Home / Telefilm & Film: Recensioni, Anteprime ,Spoiler, Gossip / Recensione Serie Tv: Arrow 6×17 – Brothers in arms

Recensione Serie Tv: Arrow 6×17 – Brothers in arms

 

Bentornati amanti dei telefilm e del nostro Arciere di Smeraldo.

Episodio trasmesso dalla CW il 5/4/18.

Pronti? Via!

Vi avevo già accennato che da questo episodio sarebbero iniziati i casini per Oliver e gli altri e… sono accaduti.

Chi segue Arrow sa che l’episodio 17 è funesto per la serie, succede sempre qualcosa che porta il protagonista verso la discesa, quasi a toccare il fondo per poi risalire negli ultimi episodi.

Esempio: episodio 17 della stagione 5, dove Chase tortura Oliver e gli fa ammettere perché ama essere Green Arrow, episodio formidabile a mio parere!

Puntata che inizia con Dinah che con i pochi poliziotti non corrotti stanno per fare un incursione per arrestare Anatoly e… beccato!

Alla stazione di polizia, Anatoly parla con Oliver e gli dice che Diaz/Dragon ha corrotto tutti e che uscirà presto.

Oliver convoca il procuratore e il capo della polizia nel suo ufficio, il signor Knyazev sarà libero, ma il nostro eroe controbatte dicendo di essere a conoscenza che sono corrotti, quello sicuramente più facile da plagiare è stato il procuratore visto che ha un figlio malato di cancro.

Iniziano i primi segni di insofferenza di Dig verso Oliver. Insiste nel volerlo sostituire come Green Arrow. Oliver dimostra ancora una volta quanto sia cambiato, si sente completo solo indossando il cappuccio, che ormai è parte integrante di sé e della sua personalità. Lo ringrazia per il suo interessamento e il primo dissapore si spegne.

Anche Lyla ricorda a John che lui aiuta e difende la città come Spartan. SPARTAN, non Green Arrow!

Oliver e Dig sono sulle tracce di uno spacciatore di Vertigo e il nostro Dig cede alla rabbia, Ollie lo riprende più volte, il tizio alla fine viene ucciso dalla sua fidanzata per ordine di Dragon.

Abbiamo un’altra discussione tra i due, arrivano quasi alle mani, ma Felicity si mette in mezzo e Dig desiste, dicendo che ha bisogno d’aria. Davvero autori? Ricicliamo le battute, tipo quelle di Fel della terza stagione?

Dig riparla con Lyla e sembra ritrovare la ragione, Fel fa lo stesso con Oliver dicendogli di parlare di nuovo con Dig per cercare di chiarirsi e…

Siamo al covo, i due iniziano tranquillamente a parlare, ma la discussione degenera, Dig rinfaccia a Oliver di tutto, soprattutto i sei anni di scelte a suo parere completamente sbagliate.

Gli dice che non sarà mai l’eroe di cui questa città ha bisogno. Il colpo basso arriva con la frase: “Dirai a Will che sua madre è morta per una tua scelta sbagliata?”

Di sicuro Oliver non se lo aspettava, vediamo la sofferenza, e ci distrugge vederlo di nuovo in pezzi, ma il nostro eroe è un combattente e reagisce. Accusa a sua volta e in un attimo la situazione degenera, i due si avvicinano per quello che sembra un continuo della discussione, ma Dig sferra il primo pugno.

Se le danno di santa ragione, per fortuna arriva Fel che è veramente incazzata e sbotta contro di loro, ha trovato una pista per il deposito della Vertigo, e concedetemi la frase volgare che la nostra Fel/Emily dice “Tirate fuori le teste dai vostri culi” come a dirgli, cercare di essere maturi. Anche se la frase ha più effetto in inglese.

Dinah e Curtis, con i pochi poliziotti rimasti ancora ligi alle regole, cercano di difendersi dagli uomini di Diaz, nel mentre, Dig e Oliver, sotterrata l’ascia di guerra, collaborano per far saltare in aria il laboratorio/deposito della Vertigo. Dig salva Oliver e sembra tutto sistemato. Sembra…

Il nostro Arciere e l’amico fraterno si scusano a vicenda, Dig capisce che Oliver si sente completo come Green Arrow, che è cambiato, cresciuto, maturato, ma ribadisce che come leader della città ha fallito.

E siamo arrivati al punto in cui Oliver si sente incompleto. Dig deve trovare se stesso.

A fine puntata, vediamo il procuratore che accusa il sindaco di aver ostacolato la giustizia (parla così perché è corrotto e ha paura per suo figlio) e inizia l’impeachment. Dragon da una fiala verde a Black Siren: Vertigo, così potrà drogare Oliver e toglierlo di mezzo.

Piccolo momento Olicity, molto piccolo, dove Fel dimostra che ci sarà sempre per lui, qualunque cosa accada.

Considerazioni

Episodio tosto, un bel cazzotto nello stomaco, ma stupendo.

Recitazione sublime da parte di Stephen e David. Ragazzi, come da tradizione l’episodio 17 è forte e destabilizza sempre il fandom, ma, sapete che da qui si può solo risalire.

Dig sente addosso tutte le colpe, ma non è pronto ad assumersele, vedi il fratello morto o l’aver mentito sul suo braccio; e su chi va a scaricarsi? Su Oliver “puntaspilli” Queen. Ma voglio ricordare anche, che Dig non è un buon leader e lo ha dimostrato quando ha preso il posto di Oliver come Green Arrow.

Oliver è di nuovo distrutto dopo questo episodio, si ritrova tutti contro: la città, la polizia corrotta, le Papere inutili e…Thea…non c’è. Chi rimane? Dig e Fel. Se togliamo Dig che in qualche mondo è la bussola morale di Oliver cosa succede?

Oliver ancora più solo e dopo che lo avranno drogato nell’episodio 18, si materializzerà la sua più grande paura, perdere Felicity.

Per quanto riguarda la trama, gli autori sono subdoli, attenzione, non si sono fumati nulla di strano, stanno facendo terra bruciata attorno a Oliver per far sì che emerga l’eroe. E sono ancora convinta che ci daranno una spiegazione più che esaustiva per il comportamento di Dig.

Dig, che è sempre stato vicino a lui, la voce della sua coscienza, rivoltarsi così? Io sono fiduciosa su questo, ci spiegheranno, capiremo il perché!

Anatoly. Per lui incrocio le dita, affinché ci sia la redenzione, voglio vederlo nella stagione 7.

La lite è stata molto forte, in tutti i sensi. Vederli picchiarsi è stato… wow! Mi spiego, un concentrato di testosterone potente e a un certo punto ho avuto paura per Fel, così piccina, si è messa in mezzo a quei due omaccioni. Gli autori hanno minato la fiducia tra Dig e Oliver, ora vedremo con Fel, ma il rapporto Olicity è forte.

La sofferenza c’è stata, lo ammetto.

Dinah e Curtis. Assurdi come sempre, la storia di Curtis è inutile, gli hanno dato un compagno? Sul serio? Togliendo spazio alla vera coppia dello show!

Lance. Vi prego, mi sembra la brutta copia di sé stesso. È un’idiota con la starnazzante cattiva, la brutta copia della figlia, che continua a tenere in casa mentre lei continua a fare il doppio gioco.

Le ripete che è Laurel, ma Laurel è morta e non ci sarà mai redenzione per questa…doppelganger. L’apoteosi è stato il bacio disgustoso tra Dragon e Black Siren.

È stato un episodio DURO. FORTE.

Con un piccolissimo momento Olicity, allora, autori, lei non può sempre accarezzarlo, strofinarlo, tastare tutta quelle bella massa muscolare soda e compatta.

Porca paletta!! Devono saltarsi addosso!!

Ci deve essere sesso stellare, talmente potente che devono esplodere i televisori, bruciare i pixel e le Adsl e le nostre sinapsi devono andare in tilt. Una scena che dobbiamo analizzare e vedere per tutto il tempo di pausa tra una serie e l’altra. Date soddisfazione a quei due poveri cristi!!

Che dire, Stephen incazzato è qualcosa di awwwww! Lei incazzata è fantastica. Autori, ma fargli fare sesso dopo una bella litigata no eh?

Ritorno seria e vi esprimo il Mal pensiero.

Gli autori non sono così stupidi da mandare a quel paese sei anni di telefilm, dicasi per produttori e tutti quelli che stanno in un telefilm. Comprendo questa scelta sulla storyline di Dig, anche lui si sente incompleto. Non sa quale sia la versione “Migliore” di se. Essere Spartan o Green Arrow??

Green Arrow è un simbolo, potrebbe essere chiunque, ma la realtà è che quel ruolo spetta a Oliver può essere solo lui, perché Green Arrow è la sua parte migliore, adesso Dig dovrà capire chi vuole essere realmente.

In stagione 5, Felicity perde la bussola e scende nell’oscurità.

In stagione 6, Dig per la ragione e cade.

E Dragon, cattivo subdolo, continua a non piacermi per niente, scusate ma ho visto villain più incisivi e bastardi di lui. Ok, ha diviso ulteriormente gli OTA, facendo rimanere Oliver da solo, e mettendolo in carcere avrà campo libero.

Ho ancora fiducia e l’avrò sempre in questo show. Avremo la dovuta spiegazione alla fine, altrimenti non ci sarebbe una settima stagione.

Episodio stupendo, vi verrà da piangere se, come me seguite lo show dall’inizio e conoscete le dinamiche che intercorrono tra i vari personaggi e di come sia nato l’OTA e la loro solida amicizia.

Preparatevi per il prossimo episodio, dove avremo visioni del passato, ritorni inaspettati, un Oliver alienato e i nostri cuoricini verranno messi nuovamente alla prova.

Ma questo è Arrow, è un telefilm. Non una fan fiction.

 

Recensione a cura di:

Editing a cura di:

 

baby.ladykira

baby.ladykira
Admin Founder del gruppo ROMANTICAMENTE FANTASY SITO
x

Check Also

Una Serata al Cinema: Spider-Man: Far From Home

Titolo: Spider Man Far From Home Regista: Jon ...