Home / Made in Italy autori italiani famosi ed emergenti / Recensione: Scegli me di Valentina Ferraro (#matchingscars volume 1)

Recensione: Scegli me di Valentina Ferraro (#matchingscars volume 1)

 

Trama azzurro

 

Caterina fa parte della Roma “bene”: guida una macchina da snob, frequenta l’università privata più prestigiosa della sua città, il suo ragazzo è un nobile ed è circondata da una realtà frivola che le calza a pennello. O almeno è quello che ha sempre pensato, finché il padre non la convince a trasferirsi a Orlando per frequentare il secondo anno di università alla UCF dove sarà costretta a fare i conti con la sua vera natura. La sua vita verrà stravolta in meno di 24 ore senza che abbia nemmeno il tempo di smaltire il jet-lag. Le basterà posare gli occhi sul bel vicino di casa per rimettere in discussione la sua vita troppo perfetta e già programmata. «Lui è proprio il tipo di ragazzo dal quale devi stare alla larga», l’ammonisce suo padre non appena scendono dal taxi. Già, perché Benjamin Carter ha tutta l’aria del ragazzaccio che fa fare cose stupide alle ragazze intelligenti.

Tutti credono che sia abituato a ottenere quello che vuole: le donne gli cadono letteralmente ai piedi, è il miglior studente del suo corso, ha fondato e canta in un gruppo rock che sta diventando sempre più popolare a Orlando. Cosa potrebbe mai volere di più dalla vita? Eppure manca qualcosa. Manca qualcuno capace di fargli accettare che nella vita non è sempre per forza o tutto bianco o tutto nero, che gli tenga testa, che faccia cadere la maschera dietro la quale si nasconde da tutta la vita, perché è più facile così. E, a quanto pare, quel qualcuno ha due occhi gialli da gatta selvatica e un accento sexy da perdere la testa. Riuscirà a mettere da parte il suo carattere irruente per conquistare la bella straniera che lo tiene a debita distanza e che sembra essere caduta dal cielo proprio nel momento in cui aveva più bisogno di lei?

Recensione azzurro

Ammetto di non essere una grande lettrice di Made in Italy, ma questo libro mi aveva incuriosito sia per la trama che per la copertina e a fine lettura posso dire di esser contenta di aver seguito l’istinto.

Il libro ci presenta Caterina, una diciannovenne della Roma bene, che decide di trascorrere un anno universitario in Florida, precisamente ad Orlando, iniziando così un nuovo capitolo della sua vita del tutto inaspettato. A guidarla nella sua avventura sono le sue due coinquiline, che presto diventeranno anche sue amiche, e due splendidi musicisti vicini di casa. Mark e Ben sono fratelli, e se sin da subito Cat costruisce con Mark un rapporto molto stretto, intimo e quasi fraterno, con Ben è tutta un’altra storia. Ben è schivo, taciturno e difficile da capire, ma il suo è solo un modo per cercare di non far trapelare le proprie emozioni. Emozioni che si risvegliano e lo spaventano sin dal primo momento in cui incrocia gli occhi di Cat… o blondie, come lui ama chiamarla.

“Non ho mai baciato nessuna, voluto nessuna, con la stessa intensità con la quale voglio lei. Mai la curiosità di conoscere una donna mi aveva fatto perdere il lume della ragione in questo modo. Come fa a non essere così anche per lei?”

Però, perché c’è sempre un però, Cat non è sola, ha qualcuno che in Italia la aspetta e questo è il principale, ma non l’unico, ostacolo tra i due. La loro storia è tutta un’altalena di emozioni, un continuo cambio di direzione sia per eventi esterni che per volontà loro.

Mi sono arrabbiata con Caterina per la sua titubanza, con Ben per i suoi modi irruenti e troppo istintivi e spesso con entrambi, perché le incomprensioni, le cose taciute e gli sbagli commessi sono stati tanti. Ma allo stesso tempo, nonostante la stizza, capivo i loro punti di vista. La paura di ferire da un lato e la paura di essere ferito dall’altro hanno portato i due a scontrarsi in mille modi diversi.

“La mia piccola blondie che gioca a fare la grande ma che rimane una creatura innocente. Le insegnerò tutto quello che c’è da sapere, solo che lei non sa che è una strada a doppio senso”

È stata una lettura intensa e nonostante le numerose pagine non ci si annoia mai anche se ammetto che non vedevo l’ora di finirlo, emotivamente frustrante in troppe situazioni . Ecco forse una delle poche pecche che posso trovare è che gli eventi sono stati davvero tanti, forse troppi. Detto ciò la vera sorpresa di questo libro è stato Mark, che appare all’inizio come una persona frivola e superficiale per poi svelarci piano piano la sua sensibilità e il suo altruismo, il tutto sempre condito da una brillante ironia.

Insomma al libro non manca proprio nulla per essere definito un avvincente new adult di cui aspetto il seguito con ansia perché, quando sei convinta di ritrovarti tra le mani un bel autoconclusivo (non avevo minimamente idea fosse una trilogia!), ti ritrovi a leggere un epilogo con tanto di salto temporale (perchè?!?!?) che stravolge tutto quello che hai letto fino a poco tempo prima.

Fiamme-Sensualità-hot NUOVE

Recensione a cura di:

Miky

Editing a cura di:

Tayla

Lascia un commento

Clicca G+ - aiuta a far crescere il sito

Romanticamente Fantasy

Romanticamente Fantasy

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Check Also

Recensione: Compagni di letto di Kendall Ryan

  Ultimamente le mie relazioni sentimentali hanno una ...