Da non perdere
Home / Telefilm & Film: Recensioni, Anteprime ,Spoiler, Gossip / Recensione Serie Tv: Burden of Truth 2×06 “Manic Street Preacher”

Recensione Serie Tv: Burden of Truth 2×06 “Manic Street Preacher”

Manic Street Preacher

Progetto Grafico a cura di Teresa Vizzo

Continua senza sosta il tentativo di scagionare Luna dall’accusa dell’omicidio di David Hanley. Joanna e Billy si ritrovano a combattere contro forze più grandi di loro mentre cercano di difendere i diritti di una ragazza nativa. Intanto si preparano a selezionare la giuria per il processo di Luna.

Joanna è un corpo vuoto, si regge in piedi a malapena. Nonostante il dolore per la perdita del padre, non vuole perdere tempo a piangerlo perché sa che la sorella, innocente, rischia ben 25 anni di carcere.

Continua quindi a lavorare per la Steadman Laver e il suo capo la mette sotto pressione, puntando su di lei per un affare internazionale.

Divisa tra il lavoro e il caso a Millwood, la ragazza riesce comunque ad avvicinarsi a Billy.

Intanto Luna sta affrontando i primi cambiamenti dovuti alla sua nuova condizione di reclusa.

Durante l’ennesimo riesame delle prove e delle dichiarazioni dei testimoni, Joanna trova quella del fratello di Billy, Shane. Sembra essere stata travisata e potrebbe portare ad una nuova teoria sull’omicidio, anche se i problemi di Shane con l’alcool potrebbero minarne l’attendibilità.

Intanto Billy scopre che il fratello sta indagando su alcuni casi che pensa siano collegati a lui, perché crede di essere in pericolo. 

Ora c’è da chiedersi: “I due avvocati sono sulla pista giusta?” 

Ho trovato questo episodio più veloce e scorrevole rispetto ad altri, grazie alla varietà di punti di vista presi in considerazione. Joanna sembra davvero al limite, e non so se il suo essere troppo coinvolta, questa volta, sia più un male o un bene.

Anche la famiglia di Billy è un ostacolo: suo fratello è davvero un problema, ma non capisco perché lui continui a non fare nulla per aiutarlo. 

Mi piace l’equilibrio che si è creato tra Joanna e Billy: anche se nessuno dei due è pronto a far evolvere il loro rapporto in una relazione vera e propria, non rinunciano a stare insieme ed a sorreggersi nei momenti difficili.

Joanna decide di abbandonare il caso di Noah per concentrarsi su quello di Luna, e mi chiedo se tutto questo non sia un diversivo creato dalla Lovand per tenerla fuori dai giochi. Sarà per questo che non si sente parlare della società da un po’ troppo tempo?

Continua a non piacermi il capo di Joanna. Dopo un primo momento in cui ha dimostrato umanità, la donna sembra di nuovo pronta a usare tutto il suo potere per raggiungere gli scopi dell’azienda. Nonostante il talento, non sembra essere coinvolta emotivamente da ciò che le succede intorno. Mi auguro che abbia la possibilità di riscattarsi come personaggio.

“Burden of Truth” è ancora inedita in Italia. Speriamo di poterla vedere quanto prima doppiata, ma nell’attesa non perdetevi le prossime recensioni!

A presto!

 

Snow White

Avatar
x

Check Also

Under the surface

Recensione Serie Tv: Station 19 – 2×09 – “I Fought the Law”

Complimenti agli sceneggiatori di questa serie TV, che in nessun momento cade ...