Home / Otaku per passione / Recensione: Rossana

Recensione: Rossana

 

 

 

 

 

Anime:

Rossana Kurata, Sana per gli amici, è una ragazzina di 11 anni, risiede a Tokyo e vive una vita affascinante. Non solo sua madre è una famosa e pluripremiata scrittrice, ma lei è la star del programma televisivo Evviva l’allegria, pur frequentando ancora le scuole elementari. La più grande preoccupazione di Rossana è Heric, un compagno di classe a capo di una banda di bulli che rende impossibile lo svolgimento delle lezioni: Heric è riuscito infatti a neutralizzare completamente l’autorità degli insegnanti, in quanto possiede alcune fotografie che ritraggono in una situazione compromettente due dei professori. Con l’aiuto di Robby, suo manager ed autista, Sana è determinata a riconquistare il controllo della classe dal suo nuovo acerrimo nemico, e solo più tardi scoprirà la difficoltosa situazione familiare di Heric.

Col trascorrere del tempo Sana e Heric stringono una forte amicizia, diventando inseparabili, nonostante la personalità di Sana metta a dura prova i sentimenti del ragazzo

Alle medie Sana conosce una nuova compagna, Funny, molto simile a lei, con la quale stringe subito una grande amicizia. Dopo aver ricevuto una nuova proposta di lavoro sul set de La casa nel bosco in qualità di protagonista, Sana si allontana per qualche mese dalla città insieme al collega e amico Charles (che le rivelerà i suoi sentimenti), ed è durante questo periodo che riesce a comprendere cosa prova veramente nei confronti di Heric. Quest’ultimo, però, si è nel frattempo fidanzato con Funny (nonostante provi ancora dei sentimenti profondi per Sana) e, venuta a conoscenza della relazione, la ragazza decide di buttarsi a capofitto sul lavoro, partendo per gli Stati Uniti con Charles, rivestendo il ruolo di attrice in un musical di Broadway, senza avere la più pallida idea di quando ritornerà a casa. Durante il soggiorno a New York Sana e Charles avviano una relazione, per poi lasciarsi poco più avanti, una volta ritornati in Giappone. Il ragazzo si era infatti accorto dei sentimenti che Sana continuava a nutrire nei confronti di Heric. In Giappone, intanto, anche Heric si accorge che non può vivere senza Sana, quindi chiude la storia con Funny. L’ultima parte dell’anime vede protagonisti due nuovi personaggi: il professor Sengoku e Nakao. Il docente detesta Heric, il quale crea un club di karate a cui si aggiunge Nakao, un ragazzino della loro classe che è assai timido. Un giorno Nakao scopre che il professor Sengoku, il suo idolo, non si è nemmeno reso conto di averlo come alunno nella sua classe, e così tenta il suicidio chiudendosi in uno stanzino dell’edificio di fianco alla scuola. Il professor Sengoku accusa Heric della scomparsa di Nakao, ma una lettera dello studente indirizzata all’insegnante e trovata da Funny permette ad Heric di scagionarsi. Il professore rassegna così le dimissioni, Nakao si riprende, mentre Sana ed Heric, più complici che mai nell’intento di aiutare il compagno, si baciano sul terrazzo della scuola. I due si fanno una promessa: se Heric diventerà cintura nera di karate si dichiareranno apertamente i loro sentimenti.

 

 

 

Salve a tutti lettori Otaku, oggi sono qui per parlarvi di un anime di cui mi sono innamorata e che ha segnato la mia infanzia.

Questo anime sembra avere una storia molto semplice, senza magia e senza fantasy, ma secondo me ha un significato molto profondo. La nostra protagonista Rossana, una ragazzina semplice, si giostra tra scuola, amici e lavoro (eh si ha un lavoro): lavora come attrice per pubblicità e piccole fiction.

Ovviamente ha i suoi problemi che peggiorano con Heric, il suo compagno di classe bulletto. Tra i due si scatenerà una guerra che adorerete anche perché tutto ciò li porterà a diventare amici, ovviamente non con pochi problemi e colpi di scena.

Heric ha una storia famigliare complicata alle spalle. Sulla nostra Rossana, invece, si scoprirà una verità che nessuno si aspetta, tramite un libro autobiografico che sta scrivendo la mamma. La loro amicizia cresce, si rafforza e si trasforma diventando un altro sentimento. Ma per i due ci vorrà molto prima di capire i loro sentimenti, infatti nel frattempo accadranno vicende più o meno importanti.

Rossana inoltre conoscerà un altro ragazzo, Charles, suo collega di lavoro ma forse anche altro. ( Io preferivo di gran lunga il tenebroso Heric). Ci saranno molti personaggi secondari come : le amiche di Sana, gli amici di Heric, il manager si Sana e così via…

In questo anime non mancheranno il divertimento, le risate, ma anche la riflessione perché affronta molti temi difficili, con grande semplicità facendo apparire tutto risolvibile. Inoltre, l’amicizia e l’amore saranno rappresentati come visti dai loro occhi di giovani ragazzi quindi non creeranno problemi di visione a nessuno, anche se è presente del leggero bullismo (sempre delicato). Insomma, tutti temi importanti per la vita di un adolescente e pesanti come lo può essere un lutto. Per questi motivi può essere visto dai bambini senza problemi, la versione italiana ha ricevuto qualche censura, ma niente di terribile.

La cosa peggiore? Il FINALE, vi distruggerà l’anima in quanto l’anime, a differenza del manga, rimane in sospeso.

Ora direi che ho finito con le chiacchiere, vi lascio alla visione e ai vostri commenti.

Recensione a cura di: 

 

Editing a cura di: kagome

 

 

 

Romanticamente Fantasy

Romanticamente Fantasy
x

Check Also

Recensione: “(W)Otaku ni Koi wa Muzukashii”

Regia: Yoshimasa Hiraike Studio: A-1 Pictures Episodi: 11 ...