Home / Recensione libri / Recensioni MM / Recensione: “Quello giusto” di Piper Vaughn e M.J. O’Shea (Serie Piccole cose Vol. 2)

Recensione: “Quello giusto” di Piper Vaughn e M.J. O’Shea (Serie Piccole cose Vol. 2)

Per anni Dustin Davis ha sognato un principe ma ha finito per baciare solo rospi. Quando vede per la prima volta Archer Kyriakides, è convinto che la sorte sia finalmente cambiata e che Archer sia quello giusto. I sentimenti contrastanti che prova in sua presenza lo lasciano però confuso: perché va tutto bene a un incontro e male a quello successivo? Non ha senso! Fino a quando non conosce il suo gemello, Asher, e non capisce di averli confusi più di una volta.

Asher Kyriakides sogna di diventare un fotografo d’alta moda, ma è incastrato in un lavoro che odia e con un fratello irresponsabile e libertino, le cui abitudini lo fanno impazzire, specialmente quando scopre che Archer sta uscendo con l’adorabile biondino a cui pensa da mesi. Combattuto tra desiderio e lealtà, Asher può solo cercare di mettere in guardia Dusty nei confronti del fratello.

Ma quando alla fine Archer si spinge troppo oltre, Dusty si rivolge ad Asher in cerca di aiuto, e lui sa di non potersi tirare indietro. Non impiegheranno molto a capire di essersi innamorati l’uno dell’altro, ma più di un ostacolo si mette sulla loro strada, non per ultimo Archer, che non è ancora disposto a smettere di essere una spina nel fianco del gemello.

“Stavo pulendo e riordinando gli oggetti di scena quando sentii qualcuno aprire la porta d’ingresso e poi chiuderla facendola sbattere. Archer. Mio fratello avrebbe dovuto essere al lavoro almeno per altre tre ore, pensai guardando l’orologio da polso. Lo sapevo perché ricevevo, chiamate lamentose di lui che cercava un passaggio a casa almeno un paio di volte alla settimana. Nonostante il nostro aspetto fosse quasi identico, il mio gemello non mi assomigliava molto. La maggior parte del tempo era irresponsabile, altezzoso, promiscuo e pieno di sé; qualche volta mi chiedevo come fossimo potuti uscire dall’utero della stessa donna. Gli volevo bene, per quei rari momenti buoni che passavamo assieme, ma ultimamente mi domandavo se avesse intenzione di restare un buono a nulla per il resto della sua vita.”

Ritroviamo in questo piacevole libro i protagonisti di “La mia piccolina”. Rue, Alice, Erik e Dustin si sono finalmente trasferiti dove hanno sempre sognato, in California, in una bella villetta che condividono. Rue ed Erik sono più innamorati che mai. Rue è riuscito a diventare un parrucchiere e ora ha un buon lavoro, mentre Erik ha ripreso a scrivere con passione restando a casa ad occuparsi della piccola Alice. Anche Dustin lavora come parrucchiere anche se non nello stesso salone di Rue. Vivere con la coppia e vedere il loro bellissimo rapporto, se da una parte rende Dustin felice, dall’altro lo rende anche triste: anche lui vorrebbe incontrare di nuovo l’amore. Ma la sua passata esperienza con un uomo violento che lo picchiava, lo ha reso cauto. Eppure, appena arriva alla nuova casa, inciampando su un marciapiede sconnesso, si scontra con un uomo bellissimo. È un attimo, un solo istante, ma è come essere attraversati da una scossa. Peccato che l’uomo misterioso, a cui non è riuscito a dire una sola parola, sia subito scomparso. Dopo qualche tempo, in cui la vita ha ripreso il suo monotono corso, inaspettatamente Dustin si ritrova davanti a quello che a prima vista sembra l’uomo misterioso, che lo invita ad uscire. Ma quella meravigliosa sensazione è scomparsa, e la serata non ha un esito felice. Dato che il libro viene raccontato un capitolo per uno dai due protagonisti, il lettore è ben cosciente che Dustin sta uscendo con il gemello sbagliato. Asher e Archer Kyriakides, sono simili nell’aspetto ma estremamente diversi nel carattere e nell’atteggiamento. Archer fa il commesso, quando si ricorda di andare a lavorare, le sue serate sono piene di feste e di incontri con uomini sempre diversi e non disdegna condivisioni e piccole orge. Asher, per sbarcare il lunario, oltre che fare il fotografo per matrimoni e cerimonie varie, riesce a pagare le bollette facendo book per attori porno e curando la fotografia dei loro film, mentre nel frattempo manda curriculum a riviste di moda. Al contrario del gemello, non ama la promiscuità ed è alla ricerca dell’amore vero, sensibile e comprensivo. Spesso diventa amico delle ragazze e dei ragazzi che vanno nel suo studio alla disperata ricerca del successo, riuscendo a vedere oltre i loro corpi perfetti, anche la loro disperazione e le loro insicurezze. Anche lui continua a ricordare il giovane con cui si è scontrato in strada, ma sarà solo dopo qualche appuntamento deludente con Archer, che Dustin finalmente incontrerà l’uomo che ha tanto colpito la sua immaginazione, scoprendo di stare uscendo con suo fratello. Asher non intende mettersi fra lui e il suo gemello, ma quando una sera Dustin si troverà in una brutta situazione per colpa di Archer, non potrà fare altro che aiutarlo.  Ma se entrambi si rendono subito conto di aver ritrovato quella scintillante sensazione e sono certi che LUI è davvero quello giusto, Archer non ha ancora finito di mettere scompiglio nella loro vita, e questa volta il danno potrebbe essere irreparabile.

Sono personaggi davvero intriganti quelli che incontriamo in questa storia. Rue ed Erik li ritroviamo con piacere: Erik è riuscito, in parte, a guarire da alcune delle sue fobie che tendono ad isolarlo e a non farlo uscire di casa, Rue è sempre più immerso nel suo ruolo di padre e marito felice, e per questo, Dusty, pur amandoli moltissimo, si sente escluso. Quando incontra Archer è pronto per innamorarsi di nuovo, e pur avvertendo immediatamente di non sentire quell’attrazione percepita per un attimo quel giorno, decide ugualmente di dargli una possibilità. Ma i suoi sogni si infrangono velocemente: Archer sembra cercare solamente un rapporto fisico che Dusty non intende concedergli senza averlo conosciuto meglio, ed è solo quando si trova per la prima volta di fronte ad Asher, nell’appartamento che i due gemelli dividono, che si rende conto del suo errore. Il fraintendimento ha una parte molto importante in questa storia. Solo dopo lunghe spiegazioni, la loro storia sembra prendere finalmente la strada per la felicità, ma quando tutto sembra andare per il meglio, l’ennesimo problema creato da Archer potrebbe distruggere tutta la loro vita. È un libro ben scritto, corposo, che parla di amore, di amicizia e di famiglia, che racconta una bella storia d’amore tra due uomini che desiderano avere qualcuno da amare, da cui tornare la sera, con cui passare la vita e superare gli ostacoli. Ma racconta anche il dolore di accorgersi che qualcuno che ami, e che hai sempre protetto, non esita un secondo a rovinarti la vita per coprire i propri errori. Una storia dolce e romantica, con più coccole che sesso. Davvero piacevole da leggere.

A cura di:

Per anni Dustin Davis ha sognato un principe ma ha finito per baciare solo rospi. Quando vede per la prima volta Archer Kyriakides, è convinto che la sorte sia finalmente cambiata e che Archer sia quello giusto. I sentimenti contrastanti che prova in sua presenza lo lasciano però confuso: perché va tutto bene a un incontro e male a quello successivo? Non ha senso! Fino a quando non conosce il suo gemello, Asher, e non capisce di averli confusi più di una volta. Asher Kyriakides sogna di diventare un fotografo d’alta moda, ma è incastrato in un lavoro che odia…

Score

Voto Lucia63 4,5

Voto Utenti : Puoi essere il primo !

Romanticamente Fantasy

Romanticamente Fantasy
x

Check Also

Recensione MM anteprima: Nelle sue mani di Mary Durante serie Fallen Alphas #1

Titolo: Nelle sue mani Serie: Fallen Alphas #1 ...