Da non perdere
Home / Recensioni libri cult / Recensione: “Segreti di una notte d’estate” di Lisa Kleypas (serie Audaci Zitelle #1)

Recensione: “Segreti di una notte d’estate” di Lisa Kleypas (serie Audaci Zitelle #1)

Care Fenici, oggi iniziamo una grande serie cult: Danny ci presenta “Segreti di una notte d’estate” di Lisa Kleypas

Annabelle, Lillian, Evie e Daisy sono quattro giovani donne piene di speranze, sogni e timori, stanche di aspettare che l’uomo della loro vita venga a cercarle: l’amicizia le renderà più audaci e intraprendenti, e d’ora in poi si aiuteranno l’una con l’altra. Annabelle è affascinante e colta, di nobili origini, ma senza dote. E solo nelle fiabe i principi sposano le povere fanciulle, lo sa bene. Ma il suo algido orgoglio le impedisce di accettare il corteggiamento di Simon Hunt, ricco borghese e impetuoso seduttore, ben diverso dagli aristocratici che vorrebbe accalappiare. Almeno fino a quando lui non le ruba un bacio che non riesce più a dimenticare… Così inizia tra i due un gioco di seduzione e desiderio, fino a quando la mossa più imprevista di tutte, l’amore, li lascerà senza fiato.

Segreti di una notte d’estate è il primo libro della serie Audaci Zitelle, creata dalla magistrale penna di Lisa Kleypas. In questo primo romanzo facciamo la conoscenza di Annabelle, Lillian, Daisy ed Eve, quattro giovani donne che non hanno alcuna fortuna nel gioco dell’accalappiare un marito titolato, ragione per cui fanno sempre da tappezzeria durante i balli dell’alta società. Ma una sera le quattro ragazze fanno amicizia e decideranno di aiutarsi reciprocamente. Nasce così una bellissima amicizia che ci accompagna in tutti e cinque i libri. Ho amato e continuo ad amare questa serie, l’amicizia descritta è così bella e divertente da farmi sorridere anche nei momenti più bui. Indubbiamente il personaggio che amo di più è Eve, mentre Annabelle, la prima zitella di questo romanzo, l’ho sempre giudicata un po’ troppo snob per i miei gusti.

Sta di fatto che lo scopo su cui si basa l’amicizia delle zitelle è trovare un marito titolato ma le ragioni sono diverse. Lillian e Daisy sono due giovani americane arricchite a cui manca il titolo per essere ammesse nella buona società, dando così gli agganci giusti alla loro famiglia. Per Eve significa liberarsi della sua scomoda famiglia, mentre Annabelle non vuole solo il titolo per essere ammessa tra i nobili, di cui comunque fa parte, ma anche la ricchezza dato che non possiede dote. Purtroppo o per fortuna la donna è dotata di un corpo e di un viso bellissimo, mira di molti gentiluomini che però non vogliono sposarla.

Tra i suoi spasimanti c’è Simon Hunt, figlio di un macellaio, quindi totalmente al di fuori della cerchia nobiliare, se non fosse per la sua amicizia con il conte di Westcliff, Marcus. Simon è ricco ed è in affari con il Conte, non c’è niente che non possa avere tranne Annabelle, che continua a rifiutare le sue avance.

Tutto cambia al riparo di una nicchia nella tenuta dei Westcliff, in cui la folle passione di Simon viene ricambiata appieno dalla bellissima Annabelle, come finirà tra i due? Annabelle sceglierà il cuore o il titolo?

Vi ripeto che amo come non mai questi libri e secondo me vanno letti, tutti. Lisa è sempre una garanzia!

 

 

 

Kiki

x

Check Also

Recensione: “Perfetto con troppi difetti” di Samantha Towle (serie The Storm #3.5)

Buongiorno Fenici, oggi Nayeli ci parla di “Perfetto con troppi difetti” di Samantha ...