Da non perdere
Home / Historical Romance / Recensione “Perché sei mia!” di Lisa Kleypas (serie Capital  Theatre 2#)

Recensione “Perché sei mia!” di Lisa Kleypas (serie Capital  Theatre 2#)

Non può davvero sposarlo. Alla sola vista dell’anziano lord Clifton la giovane Madeline rabbrividisce di ribrezzo! E pur di non sottostare alla decisione dei suoi genitori, Madeline è disposta a tutto. Fugge così a Londra, con l’intento di diventare l’amante dell’attore e seduttore più famoso del momento: Logan Scott, il proprietario del Capital Theatre. Indurito dai tradimenti subiti, Logan non ha però alcuna intenzione di farsi coinvolgere in una relazione e la respinge. Ma Maddie è innocente, solare, bella, appassionata ed è impossibile resisterle…

Madeline ha dei genitori che anche se nobili e ricchi non sono ancora soddisfatti, per questo intendono scalare il ton tramite lei è le sue sorelle. Le giovani una per volta, sono state fatte sposare al partito più adeguato, ma a Madeline non è stata concessa neppure una stagione. Lei è da lungo tempo promessa a Lord Clifton, ricchissimo e molto in là con gli anni. Oltre ad essere più vecchio del padre è anche un uomo duro, che non ama l’arte ed ha preteso che la giovane rimanesse a scuola per evitare che la vita sociale le permettesse di incontrare qualcuno. Ora, dopo il fidanzamento che la ragazza ha tentato di evitare con tutte le sue forze, la giovane sta ritornando a scuola in attesa delle nozze. Una volta nell’istituto, però, sapendo che per i prossimi mesi i genitori non si sarebbero occupati di lei, Madeline ordisce un piano che prevede di diventare l’amante del più noto e affascinante attore del momento: Logan Scott, un uomo che dal nulla è diventato ricco e famoso ed è proprietario del Capital Theatre.  Ma Logan non è disposto a sedurre una ragazzina, quindi solo l’aiuto di una vecchia attrice e della duchessa socia di Logan, permetterà a Madaline di raggiungere il suo scopo. Ma una volta raggiunto l’obiettivo le cose cambieranno per entrambi.

La Kleypas è sicuramente una delle migliori autrici di romanzi storici del momento. I suoi libri riescono sempre ad essere appassionanti, le sue storie molto romantiche e i suoi personaggi molto ben caratterizzati. Logan è un uomo che ha un passato di soprusi e di povertà alle spalle, allevato da un uomo manesco e spesso ubriaco, scoprirà che nel suo passato c’è un segreto accuratamente celato. Pur se trova Madeline estremamente intrigante, non intende cedere al suo desiderio perché inconsciamente sa, che lei è l’unica che potrebbe fargli venire meno alla promessa di non amare mai più. Già una volta ha dato il suo cuore ad una donna, per scoprire poi che non lo meritava. Madeline, del resto, si è avvicinata a lui con l’inganno ed è ben cosciente che una volta scoperta, non la perdonerà facilmente.

È una bella storia d’amore che ci permette di continuare anche a seguire la vita della duchessa Jessica Wentworth, che abbiamo conosciuto nel libro prequel di questa serie “Voglio ritrovarti.” Pur se ora è una nobile duchessa molto innamorata del marito e già madre, l’amore per il teatro non l’ha abbandonata ed è rimasta la migliore amica di Logan nonché sua socia. La scrittura dell’autrice è come sempre fluida e senza tempi morti e pur se questo non è uno dei suoi libri che preferisco, è piacevolissimo da leggere e non posso che consigliarlo. Naturalmente, però, come ben sapete questo non è un inedito, dato che i libri della collana Oro sono tutte riedizioni.

 

Recensione a cura di

Kiki

x

Check Also

Recensione Inedito: “Into the Fire” di Jeaniene Frost (serie Night Prince #4)

Cafe Fenici, oggi La Min ci parla di “Into the Fire” di Jeaniene ...

error: Contenuti di proprietà di RFS