Home / Made in Italy autori italiani famosi ed emergenti / Recensione: “Profumo di Zucchero e Vaniglia” di Elena Ungini

Recensione: “Profumo di Zucchero e Vaniglia” di Elena Ungini

Chiara ha ventidue anni, una figlia piccola ed è sola da quando il suo fidanzato, alcolizzato e violento, l’ha lasciata. Decisa a trovare un lavoro, frequenta il corso serale per diventare pasticciera. Quando inizia a lavorare nella pasticceria di Stefano, suo ex compagno di scuola, si rende conto di provare per lui un’attrazione fatale che il giovane non sembra ricambiare. Del resto, lui sta per sposare Lucia,con la quale è fidanzato da due anni.
Ma Chiara è dolce, simpatica, avvenente e molto più presente di Lucia, sempre in viaggio per lavoro o vacanza e Stefano inizia a portare Chiara con sé alle convention, alle cene, ai vari appuntamenti di lavoro. Tra loro nasce una nuova complicità che li porterà a scoprire i lati più segreti del loro io interiore

Partendo dalla premessa che io adoro i libri in cui gli amori nascono quasi per sfida, in maniera molto naturale e reale (chi non si è mai preso una cotta per il compagno o il collega con il quale ci si prendeva in giro?), è facile capire perchè questo libro mi è piaciuto tanto. É il classico libro “dagli occhi a cuoricino” ovvero dove si assiste allo sbocciare di un amore in maniera semplice e pulita, senza troppi giri di parole, giochi e sotterfugi; insomma è molto attinente alla realtà, dove è più facile che due ragazzi alle prese con le prime (e grandi!) difficoltà della vita si incontrino piuttosto che un miliardario arrivi in soccorso della cenerentola di provincia di turno.
Stranamente però, ho notato che nel corso della lettura ho dovuto spesso ricordarmi dell’età dei protagonisti, perchè ho avuto la sensazione che fossero più grandi dei loro 22 anni; per questo alcune situazioni non le ho trovate centrate; inoltre, a livello di ambientazione, ho avuto l’impressione di trovarmi in una cittadina americana piuttosto che in provincia di Brescia, ma questo è un elemento a favore della scrittrice perchè trovo che abbia saputo rendere la storia “internazionale” e non legata strettamente ai luoghi dove è ambientata, benchè i riferimenti geografici siano molto precisi (insomma Livigno=Aspen). L’unico vero neo che ho trovato (ma questo è un parere strettamente personale) è il finale: non mi è piaciuto leggere l’epilogo, forse avrei lasciato le cose un pò in sospeso perchè penso che una storia così debba continuare a far sognare….
Ma a conclusione di tutto, lasciatemi dire che qui abbiamo una donna che sa scrivere, che racconta una storia con un linguaggio semplice, lineare, senza troppi giri di parole o descrizioni arzigogolate che spesso distolgono l’attenzione del lettore; racconta una storia vera, come sono capitate e capitano nella vita reale,  permettendo di identificarsi con i protagonisti e, anche se ha calcato un pò la mano su un paio di punti (vedi come Stefano voleva “sistemare” le cose o il suo rapporto con Lucia…), capace di catturare l’attenzione (almeno la mia!) fino all’ultima riga…praticamente non sono riuscita a smettere di leggere finchè non è finito!

Recensione a cura di:

Editing a cura di:

Chiara ha ventidue anni, una figlia piccola ed è sola da quando il suo fidanzato, alcolizzato e violento, l’ha lasciata. Decisa a trovare un lavoro, frequenta il corso serale per diventare pasticciera. Quando inizia a lavorare nella pasticceria di Stefano, suo ex compagno di scuola, si rende conto di provare per lui un’attrazione fatale che il giovane non sembra ricambiare. Del resto, lui sta per sposare Lucia,con la quale è fidanzato da due anni. Ma Chiara è dolce, simpatica, avvenente e molto più presente di Lucia, sempre in viaggio per lavoro o vacanza e Stefano inizia a portare Chiara con…

Score

Voto Kida 4

Voto Utenti : Puoi essere il primo !

Veronica.Lady Shanna

Veronica.Lady Shanna
Admin Founder Romanticamente Fantasy Sito. Mi piace leggere e grazie a quest'amore ho conosciuto tante splendide persone. Adoro quasi tutti i generi di libri... e anche per quelli che non sono i miei preferiti di solito tendo a non giudicarli prima di averli letti questo per avere una mia opinione personale e non lasciarmi influenzare da quanto sento in giro come commenti e recensioni. Infatti, tendo a prendere quest'ultimi come linee guida non come verità assolute...
x

Check Also

Recensione: La casa delle bugie di Sue Watson

TITOLO: La casa delle bugie AUTORE: Sue Watson ...