Da non perdere
Home / Recensioni libri cult / Recensione: “Senza Colpa” di Meredith Wild (The Hacker Series #2)

Recensione: “Senza Colpa” di Meredith Wild (The Hacker Series #2)

Care Fenici, oggi Barbara ci parla di “Senza Colpa” di Meredith Wild (The Hacker Series #2)

Nonostante i suoi modi arroganti, il giovane e ricco hacker Blake Landon ha ottenuto la fiducia della donna che ama. Erica Hathaway ha abbassato le difese che le impedivano di fidarsi di Blake e aprirgli il suo cuore. Adesso è pronta per iniziare questo nuovo capitolo della sua vita, e determinata a non lasciare che nulla si frapponga tra loro, anche se questo significa dare a Blake quel controllo che desidera ardentemente dentro e fuori dalla camera da letto. Ma quando i demoni del suo passato tornano a chiedere il conto, Erica prende una decisione che potrebbe cambiare le loro vite per sempre.

Devo assolutamente leggere il prossimo!
E‘ con questo imperativo che ho concluso Senza colpa, secondo romanzo della Hacker Series, quindi, in poche parole, direi che mi è davvero piaciuto molto.
Specialmente da metà narrazione in poi.

Mi spiego meglio…

I primi capitoli non lasciano il segno. Erica e Blake si godono la loro bolla di passione e sentimentalismo dando sfogo a istinti e bisogni più o meno leciti.
Ci scappano le solite sculacciate (e basta!), spunta fuori la solita ex sottomessa a cui piaceva essere legata come un salamino piccante e frustata con ardore (di nuovo, e basta!), fa la sua comparsa il solito collega bello, affettuoso e disponibile che cerca di intromettersi nella relazione decisamente turbolenta dei protagonisti, eccetera.
Blake si arrabbia e fa scenate di gelosia. Erica si arrabbia e protesta per difendere la sua libertà. Blake vorrebbe evitare di cedere al sesso violento, praticato nella vita precedente, perché non crede che Erica lo sopporterebbe ma lei, invece, vorrebbe essere l’incarnazione di tutte le fantasie erotiche del compagno, anche di quelle più manesche.
Tutto questo sullo sfondo dei successi e dei problemi lavorativi dei protagonisti.
Insomma, a conti fatti, un po‘ poco per farsi prendere dalla storia narrata.

Poi, però, c’è la svolta.

Già nel romanzo precedente avevano fatto il loro ingresso nella vita di Erica, Daniel, il padre mai conosciuto nonché politico rampante in piena campagna elettorare, e Mark, suo figlio adottivo e vecchia conoscenza di Erica.
Ebbene, Daniel e Mark riescono a rimescolare le carte in tavola facendo accadere qualcosa di, finalmente, davvero imprevisto.
Mark, violentatore seriale di cui la stessa Erica era stata vittima, muore all’improvviso, apparentemente di morte suicida, liberando la protagonista da paure e brutti ricordi ma lasciandola anche amareggiata e preoccupata per il padre che avevano in comune.
Daniel, però, getta la maschera, e pacatezza, tenerezza e buonismo lasciano spazio a un uomo prepotente, dominatore e senza scrupoli, che farebbe qualsiasi cosa per ottenere ciò che vuole.
E quello che vuole, al momento, è la completa sottomissione di Erica e l’allontanamento di Blake dalla vita della figlia, reo di aver minacciato di rivelare oscuri segreti del suo passato compromettendo di conseguenza le elezioni.
Per costringerla all’obbedienza si dichiara pronto a qualsiasi cosa, ed Erica, preoccupata per la vita dell’uomo che ama, soccombe.

Non sono una fan delle separazioni e spesso la sofferenza emotiva dei protagonisti, specialmente di chi viene lasciato, mi contagia come una malattia parecchio fastidiosa. E devo ammettere di aver impiegato qualche giorno prima di convincermi ad andare avanti con la lettura, ma una volta ricominciato non sono riuscita più a smettere.
Erica e Blake da separati sono una vera bomba, riescono a dare il meglio di loro, in tutti i sensi, e la Wild è stata davvero bravissima a bilanciare le varie fasi post-rottura rendendo credibile e particolarmente intenso ogni avvenimento, ogni conversazione ed ogni riflessione.
E il risultato è che ne voglio assolutamente ancora… ancora scenate di gelosia, ancora ripicche vendicative, ancora sesso pacificatore e disperate dichiarazioni d’amore.

Non posso ovviamente sbilanciarmi oltre e per scoprire come prosegue la storia dovrete leggerlo voi, ma voglio ribadire di essermi gustata questo capitolo della saga fino in fondo, parola dopo parola, e di esserne rimasta davvero soddisfatta.

#1  Senza difese

#2  Senza colpa

#3  Senza pentimento

#4  Senza controllo

#5  Senza rimpianto

 

Veronica.Lady Shanna

Admin Founder Romanticamente Fantasy Sito. Mi piace leggere e grazie a quest'amore ho conosciuto tante splendide persone. Adoro quasi tutti i generi di libri... e anche per quelli che non sono i miei preferiti di solito tendo a non giudicarli prima di averli letti questo per avere una mia opinione personale e non lasciarmi influenzare da quanto sento in giro come commenti e recensioni. Infatti, tendo a prendere quest'ultimi come linee guida non come verità assolute...
x

Check Also

Recensione: “El libro del Leder” di Lena Valenti (saga Vanir #1.5)

Care Fenici, Oggi Lucia ci parla di “El libro del Leder” di Lena ...