Home / Telefilm & Film: Recensioni, Anteprime ,Spoiler, Gossip / Recensione Serie Tv: Arrow 6×18 – Fundamentals

Recensione Serie Tv: Arrow 6×18 – Fundamentals

 

Bentornati amanti dei telefilm e di Arrow. Puntata trasmessa dalla The CW il 12/4/18.

Che puntata ragazzi!

SPET-TA-CO-LA-RE!!

Ho amato tutto dall’inizio alla fine.

Iniziamo?

Lo spettatore rimarrà spiazzato dall’inizio dell’episodio vedendo Oliver indossare lo stesso costume di pelle della prima stagione, e per di più usare i poliziotti come punching ball o puntaspilli a seconda del momento. Insomma un caos!

Oliver indossa quel costume come simbolo dell’inizio di tutto, quando la sua missione era la vendetta, quando doveva rimediare agli errori del padre. Cosa diavolo è successo?

Cosa è vero e cosa non lo è?

Scopriamo che questa azione al distretto di polizia si è svolta 10 ore prima, come ci siamo arrivati?

Oliver è sotto impeachment, bisogna trovare le prove che lo discolpino senza che venga collegato a Green Arrow. Ma lui è solo, come lo è Fel, e guarda caso, l’unica prova viene da sé stesso, ovvero da Green Arrow. Come fare?

Incontra il consigliere Kullens, proprio la persona che lo accusa di aver licenziato due dei suoi dipendenti. (Ma questi lavora per Dragon).

Oliver ritorna a casa dove trova un William nervoso per il concorso di scienze al quale deve partecipare.

Il nostro eroe litiga con Fel (una discussione animata), la accusa di perdere tempo, ha bisogno di quelle prove! Mentre si volta verso il figlio, fa cadere a terra il progetto di scienze di quest’ultimo rompendolo. Si scusa con il figlio e Fel lo caccia via, ci penserà lei a Will.

Inizia l’inesorabile discesa verso il fondo.

Oliver è al bunker e parla con Quentin raccontandogli l’accaduto, lui lo rassicura dicendogli che non perderà mai Fel, è stato un momento di nervosismo, può capitare, lei lo ama; gli fa presente che lui è cambiato, è un uomo migliore.

Oliver rimane da solo con i suoi pensieri e… qui iniziano le visioni. Vi chiederete come faccio a saperlo. Beh è semplice, vede Fel con lo stramaledetto capottino rosso, segno nefasto per chi segue Arrow (vi ricordate la 4×09?) ed è senza la FEDE nunziale, lei lo ha lasciato. Colpo al cuore per lui.

Poi Chase. Sì, mi avete capita perfettamente. Josh Segarra/Adrian Chase/Prometheus. Ho lanciato un grido di gioia nel vederlo e cosa fa il nostro cattivone? La voce del perfido grillo parlante e inizia a torturarlo psicologicamente e fisicamente. Se le danno di santa ragione e Oliver gli spezza il collo (cosa che non fece a fine della stagione 5)

“Tutto quello che tocchi muore”

“Tu sei il peggior nemico di te stesso”

E Chase rimane li con lui. Trascinandolo sempre più giù.

Vede Laurel a villa Queen, quando stava per partire con la Queen Gambit anche se con lui c’era Sara (stagione uno).

Vede Ancora Laurel, che lo accusa della propria morte e della sua scelta di diventare Black Canary (stagione 4).

E le visioni continuano, vede Raisa morta, Diaz che lo pugnala, wild Dog ferito (in questa stagione), le sue papere che lo accusano.

Un Oliver che viene sballottato da una parte all’altra, che lotta con se stesso e la Vertigo. Si, Vertigo. Il consigliere attraverso la stretta di mano gli ha iniettato la droga. E lui lotta.

Chase è sempre lì, una presenza costante, quasi snervante. Voce interiore delle sue paure e dei suoi demoni che continuano incessantemente a torturarlo.

Arriva al municipio per dare una spiegazione per l’accusa di Impeachment, Quentin vede che non è lucido, con una scusa lo fa andare via.

Ma il nostro Quentin a volte dà prova di intelligenza e consegna una chiavetta al consiglio corrotto da Dragon.

Fel ritorna a casa con William e non trovano Oliver. Il suo cellulare suona, emergenza! Chiama Quentin per dirgli dove si trova suo marito, lo sa perché ha messo un localizzatore nel suo arco. Sta per cacciarsi nei guai!!

Fel dice a Quentin di correre per fermarlo, lei cercherà di raggiungerlo.

Giungerà per riprendersi suo marito. Will che ha sentito tutto le prende le scarpe da ginnastica.

Corre. Corre per salvare suo marito, la loro vita insieme, corre per fermarlo, per evitare che si uccida.

Ritorniamo alla scena iniziale, dove sembrava che Oliver fosse impazzito.

Siamo al distretto di polizia e lui sta per aprire una porta dove dietro c’è Dragon e decine di poliziotti corrotti, armati e pronti a sparargli e… attimo di commozione.

Fel lo chiama dicendogli di fermarsi. Ci parla. Oliver ha sempre vicino Chase che continua a fare l’uccello del malaugurio.

“Non mi perderai”

“Ma tu mi hai lasciato”

“Non ero io”

“Piccolo, io sono qua e non ti lascerò mai”

Lei mette una mano sul petto di lui, richiamo alla scena della 3×23 e infatti parte la loro musica, quella dei momenti Olicity, ma soprattutto, la musica della stagione della Lega.

Lei sa che il cuore di Oliver è solo suo e che parla a quello di lei. Lui mette la mano su quella di lei e sente la fede nunziale, la certezza che è reale e che non lo ha mai lasciato. Sorride, un sorriso liberatorio e finalmente scappano. Usano una freccia rampino come nella scena dell’ascensore (1×22).

Siamo al bunker, Fel fa una battuta su suo marito e il vecchio costume e lui sorride (fatelo sorridere di più, è una gioia per gli occhi e per altre parti del mio corpo) accendono la tv e scoprono che Oliver è stato “licenziato” da sindaco, ora lo è Quentin.

All’appartamento dei nostri piccioncini, lui le dice che sconfiggerà Dragon da solo, che bisogna ritornare alle origini. Fel è un po’ preoccupata, ciò vuol dire senza di lei?? Oliver parla anche con suo figlio, si scusa per il suo comportamento e l’armonia viene ritrovata.

L’episodio finisce con dragon che se ne sta seduto comodo al distretto, ormai in suo potere, come lo è tutta la città e arriva Black Siren che vuole Oliver morto e chiede: cosa faremo ora? E lui risponde Affari. La città è nostra, iniziamo il business”

 

Considerazioni

Puntata INCREDIBILE!!

Cavolo, ti senti anche tu sotto l’effetto della Vertigo, ti da quella sensazione di non capire cosa sia vero o meno. Il rumore dei ferri che battono, è l’effetto della droga.

Episodio Oliver centrico ma… WOW!

La sua paura più grande? Perdere Fel, non esserne degno, non meritarla e credo che ancora qualche sega mentale se la stia facendo.

Raisa morta, Dragon che lo infilza e che gli dice che lo ucciderà.

Tutti i suoi demoni, i suoi fallimenti, i suoi errori.

Anche se stesso, cioè la versione di se (prima stagione) che lo accusa di aver fallito con la città.

Il nemico più pericoloso da combattere, quello più potente e subdolo è sempre il proprio io.

Oliver ha lottato, ha capito. Ha cercato di contrastare la Vertigo, ha ceduto e toccato il fondo riuscendo a risalire tornado alle origini più assassino che eroe.

Ma riesce a tornare indietro anche grazie a Fel, la sua luce.

Eh sì, forse un bacio ci stava, ma… qui no. La scena era evocativa, con il richiamo alla 3×23 e alla 1×22. Un viaggio attraverso tutte le stagioni per farci apprezzare la sua crescita, come uomo e come eroe partendo da Oliver passando da Arrow per arrivare a Green Arrow, per arrivare all’eroe, quello che è oggi!

Ci sono stati anche tanti riferimenti a episodi chiave della storia Olicity, il costume per esempio, lo stesso della stagione uno, quattro e sei; mi chiedo ancora come ci sia entrato in quello della prima!

Ma è stata anche la puntata di Felicity con la sua corsa contro il tempo per salvare l’uomo e l’eroe, il trionfo dell’amore!

Ma Oliver che spezza colli quanto eccitante è?

 

Note dolenti

Black Siren/Laurel/Cassidy e la sua recitazione inesistente. In tutte le sue forme. Dragon che è un pessimo imitatore di un mafioso.

Chase/Segarra. ADORATO!

Ha recitato un po’ sopra le righe, ma questo è il personaggio di Chase! Spettacolo!! E con Stephen nello stesso posto credo di aver avuto un leggero mancamento. Ah Guggo, la prossima volta ricordati di mettere la cicatrice dello sparo nel posto giusto (chi ha visto stagione 5, sa che Chase si è suicidato con un colpo di pistola alla tempia destra e non sinistra).

Altro domanda senza risposta come può Dragon tenere in pugno tutti quanti? Possibile che non ci sia nessuno che si ribella?

Recitazione.

Grande prova di Stephen ed Emily. Lui calibrato e mai troppo, lei soft ma incisiva. Con quel “Baby, I’m glue” mi ha fatto sciogliere come melma informe. Ho solo paura che quando verrà fatto l’adattamento per la versione italiana e quindi doppiata, quella frase cambi completamente significato.

Ho amato tutto. Arrow è così, non sai mai cosa può accadere.

Preparatevi per la prossima puntata dove i nostri cuori verranno messi nuovamente alla prova.

Per ora è tutto, un saluto dalla vostra Mal.

 

Recensione a cura di:

 

Editing a cura di:

 

 

baby.ladykira

baby.ladykira
Admin Founder del gruppo ROMANTICAMENTE FANTASY SITO
x

Check Also

the rookie

Recensione Serie Tv: The Rookie 2×04 “Warriors and Guardians”

Siete guardiani o guerrieri? Che ne dite Fenici? ...