Home » Recensione libri » Recensione: “Nessun pentimento” di Kylie Scott – The Lick Series #3

Recensione: “Nessun pentimento” di Kylie Scott – The Lick Series #3

Trama
Voce del gruppo rock Stage Dive, Jimmy è abituato a ottenere quello che vuole quando vuole. Dopo avere combinato l’ultimo dei suoi numerosi disastri, che mettono continuamente a rischio l’immagine del gruppo, Jimmy si ritrova a vedersela con Lena, una nuova assistente che ha il compito di tenerlo fuori dai guai. E Lena non è certo disposta a farsi umiliare dal suo capo, per quanto lui sia molto sexy. È determinata a fare un ottimo lavoro, nonostante la chimica tra loro sia una distrazione continua. Jimmy però non perde occasione per darle filo da torcere. E quando esagera, Lena non ha altra scelta che andarsene. Solo allora il musicista si rende conto che potrebbe perdere la cosa migliore che gli sia mai capitata…

recensione-rfs-rosso

Inizio dicendovi che la sinossi è il riassunto perfetto di questo libro, non avrei saputo sintetizzarlo in modo più adeguato. Ciò che rende questo libro davvero perfetto per trascorrere qualche ora in totale relax e divertimento sono le pagine che portano Jimmy a rendersi conto che Lena è davvero la cosa migliore che gli sia mai capitata.
Ve la presento subito:

“Non sarò mai alta un metro e ottanta con gambe lunghe fino alle ascelle e poi, come hai detto tu, mi piacciono le torte. Non ho intenzione di escluderle dalla mia vita per i prossimi cinquant’anni solo per avere qualche buchetto in meno sulle cosce. La vita è fatta di piccoli piaceri”.

È una ragazza assunta dal gruppo per fare da babysitter al cantante, ed è stata scelta per il suo carattere tutto pepe. È sagace, intelligente, sensibile e con una lingua ben affilata. Sebbene il suo datore di lavoro non sia un uomo con il quale è semplice avere a che fare, Lena non si scoraggia, dice tutto quello che pensa, fa tutto ciò che ritiene opportuno per svolgere al meglio il suo compito. Sono stata molto colpita dalla frase della torta: basta con queste cosce sode e vellutate, la cellulite la abbiamo quasi tutte! A chi non piace mangiare una torta? Finalmente una scrittrice che fa sentire le lettrici “normali”. Perdonate la mia divagazione, ma è davvero raro trovare un libro in cui la protagonista non è fisicamente perfetta.
Jimmy Ferris, invece, lo conosciamo tutte già da un po’. È il fratello maggiore di David, il protagonista del primo libro della serie. Si scopre solo ora il motivo per cui ha intrapreso una vita di eccessi, che lo ha spinto a intraprendere un percorso in una clinica di riabilitazione. Come posso descriverlo? Lena lo ha fatto per noi.

Aveva due occhi blu di ghiaccio, i capelli scuri gli scendevano su viso e collo, incorniciando gli zigomi di un angelo ma la bocca di un bambino cocciuto. Ogni altro centimetro visibile era decisamente quello di un uomo virile, ma quel modo di serrare la mascella… be’. E sebbene non fosse il mio tipo, dovevo riconoscerlo, era proprio un bell’uomo. Sconvolgente come può esserlo soltanto qualcosa di talmente fuori dalla mia portata che non passa nemmeno per la testa di provare ad afferrarlo.

È bellissimo e farà perdere la testa alla protagonista in meno di un nano secondo. Ciò che ho apprezzato è il fatto che ciò che prova sia descritto inizialmente, come è giusto che sia, come una cotta e non un innamoramento con i fiocchi.
I primi momenti del loro rapporto di lavoro sono esilaranti: insulti, battutacce e provocazioni saranno il filo conduttore di tutto il romanzo.
Lena, stando a contatto con lui 24 ore su 24, si infatuerà sempre di più sino a che sarà costretta a comunicare a Jimmy che vuole lasciare il lavoro. Obbligata, ammetterà di aver preso una bella cotta e solo standogli lontana potrà dimenticarsi di lui; inoltre, continuando così, non potrebbe svolgere il suo lavoro in maniera corretta e lucida. E lui sapete cosa fa? Le ride bellamente in faccia. Non vuole però lasciarla andare via, si sente legato a lei da una profonda amicizia e inventa una lista da seguire per fare in modo che lei si disintossichi da lui. Da questo momento in poi, tra risate, tenerezze e cene con il gruppo, le pagine vi scorreranno tra le dita senza accorgervene.
La cotta però non passa e diviene qualcosa di più profondo. Jimmy però non ne vuole sapere e nonostante sia geloso, morbosamente attaccato a lei, sostiene di non provare nulla nei suoi confronti. Una pecca di questo libro, probabilmente dovuta al fatto che è narrato in prima persona da Lena, è proprio la carenza di emozioni del protagonista maschile. Pochi sono i momenti in cui scopriamo il vero Jimmy, ciò che realmente pensa, ciò che ha passato e che lo ha reso l’iceberg che è diventato con gli anni. C’è una frase, però, che mi ha particolarmente colpito, ed è ciò che pensa il nostro Romeo con i blue jeans a proposito dell’amore.

“Lui l’amava, Lena. La amava così tanto che scelse lei invece che noi. Ecco cosa fa l’amore, ti fotte il cervello”.
“Non sempre. Guarda David ed Ev”.
“Sono felici, per ora. Ma un giorno, uno dei due diventerà come il papà di Mal, o com’era mio padre quando lei se ne andò”.
“E quindi è meglio vivere da soli e infelici?”
“Sempre meglio che farsi spezzare il cuore. O spezzare quello di qualcun altro”.

Credo di aver quasi concluso questa recensione, altro non posso rivelare per non farvi perdere il gusto di leggere. Una cosa ancora ve la posso dire: ritrovare tutti i componenti del gruppo è stata davvero una bellissima sorpresa. David ed Ev sono più innamorati che mai e il loro aiuto sarà fondamentale per Jimmy e Lena. Mal…cosa non è Mal in questo libro! Io vi giuro, ogni volta che compare lui non potete non ridere, è esilarante, strabiliante e favoloso. Anche la sua storia con Anne va a gonfie e vele e con il piccolo Killer (il cagnolino che ha preso nel libro a lui dedicato) formano ormai una famiglia. Rimane solo Ben, nei momenti in cui è coinvolto è uno spasso. Per conoscere la sua storia non possiamo far altro che aspettare la prossima pubblicazione.
Consigliato? Certo che sì, anche se avrei gradito un finale meno frettoloso e più emotivamente coinvolgente.

Fiamme-Sensualità-Medio NUOVA

Recensione a cura di: Mytra

Editing a cura di: Gioggi

StaffRFS

StaffRFS

Lascia un Commento

x

Check Also

Recensione: “Aspettando il cielo” di Elliot Ackerman

Titolo: Aspettando il cielo Autore: Elliot Ackerman Editore: ...