Home / Recensione libri / Recensione: “Passione demoniaca – Serie Love and Magic #4” di Nadine Mutas

Recensione: “Passione demoniaca – Serie Love and Magic #4” di Nadine Mutas

Buongiorno care fenici oggi la nostra Daniela ci parla del libro “Passione demoniaca – Serie Love and Magic #4” di Nadine Mutas 

Attenzione: Il romanzo include un eroe Alto, Oscuro e Possessivo e potrebbe fondervi il cuore e il dispositivo di lettura. Maneggiare con cura e tenete a portata di mano un secchio d’acqua gelida. E magari anche qualche fazzolettino.
La sua sete di potere non conosce confini… fino a quando lei non si impadronisce del suo cuore.
Per rispettare un tragico patto, la strega Maeve MacKenna si consegna al subdolo Signore dei Demoni Arawn. Questi è pericoloso, arrogante, spietato e minaccioso… tutto ciò che Maeve dovrebbe disprezzare in un maschio, soprattutto dopo che la tortura a cui è stata sottoposta da un altro demone le ha lasciato cicatrici nel corpo e nell’anima. Dovrebbe tremare di terrore alla presenza di Arawn. Allora perché lui la fa rabbrividire per motivi del tutto diversi? Perché risveglia parti del suo corpo che lei credeva morte dopo le violenze subite?
Arawn ottiene ciò che Arawn vuole. Ma nel momento in cui la strega che bramava – per via dell’antica magia vincolata in lei – si reca spontaneamente nel suo covo, ciò che avrebbe dovuto essere semplice e lineare diventa terribilmente complicato quando il suo interesse nei confronti di lei… cambia. Una danza di potere e attrazione ha inizio sullo sfondo di una minaccia incombente – perché Maeve non è l’unica ad avere dentro di sé una forza ancestrale che si sta risvegliando, e i rivali del Signore dei Demoni sono fin troppo ansiosi di impadronirsi di un potere del genere…

 

“«Ti vincoli a me, Meave Stregasola?».
Meave gemette e qualcosa si ruppe in quegli occhi di fumo e fiamme quando lui la chiamò con il nuovo nome, che descriveva la sua identità di strega senza famiglia.
«Sì», mormorò.
«Nella magia e nel sangue?»
«Sì».
«Allora ti rivendico come mia.»”

Bentornate Fenici!
È giunto il momento di parlarvi di Passione Demoniaca, quarto e ultimo volume di quella piacevole scoperta che è stata la serie Love and Magic di Nadine Mutas.
Devo essere sincera e confessare che ho divorato i libri precedenti, che ho comunque adorato, solo per la brama di scoprire cosa si nascondesse dietro al personaggio che mi ha incantata sin dall’inizio: Arawn.
Potente ed enigmatico, il Signore dei demoni si è rivelato essere molto, molto diverso da come me lo aspettavo e, sfogliando le pagine, ho capito la scelta della Mutas di affiancargli un personaggio all’apparenza fragile come Meave.
In questo volume, forse più che negli altri, i protagonisti sono le due parti di un intero che si ritrovano. Meave, che tutti credono debole solo perché sfigurata, in realtà è forte e tenace: trova, grazie al sostegno dell’altro, la forza di rimettere insieme i pezzi e ricostruire la sua anima distrutta. Arawn, potente e oscuro, potrebbe avere qualunque cosa, ma si riscopre a desiderarne una sola: Meave.
Per il capitolo conclusivo di questa saga ho deciso di scrivere una recensione diversa: non intendo spoilerare nulla di ciò che accade, eccetto la sinossi che ognuno può leggere. Mi limito a dirvi che si tratta di un romanzo capace di calamitare l’attenzione del lettore, avido di scoprire i segreti che avvolgono l’identità di un personaggio. Un libro ricco di originalità sotto il profilo fantasy, in cui non tutto è come sembra. Un libro che mi ha smontata pezzo dopo pezzo per poi ricompormi insieme.
Uno di quei libri, insomma, che non delude.

Emanuela

Emanuela
x

Check Also

Recensione in anteprima: “Scacco matto, Vostra Grazia” di Rebecca Quasi

Buongiorno Fenici oggi la nostra Emanuela ha recensito ...