Da non perdere
Home / Erotic Romance / Recensione: “Onorare la terra” di Ariel Tachna (Serie Lang Downs n.5)

Recensione: “Onorare la terra” di Ariel Tachna (Serie Lang Downs n.5)

Il sogno di Seth Simms non è mai stato quello di diventare un jackaroo, e in effetti, stando a quanto dice il suo miglior amico Jason Thompson, non lo è. Ha solo avuto la fortuna, dieci anni prima, di trasferirsi a Lang Downs insieme al fratello. La vita nella stazione gli ha dato la stabilità necessaria a finire la scuola e frequentare l’università, ma il giovane non ha mai pensato che Lang Downs potesse diventare per lui il porto sicuro che sembra essere per tanti altri. Sa di essere troppo incasinato e crede che nessuno sarebbe disposto a prendersi in casa qualcuno con tutti i suoi problemi. Sin da piccolo, Jason ha avuto un solo scopo nella vita: lavorare a Lang Downs come veterinario al bisogno e come jackaroo il resto del tempo. Può così approfittare delle sporadiche visite di Seth per stare con lui, anche se il sogno di passare da amici ad amanti sembra destinato a non avverarsi mai, visto che il ragazzo è etero. Quando Seth torna a casa all’improvviso con l’intenzione di rimanere, Jason accoglie la notizia con la gioia che merita, ma destreggiarsi tra la relazione con un altro jackaroo e l’amicizia con il giovane meccanico non si rivela facile, soprattutto quando scopre quanto profondi siano i problemi di Seth e con quali mezzi il ragazzo cerchi di tenerli a bada.

“Seth avrebbe dato qualsiasi cosa per credergli, ma sapeva quanto valevano i giuramenti. Sua madre gli aveva giurato che le cose sarebbero migliorate con Tony. Gli aveva giurato che si sarebbe preso cura di lui quando lei fosse morta. E Tony, cazzo, le aveva giurato che si sarebbe occupato dei suoi figli. Eccome se n’era occupato. Li aveva sbattuti fuori di casa la sera stessa del funerale. Chris era l’unica persona che non lo aveva tradito, che non lo aveva mai lasciato. Seth avrebbe voluto credere alle parole di Jason, ma ormai non sapeva più come fare per fidarsi.”

La stazione di Lang Downs e i suoi Jackaroo tornano in questo nuovo libro, che racconta la storia di Jason e Seth, che abbiamo conosciuto nei libri precedenti, e vede la fine delle ostilità fra l’allevamento di Caine e Macklin, e quello di Devlin Taylor. Devlin, omofobo convinto e proprietario dell’allevamento confinante, non ha mai perdonato il fratello Jeremy per essersi trasferito a vivere a Lang Downs, dove ha potuto essere se stesso, e dove ha conosciuto Sam, il suo compagno di vita. Nonostante i molti tentativi fatti da Jeremy per riavvicinarsi al fratello, questi si è sempre rifiutato di parlargli, ed ha fomentato fra i suoi cowboy l’astio verso la vicina stazione e il modo di vivere libero e senza pregiudizi della gente che vi lavora. Ora però, un gravissimo incidente l’ha portato in fin di vita, e Jeremy, accorso al suo capezzale, non può fare altro che prendere coscienza che non potrà far pace con quel fratello intransigente che, nonostante tutto, ama ancora. Le condizioni di Devlin peggiorano rapidamente e Jeremy si trova così ad ereditare Taylor Peak, l’allevamento di proprietà della sua famiglia. Devlin la gestiva alla vecchia maniera, prendendo tutte le decisioni personalmente. Ma la situazione che si presenta a Sam e Jeremy è davvero sconfortante: molti jackaroo si rifiutano di continuare a lavorare per una coppia gay, e in più la stazione è oberata da grandi debiti. Solo l’aiuto offerto spontaneamente dai loro amici di Lang Downs, che mettono a disposizione le loro competenze gratis nei loro giorni liberi, e l’arrivo di un nuovo sovraintendente, Walker, ex soldato delle forze speciali, e amico di Thorne, che non è disposto a tollerare nessun accenno di omofobia dai jackaroo di Taylor Peak, permettono a Jeremy un po’ di respiro. Nel frattempo, a Lang Downs il ritorno di Seth, fratello di Chris, e residente della stazione, mette in crisi il rapporto appena iniziato fra Jason e Cooper.

La serie di Lang Downs è davvero molto bella, fatta di storie di amicizia e amore fra uomini che hanno molto sofferto, e che qui trovano finalmente un posto in cui possono amare chi vogliono ed avere il rispetto che meritano. Jason e Seth, sono stati amici per anni dopo che Chris si è trasferito alla stazione all’insaputa l’uno dell’altro. Provano dei sentimenti molto forti, ma entrambi, per paura di perdere l’amicizia dell’altro, hanno taciuto. Seth è sempre stato bisessuale, ed ha convissuto per qualche anno con la sua ragazza, Ilene. Ma il rapporto a lungo andare si è deteriorato: il desiderio di Seth di tornare alla stazione, ha poi messo definitivamente fine al loro rapporto. Jason, d’altra parte, ha cominciato una storia con Cooper per tentare di scacciare dalla mente Seth, che crede essere etero e assolutamente fuori dalla sua portata, ma una lite tra lui e Cooper porta a galla la verità, e i due, finalmente, riescono ad essere sinceri sui loro veri sentimenti. Ciò nonostante, i profondi problemi nascosti nell’animo di Seth, renderà il loro rapporto pieno di problemi che solo l’amore riuscirà a risolvere.

Ci sono così tanti soverchianti sentimenti in questo libro: l’amicizia, quella vera, che fa accorrere tutti gli amici di Jeremy e Sam in loro aiuto, nonostante l’ambiente di Taylor Peak sia ostile e pieno di gente incapace di capire il loro modo di vivere; c’è l’amore profondo che si respira in queste coppie, che hanno superato problemi enormi per poter vivere alla luce del sole in un posto amico dove si può amare chi si vuole, dove anime profondamente ferite riescono a trovare tolleranza e comprensione. C’è il dolore atroce di Jeremy: il suo senso di colpa per non essere riuscito a far pace con quel fratello che non è stato in grado di capirlo, e la paura di essere abbandonato e ferito che pervade Seth, che in tutta la sua vita ha potuto contare solo sul fratello Chris e che non pensa di meritare l’amore di Jason. E ci sono personaggi bellissimi, e meravigliosamente tratteggiati.
Ogni libro ha una storia con un inizio ed una fine, eppure, leggerli in sequenza permette al lettore di entrare in questo allevamento, e pian piano nella vita di questa comunità che cresce, che cambia, permette di continuare a seguire le storie delle coppie che si sono conosciute, e assistere all’arrivo di nuovi ed interessanti personaggi. Sono storie semplici e complesse insieme, così come i loro protagonisti, che hanno alle spalle esperienze di ogni genere, e dolori che celano nel profondo. Storie d’amore con scene passionali dolci, mai volgari, in cui l’affetto e la dolcezza è sempre presente, ma soprattutto, perfettamente integrate nella storia. Tolleranza, rispetto, comprensione, amicizia: Lang Downs è quasi un’utopia, ma mi piacerebbe davvero vivere in mondo così.

A cura di:

Recensione: “Onorare la terra” di Ariel Tachna (Serie Lang Downs n.5)
Vota qui L\'articolo.

Il sogno di Seth Simms non è mai stato quello di diventare un jackaroo, e in effetti, stando a quanto dice il suo miglior amico Jason Thompson, non lo è. Ha solo avuto la fortuna, dieci anni prima, di trasferirsi a Lang Downs insieme al fratello. La vita nella stazione gli ha dato la stabilità necessaria a finire la scuola e frequentare l’università, ma il giovane non ha mai pensato che Lang Downs potesse diventare per lui il porto sicuro che sembra essere per tanti altri. Sa di essere troppo incasinato e crede che nessuno sarebbe disposto a prendersi in…

Score

Voto Lucia63 5

Voto Utenti : Puoi essere il primo !

katrin

x

Check Also

Recensione: “Panni sporchi” di Heidi Cullinan (Serie Tucker Springs n. 3)

Il vero amore non sempre scorre dritto come un fiume limpido. Ma ...

error: Contenuti di proprietà di RFS