Da non perdere
Home / Recensioni libri cult / Recensione: “Playing to win” di Jaci Burton (serie Play by Play #4)

Recensione: “Playing to win” di Jaci Burton (serie Play by Play #4)

Buongiorno Fenici! Oggi Lucia ci parla di un libro cult, un meraviglioso sport romance: “Playing to win” di Jaci Burton (serie Play by Play #4)

Cole Riley, star del football che gioca in NFL,  è famoso per fare come gli pare e piace – sul campo e fuori. Si diverte alla follia e combatte duramente, ma se non trova modo di mettere fine alle sue intemperanze, la sua carriera è finita. Così Cole, riluttante, accetta di lavorare con la consulente d’immagine Savannah Brooks. Non è abituato a sentirsi dire cosa fare, specialmente da una sexy bellezza del Sud. Savannah non è convinta di poter trasformare questa presuntuosa, e aggressivamente sexy, forza della natura. Ma è decisa a tentare, facendo del suo meglio.

Quando le scintille iniziano ad accendersi, Savannah stabilisce le regole di base: niente complicazioni personali. Se lei riesce a ignorare il brivido che sente ogni volta che Cole la guarda intensamente con i suoi bellissimi occhi blu, anche lui può ignorare il suo desiderio. Ma per due persone determinate ad avere tutto, la regola personale di tenere le mani a posto non può durare a lungo, prima che uno dei due ceda.

È tornata una delle serie sportive più hot e bollenti del panorama letterario, scritta da Jaci Burton. Ancora una volta ritroviamo in toto la famiglia Riley con i suoi fascinosi atleti, e in Playing to Win è Cole, il cugino di Mick e Gavin, il protagonista.

Cole Riley è un giocatore di football di grande talento, ma il suo caratteraccio fa sì che le squadre si liberino di lui in breve tempo: il suo odio per la stampa non piace ai tifosi né ai proprietari. Solo grazie alla fidanzata del cugino, Liz, l’unica agente disposta a prendersi in carico la sua carriera, è riuscito ad avere un ingaggio per la squadra dei Traders. Ma questa potrebbe essere la sua ultima possibilità prima della fine della sua attività agonistica, se la situazione non cambia. Per questo Liz e i dirigenti hanno deciso che ha bisogno di un consulente d’immagine. Savannah Brooks, vecchia conoscenza di Liz, è stata assunta per mitigare le intemperanze di Cole con la stampa, e renderlo gradito ai tifosi. Il loro primo incontro vede scaturire una grande tensione sessuale, ma la donna è decisa a impedire ogni ulteriore contatto che non sia strettamente professionale. Mentre Cole, dal canto suo, si sente tradito non appena viene a conoscenza del suo lavoro. Non è semplice confrontarsi con il carattere esplosivo di quest’uomo, che si arrabbia facilmente, ma ben presto, frequentandolo, Savannah si rende conto che molte delle azioni che vengono imputate al giocatore sono solo fraintendimenti. Cole è una persona riservata, detesta che la sua vita privata venga sbattuta in prima pagina, vuole proteggere la sua famiglia, non si rende conto che spesso quelli che lui reputa, a torto, suoi amici sono pronti a sfruttarlo. E ormai è talmente abituato a essere ceduto di squadra in squadra che non fa più nessuno sforzo per farsi amici i compagni che giocano con lui.

Cambiare questo suo atteggiamento non è semplice, eppure, man mano che si conosce meglio il suo personaggio, ci si rende conto che quell’uomo, che all’inizio sembra ritenersi superiore a tutti, scostante e incapace di relazionarsi, in realtà è generoso e ha solo dimenticato come farsi degli amici. È troppo timoroso di affezionarsi per poi essere di nuovo ceduto e dover così ricominciare tutto daccapo in una nuova città. E mentre grazie ai consigli di Savannah riprende in mano il suo futuro come giocatore, integrandosi nella nuova squadra e mettendo basi per solide amicizie, il loro rapporto diviene sempre più stretto. Entrambi sono incapaci di resistere al desiderio che provano, ma i demoni del passato di Savannah le impediscono di abbandonarsi a un sentimento che le fa paura. Fortunatamente Cole non è un uomo che si arrenda facilmente e gli amici sono sempre pronti a immischiarsi nella loro vita.

Quello che amo in una serie che presenta tanti personaggi è la possibilità di continuare a seguire le loro vicende, spiando il proseguire delle loro relazioni, e in questo nuovo capitolo abbiamo molti momenti per farlo. Assistiamo ai preparativi di matrimoni, veniamo a conoscenza di famiglie che stanno allargandosi e ritroviamo tutti i personaggi che abbiamo imparato ad amare, potendo cominciare a conoscere meglio la sorella di Cole, che sarà la protagonista del prossimo libro.

La scrittura dell’autrice è molto piacevole, i dialoghi brillanti e divertenti. Le scene di sesso sono bollenti e abbondanti, anzi, l’unica pecca di questo libro, che ho davvero apprezzato, è forse la loro sovrabbondanza, che a volte è risultata eccessiva, nonostante siano scritte benissimo. È una lettura gradevole, che fa passare ore spensierate in compagnia di uomini incredibilmente affascinanti e pieni di testosterone, e di donne che riescono a conciliare amore e carriera senza per questo perdere femminilità, dandoci qua e là anche piccole cognizioni sportive.

#1  Il gioco perfetto

#2  Gioco senza regole

#3  Taking a Shot

#4  Playing to Win

#5  Thrown by a Curve

#6  One sweet Ride

#7  Melting The Ice

#8 Straddling the Line

#9  Quarterback Draw

#10  All Wound Up

#11  Unexpected Rush

#12  Rules od Contact

#13  The Final score

#14  Shot on Gold

 

 

 

Kiki

x

Check Also

Recensione: “El libro del Leder” di Lena Valenti (saga Vanir #1.5)

Care Fenici, Oggi Lucia ci parla di “El libro del Leder” di Lena ...