Home / BDSM / Recensione: Peccato Originale: “L’innocenza” di Tiffany Reisz

Recensione: Peccato Originale: “L’innocenza” di Tiffany Reisz

Trama
Ogni inibizione andrà perduta

Regola Numero 1: non ci sono limiti

Nora Sutherlin, famosa scrittrice di romanzi erotici, è una donna bellissima e un’esperta dominatrice. Il suo ultimo libro, però, è diverso dagli altri: è più serio, più intimo e lei è sicura che diventerà un vero e proprio caso; per questo pretende che a seguirlo sia Zachary Easton, il più esigente ed esperto editor della casa editrice.

Zach, abituato a lavorare su ben altro genere di letteratura, accetta solo a una condizione: Nora dovrà riscrivere l’intero romanzo entro un mese e mezzo seguendo alla lettera le sue indicazioni oppure il libro non uscirà. Quelle estenuanti sedute di editing a stretto contatto si rivelano ben presto sfiancanti, ma anche molto eccitanti.

E proprio Nora, che pensava di conoscere alla perfezione i propri limiti e la propria soglia massima di sopportazione, dovrà ben presto ricredersi: in un mondo in cui il piacere e il dolore convivono in una voluttuosa unione, è difficile non perdersi…

È sottile il confine tra piacere e dolore

Separatore-Grigio-e-Rosso

La storia:
L’innocenza è il primo volume della trilogia Il Peccato Originale, una serie ad alto contenuto erotico, adatta a chi ama le storie “forti” in cui sesso, piacere e dolore si mescolano in un unico elemento. In questo romanzo ho trovato alcuni elementi davvero eccezionali, l’amore puro che Wesley prova per Nora è in contrapposizione con quello che lei prova per il suo eterno amore Søren, dal quale si è allontanata ormai da cinque anni. Un amore di un’intensità tale da azzerare ogni tipo di pensiero razionale, un trasporto che polverizza ogni pregiudizio, perché Nora, nonostante sia stata per quasi tutta la vita la sottomessa di un uomo sadico che ha praticato su di lei ogni sorta di umiliazione fisica e psicologica, non ha mai smesso di amarlo e ha accettato e soddisfatto ogni suo capriccio portando il “collare” della sottomissione. Il collare, che ai più causa i brividi, rappresenta per Nora e Søren la fede nuziale, il vincolo del matrimonio. L’unione di anima e corpo. Il giovane Wesley, rappresenta per Nora l’innocenza e, nonostante lei lo desideri e spesso lo provochi, non sporcherà ciò che è pulito portandolo nel suo mondo.
In questo romanzo ha un ruolo importante Zachary Easton, l’editor che dovrà prendersi in carico il romanzo di Nora e renderlo un prodotto di alta qualità. Inizialmente l’uomo mostra una certa titubanza nell’accettare un genere letterario che non apprezza e che non ritiene possa eccellere, ma dopo aver conosciuto Nora, ne rimane affascinato e le concede una possibilità. Zachary vive una situazione sentimentale complessa. Grace, sua moglie, si è allontanata da lui e non è stato capace di affrontare la situazione se non trasferendosi di sede per lavoro. Grace comparirà solo alla fine del romanzo, ma è sempre presente durante lo svolgimento della storia.

I personaggi
Nora Sutherlin è la protagonista femminile. Una donna sfacciata, bella, che sa come ottenere ciò che vuole. Dotata dell’innata capacità di comprendere l’animo umano e di coglierne il “torbido”. Nora è una scrittrice di romanzi erotici acclamata, vive in una villa lussuosa con il suo stagista e prende la decisione di presentare il suo ultimo lavoro a una casa editrice molto importante per dare la svolta decisiva alla sua carriera. Per il mondo Nora è una scrittrice, per gli eletti è una Dominatrice sessuale.
Zachary Easton: editor professionista incaricato di occuparsi del romanzo di Nora. Un uomo affascinate, colto e intelligente. Apprezzato e stimato nel campo dell’editoria.
Wesley: lo stagista di Nora. Vive con Nora, della quale è profondamente innamorato. Studia all’università e rappresenta la purezza.
Kingsley: personaggio complesso, torrido e crudele. È un dominatore sessuale, ricco, potente e possiede l’ottavo cerchio, il locale in cui i sottomessi e i loro padroni possono dare sfogo alle loro necessità senza essere giudicati.
Søren: Il protagonista maschile di questa storia. Un uomo forte, dominatore, un padrone abituato a ottenere ogni cosa nella vita. Un sadico, ma anche una persona che sa prendersi cura degli altri, che sa amare e lo fa con una passione tale da sconvolgerti.

Recensione
Amo le storie forti e questo romanzo ha davvero tanto da dare. I personaggi sono descritti in modo eccellente, l’autrice sa catturare l’attenzione con una scrittura fluida e decisa. Gli ambienti sono ben curati e la trama è solida come i suoi protagonisti. Ogni attore di questo romanzo sa come farsi conoscere, amare e odiare. L’amore e il sacrificio sono il perno della vita di Nora, una donna che potrebbe apparire d’indubbia moralità, ma che invece sa insegnare i valori dell’amicizia, dell’onestà, del rispetto e dell’amore. Nora sa sacrificarsi più di chiunque altro, nonostante tutto mette se stessa in gioco e, come un agnello, s’immola sull’altare per insegnare a tutti coloro che la circondano la lezione più importante: affrontare la paura e vincerla.
Un romanzo davvero intenso, toccante e di grande coinvolgimento.
Se cercate una storia forte, questa è quella che fa per voi.

Fiamme-Sensualità-Super-Hot NUOVA

Asce-voto-3

Recensione a cura di:LadyLuna

Editing a cura di:Maria

Clicca G+ - aiuta a far crescere il sito

Romanticamente Fantasy

Romanticamente Fantasy

Lascia un Commento

x

Check Also

Recensione: The Beast di Ylenia Luciani

San Francisco 2019. Che cosa succederebbe se mandassero ...