Da non perdere
Home / Made in Italy autori italiani famosi ed emergenti / Recensione: “Mela” di Lucia Cantoni

Recensione: “Mela” di Lucia Cantoni

Trama viola

Per Diletta l’amore è sempre stato un argomento spinoso.
La sua taglia 46 non si concilia affatto con gli ideali di bellezza propinati dalle riviste o desiderati dagli uomini. Questo è ciò che pensa fino al fortuito incontro con il suo giovane capo.
Leonardo è bello e sicuro di sé, oltre che estremamente convincente. In un battere di ciglia Diletta si ritrova tra le mani il lavoro che ha sempre sognato ed è costretta a fare i conti con le attenzioni di un uomo che sembra uscito da una fiaba dalle tinte romantiche.
Ma se a ogni sogno corrispondesse un incubo?
La visione onirica in questione ha le fattezze di Evan Lancaster, fratello del suo capo. Evan è l’opposto di Leonardo e le loro personalità risultano complementari come il giorno e la notte, come il principe azzurro e quello delle tenebre…
E se alla fine dei conti non fosse tutto oro quello che luccica?
A Diletta il compito di scoprirlo…

Recensione viola

Leonardo la osservò sovrappensiero; Diletta era molto diversa dal genere di donne che Evan prediligeva, eppure non riusciva a trovare un altro motivo per il quale quei due avrebbero potuto conoscersi e questo lo lasciava semplicemente inviperito. Suo fratello, come l’antitesi di Re Mida, era in grado di guastare qualunque cosa sfiorasse e lui non aveva nessuna intenzione di permettergli di farlo anche con Diletta.”

Diletta Damiani è una giovane laureanda in scienze storiche cui è stato chiesto di scrivere un articolo che esalti la facoltà, e che verrà pubblicato su Repubblica un noto quotidiano, il cui caporedattore è amico di famiglia del docente. Data l’età del professore, Diletta si aspetta un arzillo vecchietto, ma il Leonardo Lancaster che si trova di fronte è in realtà un uomo giovane e bellissimo che la sorprende con un perfetto baciamano. Come Caporedattore Leonardo è molto colpito dall’articolo di Diletta e come uomo non può fare a meno di trovare piacevole questa giovane donna, semplice e molto bella, lontana per carattere dalle viziate e ricche ragazze che è solito frequentare, così le propone su due piedi un lavoro al giornale come correttore di bozze, che però, le permetterebbe col tempo di mettere a frutto le sue conoscenze. La ragazza pur interessata chiede un po’ di tempo per pensarci, ed è uscendo dall’ufficio di Leonardo che davanti all’ascensore avrà uno spiacevole scontro con un affascinante, rude e detestabile ragazzo che Diletta ancora non sa, renderà la sua vita da ora in poi molto più complicata. Sarà infatti solo dopo aver accettato il lavoro offertole dal gentile Leonardo che Diletta scoprirà di essersi scontrata con il fratello maggiore dei Lancaster: Evan, avvocato, donnaiolo, esasperante personaggio che non perderà mai l’occasione per metterla in imbarazzo, sia che questo comporti un furto di biancheria intima o il rovinare una romantica serata con l’impeccabile fratello minore. Fra Diletta e Leonardo nasce una bella intesa lui è perfetto, un vero principe azzurro, gentile, romantico, sempre pronto a sostenerla nei momenti tristi, perché nel frattempo tante cose stanno accadendo nella famiglia di Diletta, e molte di queste sono indissolubilmente collegate alla famiglia Lancaster che scopriamo ha più di un legame con lei. Eppure anche Leonardo ha il suo segreto, un segreto che potrebbe compromettere tutto, mentre Evan nonostante la sua fama di dongiovanni sembra tenere davvero alla ragazza, anche se il suo modo di corteggiare è quanto meno stravagante. Così Diletta si troverà presto in bilico fra questi due uomini che occupano anche i suoi sogni.
Leggere questo romantico romanzo e non innamorarsi dei suoi personaggi maschili è impossibile, li amerete entrambi e per motivi completamente diversi, le personalità sono così ben caratterizzate che vi sembrerà di conoscerli veramente. Evan è il personaggio più contradditorio del libro, a volte odioso, e poi improvvisamente assolutamente adorabile, lo amerete e lo odierete nello stesso tempo, al contrario Leonardo appare sempre l’uomo ideale tranne in due occasioni in cui la sua lucente armatura si incrinerà parecchio, rendendolo però più umano. Due fratelli agli antipodi… o forse no, perché anche i principi azzurri commettono degli errori, e i principi delle tenebre possono innamorarsi, ma alle volte l’amore non basta per cambiare. Due uomini, due fratelli che si amano ma che sembrano sempre in competizione fra di loro, e una ragazza catapultata in un mondo dorato dove spesso l’apparenza sembra contare più dell’essere, (il divertente diverbio con la nobile madre dei due ragazzi è davvero spassoso) per una storia romantica, con scene d’amore soft e delicate che ben si adattano alla scrittura fresca e scorrevole dell’autrice. E anche se io ho preferito soffermarmi sui personaggi principali ce ne sono altri che meritano attenzione: Teresa la migliore amica di Diletta che nel finale ci riserverà una sorpresa, e Dora la madre della protagonista che si scoprirà avere legami particolari con la famiglia Lancaster, e non ultima la Contessa Matilda Torresi della Moresca madre di Evan e Leonardo che sembra non rendersi conto che il tempo della nobiltà è terminato, ognuno di loro è splendidamente tratteggiato. Avevo già letto questo libro quando pubblicato a puntate dall’autrice anni fa e il suo ricordo era molto piacevole, ora l’ho ritrovato in una veste più elegante, con una scrittura più incisiva e matura, e non posso che consigliarlo a chi cerca una storia sentimentale e divertente, perché i fratelli Lancaster non vi deluderanno.

Fiamme-Sensualità-Lieve NUOVA

Recensione a cura di:

Lucia63

Editing a cura di:

LadyLightmoon1

Acquistabile qui

Veronica.Lady Shanna

Admin Founder Romanticamente Fantasy Sito. Mi piace leggere e grazie a quest'amore ho conosciuto tante splendide persone. Adoro quasi tutti i generi di libri... e anche per quelli che non sono i miei preferiti di solito tendo a non giudicarli prima di averli letti questo per avere una mia opinione personale e non lasciarmi influenzare da quanto sento in giro come commenti e recensioni. Infatti, tendo a prendere quest'ultimi come linee guida non come verità assolute...

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Unable to load the Are You a Human PlayThru™. Please contact the site owner to report the problem.

x

Check Also

Recensione: “Royals” di Rachel Hawkins (serie Royals #1)

Care Fenici, oggi Dada ci parla di un libro spassosissimo: “Royals” di Rachel ...