Da non perdere
Home / Telefilm & Film: Recensioni, Anteprime ,Spoiler, Gossip / Recensione Serie Tv: : Charmed 1×11 – “Witch Perfect”

Recensione Serie Tv: : Charmed 1×11 – “Witch Perfect”

Witch Perfect

Progetto grafico a cura di TessV

Oggi ritorniamo a Hilltowne per un episodio musicale e un nuovo triangolo amoroso all’orizzonte. Vi avviso che in alcuni momenti forse è meglio mettere “mute”.

Nella scorsa puntata Macy aveva hackerato un computer che conteneva studi su dna demoniaco, ma aveva finito per ritrovare anche le sequenze di dna sue e delle sorelle.

In questo episodio, dopo attente analisi dei dna, Macy prende in disparte le altre streghe e rivela loro una sconcertante verità: Maggie e Macy condividono sia padre che madre, mentre quello che Maggie credeva padre ha concepito solo Mel. A cosa serva questo ai fini della storia è un mistero, mi viene il dubbio che sia una giustificazione per il fatto che l’attrice che interpreta Maggie sia afro-latina.

Maggie e Mel non la prendono bene. La loro madre, prima di morire, ha mentito loro sul fatto di essere streghe, sull’esistenza di Macy, sul vero padre di Maggie, e chi sa su cos’altro. Prendere atto che chi le ha messe al mondo sia una bugiarda seriale è un boccone amaro da mandar giù.

Maggie ha un’audizione per uno spettacolo e finisce per cantare “Walking on Sunshine” come se le avessero ammazzato il gatto, ma questo colpisce il maestro di musica che la scrittura per far parte di un coro a cappella, le Hilltones (Hilltowne+tones, mi vergogno persino a spiegarlo).

In realtà il maestro di musica è stato posseduto da uno spirito contenuto in un flauto di pan.

Lo spirito, che si fa chiamare “il Maestro”, impone alle coriste un arrangiamento pietoso e lagnoso di “Killing me softly” perché vuole ammazzare gli spettatori e rubar loro le anime (killing me softly per uccidere tutti, e qui l’originalità si suicida). Ma, sovvertendo l’arrangiamento e cantando in modo più allegro, Maggie salva il pubblico (e le mie orecchie). Le streghe riescono ad usare il potere del trio solo dopo aver confessato l’una all’altra i loro rancori sulla vicenda del vero padre di Maggie. Rinchiudono così lo spirito di nuovo nel flauto.

La cosa più strana dell’episodio è di sicuro Galvin, lo spasimante di Macy, che sa tutto delle streghe, collabora con loro senza avere nessun potere, ma la sua presenza è pressoché inutile se non come supporto morale a Macy. Spero che riveli presto il suo vero ruolo nella storia.

Come trama secondaria abbiamo Mel che ormai sembra dalla parte di Jada, sia perché condivide il suo modo di agire, sia perché sembra innamorata di lei. Insieme incastrano un maniaco che tenta di versare della droga nel bicchiere di una ragazza. Ma la ex di Mel, Niko, rientra nel quadretto come poliziotta che investiga su Jada. Mel tenterà di riconquistarla oppure si fidanzerà con Jada? Tra le due mi sembra più adatta Jada perché sono entrambe streghe e non necessitano di protezione, ma chissà se Jada è completamente sincera con Mel.

Le scorse puntate mi avevano dato speranza sull’avanzare della trama, mentre in questa ci si concentra di nuovo troppo sul mostro del giorno. E lo schema “ragazze che litigano e poi fanno pace per sconfiggere il nemico” è già stato ripetuto troppe volte. Le doti canore di Maggie però mi hanno stupito, chissà se seguirà le orme delle varie Britney Spears e Miley Cyrus che dopo la tv si sono date alla musica. Questo episodio si potrebbe tranquillamente saltare, se non fosse per il triangolo Mel-Jada-Niko che si preannuncia interessante.

 

 

Snow White

x

Check Also

Recensione serie TV: THE GIFTED – PRIMA STAGIONE

Ciao Fenici! Oggi voglio portare all’attenzione una serie ispirata ai celebri personaggi ...