivela la donna, è uno psicopatico.

Nel frattempo a Chicago, è arrivata la madre di Kelly! La donna che lavora presso la chiesa locale, è tornata, nonostante odi i ritmi della città, per dare una mano a riorganizzare una chiesa di quartiere. Kelly le offre ospitalità e Stella cerca di far sentire la donna a proprio agio, ma le cose non partono col piede giusto. Dopo aver saputo che Kelly e Stella condividono l’appartamento, la donna è molto sospettosa della relazione tra i due e Kelly chiede quindi alla sua “collega” di non parlare della loro storia. E quando Stella gli domanda quale sarebbe la loro storia, Kelly tergiversa.

La madre del bambino che ha minacciato una denuncia, ha fatto molto di più. Ha deciso di andare in televisione e rivelare al pubblico quanto è successo. In cambio del suo silenzio, vuole una somma di denaro. I superiori di Boden decidono che se la debba sbrigare lui, dato che il danno è stato fatto dalla stazione 51.

Otis però si sente talmente in colpa da andare a casa della donna per scusarsi dell’accaduto, all’inizio lei reagisce molto male ma Otis capisce che c’è qualcosa che non funziona e riesce a scoprire che non c’è nessuna separazione e tutto quanto è un modo di fregare dei soldi ai vigili del fuoco. Grande Otis!

Durante il primo soccorso, era intervenuta sul posto anche un’ambulanza di una società privata. Sia Gabby che Sylvia conoscevano i due lavoranti, che offrono alle donne la possibilità di essere assunti lì. E data la situazione che Gabby sta scontando alla stazione, dovuta alla presenza di Cordova, vediamo che la ragazza ci sta facendo un pensierino, così come la sua collega.

Ma una chiamata d’urgenza farà cambiare loro idea. Infatti quando arrivano sul luogo, le due donne trovano due ragazzi di colore a terra e dopo pochissimo, comincia ad impazzare intorno a loro una sparatoria dovuta a una guerra tra gang. L’ambulanza privata, giunta insieme a loro, abbandona immediatamente, in quanto i due a terra sono evidentemente sprovvisti di assicurazione. E Gabby e Sylvie rimangono in mezzo alle pallottole. Arriva in loro soccorso l’autopompa e Cordova, con le mani alzate, si lancia contro i ragazzi armati chiedendo loro di non sparare! Un’azione veramente eroica!

Quando arriva la polizia è tardi, come fa notare loro Matt, tutti sono spariti e per terra rimangono solo i due feriti.

La madre di Kelly ha un’agenda e in questa agenda c’è scritto che vuole andare a trovare il suo ex-marito, traditore seriale, come già sappiamo. Kelly e Stella non sono convinti della bontà di questa idea ma la donna insiste.

E quale sorpresa infatti attende Kelly qualche ora dopo, quando al rientro del turno con Stella, trova suo padre e sua madre in atteggiamento intimo, mentre stanno cercando di rivestirsi. E indovinate un po’? I due hanno deciso di tornare insieme, per la grande felicità del figlio!

Finalmente Gabby decide di parlare a viso aperto a Matt. Si scusa con il marito di non aver parlato prima della sua relazione con il nuovo arrivato, ma a sua giustificazione, dichiara che era una cosa del passato, senza nessuna importanza per lei. Ma Matt è deluso, le risponde che non è la prima volta che la donna gli tiene nascoste delle cose e dal suo tono traspare tutta la sua frustrazione.

Insomma, un’altra puntata dedicata di più alle vicende private dei nostri pompieri che non al loro lavoro e a me, devo essere sincera, sta un po’ stancando! Più azione e meno sentimenti, per favore! 😉

Alla prossima!

Qui potete trovare la lista degli episodi precedenti con le relative recensioni:

http://www.romanticamentefantasy.it/serie-tv-chicago-fire-lista-episodi-recensioni/

 

Romanticamente Fantasy

Romanticamente Fantasy
x

Check Also

Out

Recensione Serie Tv: When hope calls – 1×03 – “Out of the past”

In questa terza puntata il passato si affaccia ...