Home / Recensioni MM / Recensione: “Prendere o lasciare” di KC Burn ♦ Toronto Tales ◊ Serie Storie di Toronto #3

Recensione: “Prendere o lasciare” di KC Burn ♦ Toronto Tales ◊ Serie Storie di Toronto #3

 

♦ Traduzione a cura di Veronica Zana.

Dreamspinner Press

Acquistabile qui 

Il trentacinquenne Rick Haviland è un logopedista rispettato, ma mentre i suoi amici si stanno tutti accasando, lui rifiuta di rinunciare alla sua vita fatta di notti in discoteca e sesso senza impegno. Per lui le relazioni sono pericolose, perché ha un segreto da nascondere. Quando incontra Ian O’Donnell, responsabile commerciale di un sito sensazionalistico specializzato in scandali, Rick crede che le sue regole personali riguardo alle relazioni basteranno a proteggerlo da qualcosa di più dell’avventura di una notte.

Quando Ian fa coming out, stanco del sesso anonimo e di nascondere segreti alla sua numerosa famiglia cattolica, Rick è proprio lì, ed è proprio il tipo d’uomo che a Ian piacerebbe conoscere meglio. La loro attrazione è immediata, irresistibile e reciproca. Ian convince Rick a infrangere sempre di più le sue regole, fino a far crollare le sue difese. Ma qualcuno osserva, qualcuno che desidera il fallimento di questa nuova relazione. Quando il lavoro di Ian diventa un mezzo per svelare il segreto di Rick, le loro carriere e i loro cuori rischiano di uscirne distrutti.

 

Ian e Rick s’incontrano per la prima volta a casa di Davy, amico di Rick, e Kurt, fratello di Ian, i due protagonisti del primo libro della serie Storie di Toronto, che avremo quindi modo di apprezzare nuovamente, questa volta nella loro quotidianità.

Tra Rick e Ian l’attrazione è intensa e immediata, ma saranno tanti gli ostacoli che dovranno affrontare, ostacoli creati principalmente da loro stessi.

Sarà Ian che, con determinazione, s’impegnerà a far cadere le difese di Rick e a superare ogni sua obiezione.

“Se Ian avesse potuto immaginare che Rick riservasse il vezzeggiativo ‘dolcezza’ solo per lui, gli sarebbe quasi piaciuto; ma per come stavano le cose, si chiedeva se fosse un altro dei modi di Rick di evitare di avvicinarsi troppo agli altri, di evitare di pensare a loro come individui. Ma era ancora presto. Non pensava di credere al colpo di fulmine, ma la prima volta che aveva visto Rick, dentro di lui era cambiato qualcosa di fondamentale, e avrebbe fatto di tutto per avvicinarglisi, anche se significava essere uno dei suoi mille ‘dolcezza’. Per il momento.”

 Ci saranno sconcertanti rivelazioni, ricatti, risentimenti e incomprensioni, che li porteranno all’inevitabile separazione. E ci sarà la paura. La paura sia di rivelare la propria reale natura, sia delle proprie azioni. La paura di amare e di essere amati, di esplorare un terreno così nuovo per entrambi.

“Ian prese il viso di Rick con entrambe le mani e avvicinò il suo. Le sue labbra erano diventate necessarie alla felicità di Rick quanto l’aria che respirava per vivere. Il bacio fu delicato e caldo e la lingua di Ian scivolò tra le loro labbra per schiudere le loro bocche.”

 Riuscirà il sentimento che, inevitabilmente inizia a nascere tra i due, a superare anni di sotterfugi, di verità celate e regole autoimposte?

Un romanzo che, come i precedenti, si conferma fresco e scorrevole, coinvolgente e sensuale. Da leggere, assolutamente, per ritrovare vecchi amici e conoscerne di nuovi, ai quali, sono sicura, non mancherete di affezionarvi.

Recensione:

Editing:

 

Recensione: “Prendere o lasciare” di KC Burn ♦ Toronto Tales ◊ Serie Storie di Toronto #3
Vota qui L\'articolo.

Mistress Wellina

Mistress Wellina
x

Check Also

Recensione “Fuoco E Fiamme” di Abigail Roux (Serie Armi E Bagagli #9)

Sono passati cinque anni da quando gli Agenti Speciali Ty Grady e ...

error: Contenuti di proprietà di RFS