Home / Recensione libri / Recensione: Il ragazzo del libro accanto (Amori in biblioteca Vol. 2) di Olivia Dade

Recensione: Il ragazzo del libro accanto (Amori in biblioteca Vol. 2) di Olivia Dade

Trama rosa

Angela Burrowes lavora nella deliziosa biblioteca della contea di Nice. Sebbene sia brillante e amata dai lettori, una bella mattina di sole viene informata dalla sua superiore, Tina, che è sul punto di perdere il lavoro. Il motivo? Nonostante i continui richiami, la sezione erotica continua a essere un problema con le copertine troppo esplicite così in bella vista. Per non parlare delle libertà che Angie si è presa nell’organizzare la festa di Capodanno per single, o il concorso di scrittura di San Valentino, dove gli aspiranti scrittori si misurano con un racconto hot! E così, con l’umore sotto i piedi e una valanga di pensieri in testa, Angie si avvia verso casa. Ma il fato, si sa, può essere davvero dispettoso e l’incontro fortuito e travolgente con uno sconosciuto alto e sexy certo non l’aiuta a schiarirsi le idee. Lui è Grant Peterson, e l’attrazione tra i due è qualcosa di molto, molto simile a un colpo di fulmine. La mattina seguente, però, arriva una sorpresa come una doccia fredda: Grant è il nuovo direttore della biblioteca, intenzionato a riportare ordine e rigore nel regno di Angie! Come andrà a finire?

Recensione rosa

Comincio col dire che, di solito, cerco di iniziare una serie dal primo libro, ma essendo ognuno di questi autoconclusivo e con protagonisti diversi si possono leggere tutti separatamente, senza alcun problema.
Quando ho letto la trama sono rimasta incuriosita dalla storia a tema “libresco”, anche se, di primo acchito, mi sembrava un po’ poco originale e… non mi sbagliavo, benché la storia di Angie e Grant sia gradevole da leggere.
Lei, nonostante la sua indiscussa bravura come direttrice della libreria dove lavora, rischia il licenziamento perché, a detta della vicedirettrice Tina, le sue iniziative pubblicitarie per il genere erotico sono eccessive; così come i nomi dati ai settori di questo particolare genere – “Nuovi libri per farsi sculacciare” o “Allupati come licantropi” – sono ritenuti dal capo troppo espliciti, nonostante facciano essere la libreria sempre più affollata e di successo.
Angie adora questo lavoro e farà di tutto per non perderlo, anche rischiando molto, come accade con l’ultimo concorso indetto dalla libreria per i suoi utenti, il cui slogan è: “Pensi di avere quello che serve per far alzare la freccia di Cupido? Allora… FALLO. La biblioteca ti sfida”. Il concorso, infatti, consiste nello scrivere un racconto hot per San Valentino, ma, se il capo di Angie venisse a saperlo, per lei sarebbe la fine.
Con in testa tutti questi pensieri, lei non si aspetta assolutamente di incontrare l’amore sulla strada di casa, ma con uno scontro imprevisto (e un pochino inverosimile) trova Grant: bello, affascinante e single.
Tra i due scatta il classico colpo di fulmine e si instaura un legame istantaneo e profondo, peccato che il giorno dopo entrambi abbiano una brutta sorpresa: Grant è il nuovo capo di Angie, mandato proprio per tenere sotto controllo la sua esuberanza.
Da qui ci sarà un tira e molla della loro storia perché, nonostante entrambi abbiano validi motivi per tenersi stretto il lavoro, l’attrazione tra di loro è così prorompente da farli vacillare in ogni occasione e, comunque, si sa, alla fine l’amore trionfa sempre… lo so è una frase fatta, ma dato il contesto ci sta tutta.
Ammetto che, nonostante mi piacciano i romance, di solito preferisco qualcosa di più strong, quindi, quando leggo di troppa dolcezza, mi si cariano i denti!
Per carità, è un libro molto carino; ho apprezzato tantissimo il carattere esuberante e frizzante di Angie che ha portato a scene davvero esilaranti, o anche Grant che, quando è con lei, non riesce a trattenersi e sembra “trasformarsi” letteralmente in un’altra persona, in barba al suo essere schematico e impostato. Il problema è che la storia si svolge esattamente come uno si aspetta che sia, niente suspense, nessuna sorpresa, ci sono battute divertenti per farsi quattro risate, ci sono le emozioni, ma non sono mai travolgenti e la parte hot non è eccessiva.
Per me è un libro senza infamia e senza gloria comunque. Se si vuole una lettura leggera, sexy e frizzante, ma senza tante pretese, questo è il libro che fa per voi, una perfetta “lettura da ombrellone”; se invece preferite qualcosa di meno banale e più articolato, allora meglio lasciare spazio ad altre storie.

Fiamme-Sensualità-hot NUOVE

Recensione a cura di:

Angelice

Editing a cura di:

Aléthéia

Acquistabile qui

Veronica.Lady Shanna

Veronica.Lady Shanna
Admin Founder Romanticamente Fantasy Sito. Mi piace leggere e grazie a quest'amore ho conosciuto tante splendide persone. Adoro quasi tutti i generi di libri... e anche per quelli che non sono i miei preferiti di solito tendo a non giudicarli prima di averli letti questo per avere una mia opinione personale e non lasciarmi influenzare da quanto sento in giro come commenti e recensioni. Infatti, tendo a prendere quest'ultimi come linee guida non come verità assolute...

Lascia un Commento

x

Check Also

Recensione: The Beast di Ylenia Luciani

San Francisco 2019. Che cosa succederebbe se mandassero ...