Da non perdere
Home / Made in Italy autori italiani famosi ed emergenti / Recensione: “Se quel giorno a New York…” di Alienor j. O’hara

Recensione: “Se quel giorno a New York…” di Alienor j. O’hara

Trama

La vita di Isabelle è perfetta così com’è: ha una bella casa, un lavoro che adora, nessun problema economico e dei vicini di casa, Carlo e Marta Pelli, che ama come se fossero la sua famiglia. Non ha certo bisogno di un uomo per essere felice, e quando incontra Rick è convinta di potersi godere il momento senza mettere a rischio il proprio cuore: bellissimo e sexy, lui sembra la distrazione perfetta per staccare un po’ dal lavoro. Finché non scopre che Rick in realtà è Riccardo, l’amatissimo nipote dei Pelli, l’odioso individuo che avrebbe dovuto incontrare appena un anno prima a New York e che invece le aveva dato buca senza una ragione. E come se non bastasse, lei ha appena accettato di ospitarlo! E così, di colpo, tutto si complica…

Recensione

Leggero, frizzante e piacevole da leggere. Finalmente. Io adoro i libri in cui la protagonista è una ragazza con gran carattere e che sa farsi valere, e così è Isabelle: giovane, grintosa e realizzata.
Bella ha il lusso di avere fatto della sua passione il suo lavoro, è infatti blogger e recensisce serie tv e libri fantasy e distopici. (Avanti, ammettiamolo tutte insieme che solo per questo la stra-invidiamo!!!) Bella è sola, i suoi genitori sono morti in un incidente lasciandole in eredità una discreta fortuna che le permette di mantenere il suo stile di vita. Quando si trasferisce trova nei vicini di casa, Marta e Carlo, due persone incredibilmente premurose e, nella loro figlia Sabrina, un’amica. Purtroppo Sabrina è molto malata e Isabelle cerca di aiutare la famiglia come può dando lavoro ai suoi genitori: Carlo le tiene i conti e amministra la sua piccola fortuna, mentre Marta le fa un po’ da domestica e un po’ da mamma. Proprio per questo Marta si sente in dovere di organizzarle in continuazione degli appuntamenti per far si che Bella trovi l’amore, e anche quando il suo lavoro la porta a New York a fare da opinionista per MTV, Marta si preoccupa di farle incontrare il suo adorato nipote, Riccardo, che vive e lavora proprio nella grande metropoli. Ma Riccardo non ne vuole sapere di conoscere la pupilla degli zii e così le da buca, lasciandola sola e infreddolita a Central Park. Un anno dopo Riccardo torna in Italia per prendersi una pausa da una brutta situazione e dal suo lavoro e andare a trovare la sua adorata famiglia. Gli zii chiedono a Isabelle se lo può ospitare visto che loro in casa non hanno posto e Bella accetta, controvoglia, anche perché proprio in quei giorni nel bar che di solito frequenta ha conosciuto Rick, affascinante e sexy uomo che le provoca emozioni nuove e di sicuro non ha tempo per Mr. Perfezione Riccardo Pelli.
Poco dopo però Isabelle scopre che Rick è proprio Riccardo, l’adorato nipote dei Pelli, che sembrano non ritenerla all’altezza, per quanto la amino, del loro Riccardo.
La convivenza non è facile, soprattutto all’inizio, perché Riccardo promette agli zii di stare lontano da Belle, nonostante l’attrazione tra i due sia innegabile. Quando finalmente i due si lasciano andare scoprono subito che non è solo il lato fisico ad attrarli uno verso l’altra e pian piano i sentimenti reciproci diventano qualcosa di più fino al giorno in cui la vita presenta il conto e va a bussare alla porta di Isabelle: da lì tutto sembra andare a rotoli e Isabelle si trova di nuovo sola, ma non è detta l’ultima parola.
La storia mi è piaciuta molto, il libro si fa leggere d’un fiato ed è ideale per chi, come me, ama le storie d’amore scorrevoli e piacevoli e, soprattutto, scritte bene. Il finale è sospeso, e anche un po’ inaspettato, ma questo ci permette di fantasticare sul finale che più vorremmo per Riccardo e Isabelle e chissà magari ci sarà un seguito!

Fiamme-Sensualità-hot NUOVE

Recensione a cura di:

yaya

Editing a cura di:

Liz

Clicca G+ - aiuta a far crescere il sito

Veronica.Lady Shanna

Admin Founder Romanticamente Fantasy Sito. Mi piace leggere e grazie a quest'amore ho conosciuto tante splendide persone. Adoro quasi tutti i generi di libri... e anche per quelli che non sono i miei preferiti di solito tendo a non giudicarli prima di averli letti questo per avere una mia opinione personale e non lasciarmi influenzare da quanto sento in giro come commenti e recensioni. Infatti, tendo a prendere quest'ultimi come linee guida non come verità assolute...

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Unable to load the Are You a Human PlayThru™. Please contact the site owner to report the problem.

x

Check Also

Recensione: “Royals” di Rachel Hawkins (serie Royals #1)

Care Fenici, oggi Dada ci parla di un libro spassosissimo: “Royals” di Rachel ...