Home / Dark Contemporaneo / Recensione, Release Blitz e Giveaway: “Distruggimi (Blood Bonds vol. 2)” di Chiara Cilli

Recensione, Release Blitz e Giveaway: “Distruggimi (Blood Bonds vol. 2)” di Chiara Cilli

Titolo: Distruggimi
Autore: Chiara Cilli
Serie: Blood Bonds #2
Genere: Dark Contemporaneo
Pagine: 262
Prezzo eBook: € 4.99 (prezzo lancio per la prima settimana € 2.99)
Prezzo cartaceo: € 10.94
Data di pubblicazione: 7 Dicembre 2015

 

Credevo di essere sopravvissuta all’orrore. Mi sbagliavo.
Credeva di potermi sfuggire. Ma non ha scampo da me.

Non riesco a liberarmi di lui.
Non le permetterò di cacciarmi dalla sua mente.

È nella mia testa, nel mio sangue, nelle mie ossa.
È un mostro che vuole impossessarsi della mia anima e farla a brandelli.

Henri Lamaze è l’incubo di morte da cui non sarò mai in grado di svegliarmi.
Aleksandra Nikolayev è l’ultimo demone che devo sconfiggere.

Questa volta non riuscirò a contrastare il suo veleno.
Questa volta sarò io a non sopravvivere a lei.

È finita.
E non posso accettarlo.

**Attenzione**
Romanzo Dark Contemporaneo
Questo romanzo contiene situazioni inquietanti, scene violente, linguaggio forte e rapporti sessuali di dubbio consenso o non consensuali. Non adatto a persone sensibili al dolore e alla schiavitù.

ACQUISTA IL ROMANZO SU


Amazon | Kobo | iBooks | inMondadori | Google Play

PER FESTEGGIARE L’USCITA DI DISTRUGGIMI,
IL PRIMO ROMANZO DELLA SERIE E’ IN OFFERTA!


Amazon | Kobo | iBooks | inMondadori | Google Play

LEGGI UN PICCOLO ESTRATTO

«Perché lo hai fatto?» sussurrai debolmente. «Tu mi vuoi morta».
Se non fosse stato per il modo impercettibile in cui i suoi pollici disegnavano cerchi concentrici sul mio corpo, avrei creduto si fosse addormentato, tanto tardò a rispondere.
«Voglio che sia per mano mia, non perché ti ho lasciato a terra a congelarti».
Fui grata che non potesse vedere la mia smorfia di dolore e rabbia. «Ti prego» gemetti. «Lasciami andare».
Henri si accoccolò meglio contro di me, solleticandomi il collo con il respiro, d’improvviso teso. «Tu lascia andare me».

TEASER GRAFICO

GUARDA IL BOOKTRAILER

PARTECIPA AL GIVEAWAY

a Rafflecopter giveaway

CONOSCI L’AUTRICE

Nata il 24 Gennaio 1991, Chiara Cilli vive a Pescara. I generi di cui scrive spaziano dall’adult fantasy all’urban fantasy, dall’erotic suspense al dark contemporary. Ama le storie d’amore intense e tragiche, con personaggi oscuri, deviati e complicati.

Facebook | Twitter | Website | Goodreads | Amazon | YouTube | Google+ | aNobii | Newsletter | Pinterest

Recensione

Finalmenteeeeeeeeee!!!! Ehm… scusate… Chiara ha finito il secondo libro sui fratelli Lamaze. Non vedevo l’ora di leggerlo per sapere come proseguiva la storia tra Henri e Aleksandra… e devo dire che non mi ha delusa anzi. Arrivata alla fine ho pure esclamato: “Ma nooooo!!!! E adesso???”. Perché Sua Crudeltà ha fatto finire il libro in maniera angosciante… uffa !!! Quindi mi toccherà stalkerarla di brutto. Ma torniamo a noi. Aleksandra è riuscita a scappare da Henri, dopo averlo ferito (e qui si prevede vendetta), riesce ad arrivare a casa e affrontare suo padre (oddio padre, definizione migliore: Mostro) nella speranza che lui neghi o si penta, ma purtroppo si rende conto che non avrà ciò che si aspettava, anzi, realizza che suo padre ancora pensa ad Henri. Così litigano, lei lo minaccia, ma lui le rifila uno schiaffone e la minaccia a sua volta. Aleksandra vive ancora il suo incubo, gli attacchi di panico sono presenti: allora sua madre (o ci fa o ci è…) decide di fare una festa per distrarla e, a sorpresa, arrivano i fratelli Lamaze, che affrontano il Mostro (sssiiiii scena spettacolare, io l’avrei torturato un pelino) e poi Henri si riprende Aleksandra (poraccia).

«Ha detto che mi era piaciuto farmi violentare da te». Snudò i denti, ammantata da un’aura d’ira che stava avvolgendo anche me. Poi mi guardò, le guance striate da scie umide. «Non ha reagito come credevi».
Il dolore che le lessi negli occhi mi fece imbestialire.
Perché avevo sbagliato.
Su tutta la linea.
Perché stava andando tutto a rotoli.
Di nuovo, cazzo.
Aleksandra sviò lo sguardo. «Mi ha chiamato puttana».
Impallidii.
No. Non poteva essere vero. Non doveva esserlo.
Lei era sua figlia, cazzo, sua figlia. L’amore della sua vita. Il suo tesoro più prezioso. Lui la amava più di qualsiasi altra cosa al mondo.

 Henri odia Aleksandra perché non ha paura, non si è piegata a lui; allo stesso tempo ne è impressionato, la ammira e forse un po’ infatuato: per questo è ancora più crudele con lei. Aleksandra lo odia alla follia per averla rapita, picchiata, stuprata, umiliata e per aver ucciso il suo “papà” perché, nonostante tutto, Mr. Nicolayev è il suo papà; e, nonostante tutto il male che le ha fatto, ne è attratta (almeno fisicamente). Quindi il filo, di per sé sottile, tra odio/amore è proprio sottile sottile.

«Non credo sia così. Vi ho osservato attentamente, mentre ballavate. C’è qualcosa tra di voi. Una connessione così viscerale da divorarvi. Vi lega in un modo che non comprendete. Vi spinge all’odio, perché non ne avete il controllo».
L’ostilità di Aleksandra sembrò divenire tangibile e affilata come la lama che l’aveva condotta qui.
«È questo che lo terrorizza a morte» conclusi, gettando l’ultimo fiocco di cotone sporco nel cestino.
«È a me che vuole dare la morte» sibilò lei, sommessa.

Armand è preoccupato per questa passione malata e vuole liberare Aleksandra per salvare entrambi. I due discutono ed Henri sembra accettare la decisione di suo fratello, così decide di accompagnare la ragazza all’aeroporto. Una volta arrivati la picchia, la minaccia e decide di ucciderla, ma qualcuno aiuta Aleksandra… Ora, che sia salva, ne dubito (adesso capite la mia frase iniziale?).
Questo libro, rispetto al primo, parla dei “sentimenti” tra Aleksandra ed Henri, delinea meglio i rapporti fra i due, mentre Armad e Andrè sono ancora marginali, anche se scopriamo che Armand è più compassionevole, almeno nei confronti di Aleksandra, nonostante il suo lavoro. Chiara riesce di nuovo ad incatenare alle pagine per scoprire cosa succederà; adrenalinico, violento, passionale e triste, per tutti gli avvenimenti accaduti all’Henri bambino e alla vittima innocente che è Aleksandra. Quindi, se vi è piaciuto il primo, sicuramente starete aspettando “Distruggimi” con ansia; nel caso in cui non l’abbiate letto e vi piacciano i Dark romance, approfittatene leggendo “Soffocami” come primo e poi “Distruggimi”. Mentre io resto in attesa di “Uccidimi” che sarà il prossimo… sarà dura, la curiosità incombe. Comunque vi auguro una buona lettura (fate scorta di Valeriana per la fine mi raccomando! Donna crudele!)

Fiamme-Sensualità-Super-Hot NUOVA

 Asce-voto-5

Recensione a cura di:

Tayla

Editing a cura di:

AleLale

Clicca G+ - aiuta a far crescere il sito

Vota qui L\'articolo.

Veronica.Lady Shanna

Veronica.Lady Shanna
Admin Founder Romanticamente Fantasy Sito. Mi piace leggere e grazie a quest'amore ho conosciuto tante splendide persone. Adoro quasi tutti i generi di libri... e anche per quelli che non sono i miei preferiti di solito tendo a non giudicarli prima di averli letti questo per avere una mia opinione personale e non lasciarmi influenzare da quanto sento in giro come commenti e recensioni. Infatti, tendo a prendere quest'ultimi come linee guida non come verità assolute...

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Unable to load the Are You a Human PlayThru™. Please contact the site owner to report the problem.

x

Check Also

BLACK WIZARD: + FORTE DEL TEMPO, di Lullaby

          Disponibile on line dal 20 giugno 2017 ...

error: Contenuti di proprietà di RFS