Home / Recensione libri / Recensione: “Pactum Vampiri” di Barbara Riboni Pactum Saga#1

Recensione: “Pactum Vampiri” di Barbara Riboni Pactum Saga#1

Buongiorno Fenici, oggi Maria Antonietta ci parla del primo libro della serie Pactum scritta da Barbara Riboni.

Ringraziamo Marina Alesse per le card ufficiali decise assieme all’autrice.

Un vampiro nato nella Roma degli imperatori. Un’umana che farebbe di tutto per salvare il fratello. Una storia d’amore impossibile che vuole sfidare la morte.
Maximo Caio Domini è un immortale da diciotto lunghi secoli. Insieme ai suoi fratelli governa in segreto il popolo dei vampiri di Roma da centinaia d’anni. Adesso il suo mondo ha bisogno di un erede e per poterlo procreare suo fratello Alessandro cerca per sé una donna umana davvero speciale: la compagna della carne.
Alice, giovane studentessa di biologia intelligente e determinata, non sa di essere l’ultima speranza della stirpe di vampiri ma è disposta a tutto pur di salvare il fratello dalla morte certa chelo attende. Così stringe un patto con la famiglia Domini e accetta di dare un figlio ad un uomo che non conosce, in cambio della salvezza del ragazzo.

1 Pactum Vampiri

1.2  Zelda – Ad Novam Vitam (spin off)

1.3 Carlos, Inopinatum Munus

2 Pactum 2 … data di uscita da definire…

Il suo nome è Maximo Caio Domini e, dal 243 d.c. ai giorni nostri, vaga indisturbato per le vie di Roma in una duplice veste: quella di lupo di giorno e di vampiro di notte. Occhi grigi, capelli lisci scuri e setosi, fisico scolpito e molto attraente, Maximo è il triumviro più antico e, insieme ai suoi due fratelli, governa la comunità vampirica italiana.

Da centocinquant’anni non nascono più vampiri e la loro legge parla chiaro: ogni triumviro deve generare almeno un figlio maschio. Nelle femmine umane però si è sviluppato un antigene che impedisce al seme dei vampiri di attecchire. Solo una ragazza non contiene nel proprio sistema immunitario l’antigene protettivo: Alice, una venticinquenne studentessa di biologia che fa la cameriera ed ha un fratello malato, che si rivelerà la sua debolezza. Lei è l’obiettivo di Maximo, che avrà il compito di avvicinarla, sia in veste di lupo che di uomo e convincerla ad affrontare questa impresa con uno scambio equo, la salvezza del fratello di Alice dalla leucemia in cambio di un bambino che salverà la stirpe dei vampiri. Ciò che non gli rivelerà però sarà una sconcertante verità, che movimenterà tutto il racconto e cioè che partorendo lei perderà la vita.
Il triumviro designato ad accoppiarsi è Alessandro, un altro bel fusto, non meno affascinante di Maximo: biondo, occhi verdi, un carattere deciso e un po’ schivo, fra tutti i fratelli è quello che ha preso più a cuore la faccenda e che, essendo medico, ha trovato la compatibilità di Alice per caso, esaminando dei campioni di sangue per le donazioni.
Si instaurerà dapprima una deliziosa amicizia fra i protagonisti, che si conosceranno con Max nelle sembianze di lupo e che diventerà per Alice una presenza importante.
Lo stesso Max, nella veste del bel ragazzo sbucato dal nulla, conosciuto nel locale dove lavora, susciterà in Alice una miriade di sentimenti, che si manifesteranno al culmine quando gli proporrà il famoso patto, nella notte più drammatica della sua vita. Questo legame li porterà ad avvicinarsi sempre di più al punto che, nonostante la chiusura di Maximo ai sentimenti e all’amore, egli la strapperà al fratello, rivendicandola e marchiandola come sua.


Per fortuna che questo romanzo è una saga!
La storia lascia aperte tante possibilità e i personaggi secondari che ruotano intorno ai protagonisti sono tanti e molto interessanti, da tutti i punti di vista. Questo è un genere, a mio avviso, non facile da scrivere perché può facilmente sfociare nel ridicolo, ma l’autrice è riuscita a coinvolgermi particolarmente, soprattutto nella descrizione dell’epoca storica da cui proviene Maximo e cioè l’antica Roma; quando i suoi ricordi affiorano, i luoghi vengono descritti in modo superbo e anche gli avvenimenti del passato sono raccontati in modo realistico e crudo. Infine la storia d’amore fra i protagonisti è un crescendo che si evolve in modo non banale e non mancano i colpi di scena.
Sicuramente consigliato!

 

 

baby.ladykira

baby.ladykira
Admin Founder del gruppo ROMANTICAMENTE FANTASY SITO
x

Check Also

Recensione di “Senza regole” di Tijan serie Fallen Crest High #5

Innamorarsi di Logan Kade significa mettersi nei guai. ...