Da non perdere
Home / Made in Italy autori italiani famosi ed emergenti / Recensione: “Scura come la notte” di Stefania Bernardo

Recensione: “Scura come la notte” di Stefania Bernardo

 

 

 

Londra,1720 – La principessa Leila Kalifa è stata da poco liberata dalle mani del pirata Evry e una volta giunta a Londra viene usata come pedina per ristabilire l’alleanza tra suo padre, il sultano, e l’Inghilterra. È quindi costretta a sposare il duca di Groundale, un uomo di spada, enigmatico e affascinante, che dietro al sorriso irriverente nasconde più di un segreto.
La vita da duchessa inglese si rivelerà densa di sorprese e di nuovi travolgenti sentimenti, ma sarà presto minacciata dalla lotta intestina che sconvolge l’Inghilterra. Il regno degli Hannover è ancora instabile e gli Stuart sembrano disposti a tutto pur di riconquistare il trono.
Un romanzo d’intrigo e di passione, di duelli e di fughe rocambolesche, che vi terrà con il fiato sospeso e il cuore in tumulto.

L’amore è una tempesta che giunge inaspettata, sconvolgendo ogni cosa, regalando nuova linfa anche a un’anima spezzata. È questo ciò che accade in questo meraviglioso romanzo storico, dipinto con le giuste tinte del sentimento.

Leila Kalifa è la figlia di un sultano rigido e dedito alla propria morale; il suo onore è inevitabilmente macchiato da un rapimento perpetrato ai suoi danni da un pirata, che ha preteso la sua virtù, prostrandola nel corpo e nell’animo. Per questo motivo è considerata una pedina facilmente sacrificabile da parte del padre, che decide di darla in sposa a un duca inglese, per ristabilire l’alleanza con quel paese.

Il duca di Groundale si dimostra da subito un uomo affascinante, così facile da amare… Leila a poco a poco si lascia andare a un sentimento sincero e struggente, tuttavia frenato da un segreto riguardante la prima moglie del duca, deceduta in circostanze non troppo chiare. I sospetti della sua morte ricadono, infatti, proprio su di lui. Eppure, nonostante il timore, Leila è letteralmente conquistata da Lewis, dal suo modo di rispettarla, dal fatto che non gli importi del suo passato, irrimediabilmente macchiato… tuttavia, moltissime saranno le peripezie che i loro cuori dovranno affrontare…

Parallela alla storia d’amore dei due protagonisti, scorre la storia reale, seppur giustamente plasmata per venire incontro a esigenze di scrittura. La lotta tra gli Hannover e gli Stuart, decisi a ritornare a regnare, permea l’intero romanzo che si fa fitto e affascinante, denso di colpi di scena che sconvolgeranno le vite dei personaggi, fino ad arrivare a smorzare un poco la narrazione. Sul finale, la figura di Leila si fa un po’ più evanescente, pur rimanendo sempre al fianco del marito, anche in un momento delicato che vedrà la sua famiglia sull’orlo del baratro.

Belle le figure di Aileen e della sorella di Lewis, Nora; il suo rapporto con Lorenzo e la loro travagliata storia d’amore sono senz’altro un’altra freccia nell’arco di questo meraviglioso romanzo… spero, anzi, di leggere presto di loro, magari in un seguito!

Lo stile dell’autrice è perfetto per il genere, i fatti si susseguono scorrevoli e mai noiosi, riuscendo a catturare l’attenzione del lettore, coccolandolo nelle sue trame. La scrittura è chiara e semplice, priva di orpelli che ne rallenterebbero il ritmo.

Questo romanzo, a mio parere, è privo di difetti, se non quello accennato in precedenza, riguardante l’importanza di Leila, divenuta una figura meno incisiva verso l’epilogo della vicenda.

Ho apprezzato anche le note finali dell’autrice, nelle quali la Bernardo spiega i fatti storici ai quali si è ispirata e i cambiamenti che ha apportato al reale corso dei fatti.

Un romanzo che non può mancare sullo scaffale o nel Kindle di tutti gli amanti del genere storico, ma anche di chi abbia voglia di un viaggio nel passato di un’Inghilterra che non ha mai smesso di affascinare!

 

 

 

      Londra,1720 - La principessa Leila Kalifa è stata da poco liberata dalle mani del pirata Evry e una volta giunta a Londra viene usata come pedina per ristabilire l’alleanza tra suo padre, il sultano, e l’Inghilterra. È quindi costretta a sposare il duca di Groundale, un uomo di spada, enigmatico e affascinante, che dietro al sorriso irriverente nasconde più di un segreto. La vita da duchessa inglese si rivelerà densa di sorprese e di nuovi travolgenti sentimenti, ma sarà presto minacciata dalla lotta intestina che sconvolge l’Inghilterra. Il regno degli Hannover è ancora instabile e gli Stuart…

Score

Voto Fruttina89 4,5

Voto Utenti : Puoi essere il primo !

baby.ladykira

Oltre ad essere l' Admin founder del Sito di Romanticamente Fantasy, sono una libraia ed adoro tutti i libri in genere, dai cartacei ai digitali. Oltre alla passione dei libri, sono una telefilm e film dipendente ^_^
x

Check Also

Recensione: “Boss Love” di Victoria Quinn (serie Boss #3)

Care Fenici, in questa giornata di fine luglio Nayeli ci presenta “Boss ...

error: Contenuti di proprietà di RFS