Home / Spazio bimbi. Crescendo con i libri, i cartoni e il film e telefilm / Recensione: “Il mare dei mostri” #2 Percy Jackson e gli Dei dell’Olimpo di Rick Riordan

Recensione: “Il mare dei mostri” #2 Percy Jackson e gli Dei dell’Olimpo di Rick Riordan

 

 

Autore: Rick Riordan

Editore: Mondadori

Genere: Fantasy, dai 12 anni

Formato: e-book, copertina rigida, copertina flessibile

Pagine: 328

Della stessa serie: Il ladro di fulmini (Vol. 1), La maledizione del Titano (Vol. 3), La battaglia del labirinto (Vol. 4), Lo scontro finale (Vol. 5)

La vita di un semidio a New York non è sempre facile, e quella di Percy Jackson è diventata una vera impresa da quando ha scoperto di essere figlio di Poseidone e deve trascorrere tutte le estati al Campo Mezzosangue, insieme ai suoi simili. Ma ora il campo è in grave pericolo: l’albero magico che lo protegge è stato avvelenato e non riesce più a difenderlo dalle invasioni dei mostri. Solo il Vello d’Oro può salvarlo! Ma è custodito su un’isola da Polifemo, nelle acque tumultuose del Mare dei Mostri. La missione è affidata alla figlia di Ares, ma Percy non può certo restarsene con le mani in mano… anche perché il suo satiro custode Grover è nelle grinfie di Polifemo! Accompagnato dalla fedele Annabeth e dal nuovo amico ciclope Tyson, Percy dovrà intraprendere un viaggio per mare e affrontare le mille insidie che nasconde, dalla maga Circe al canto delle sirene. E come se non bastasse, la profezia dell’Oracolo si complicherà.. Chi sarà, tra i figli dei tre Grandi, a tradire gli dei dell’Olimpo?

Continua il viaggio di Percy Jackson e gli Dei dell’Olimpo con “Il mare dei mostri” il secondo volume della saga per ragazzi di Rick Riordan. Una nuova avventura che troverà Percy impegnato in un’impresa che in realtà appartiene alla figlia di Ares, ma certo non può lasciare il suo migliore amico Grover indifeso nelle mani di Polifemo, giusto?

È passato un anno a New York e Perseus Jackson è cresciuto, ha frequentato la Meriwether senza nessun danno collaterale o attacchi mostruosi da parte di scagnozzi dell’Olimpo, inoltre ha un nuovo amico: Tyson. Un senzatetto alto due metri, ma con la paura della propria ombra. Andando avanti con la lettura si scoprirà molto di più su di lui.

È questo il problema con i mortali. Una forza magica chiamata Foschia oscura il vero aspetto dei mostri e degli dei, così i mortali tendono a vedere solo quello che riescono a comprendere.”

Sembra però che Percy non sia destinato a finire un intero anno scolastico senza che succeda qualcosa. L’ultimo giorno si troverà a giocare in palestra a palla prigioniera con dei Lestrigoni, ovvero una razza di cannibali giganti che anche Ulisse incontrò nei suoi pellegrinaggi. Grazie a Tyson, ed a Annabeth che arriverà magicamente in suo aiuto, riuscirà a scappare. La meta: il Campo Mezzosangue.

Fece un gesto con la mano e una nuova serie di palle comparve sulla linea di metà campo…solo che non erano fatte di gomma rossa. Erano di bronzo ed erano grandi quanto palle di cannone forate, con le fiamme che uscivano dai buchi. Sembravano incandescenti, ma i giganti le raccolsero a mani nude.

Così Percy si ritroverà catapultato in una nuova avventura. Il Campo Mezzosangue è in pericolo, così come gli Dei e l’Olimpo. Inoltre una strana profezia dell’Oracolo sembra pendere sul suo capo. Chi sarà a tradire i Dei dell’Olimpo?

In questa nuova peripezia Poseidone ascolterà le sue richieste, aiutandolo come può. Fortunatamente al suo fianco ha molti amici su cui contare: Annabeth e Tyson, ma alcuni anche meno scontati. È interessante vedere la trasformazione di Percy quando è in mare, ciò che è in grado di fare essendo il figlio del Dio del mare.

Sapevo che non dovevo permetterle di uscire dall’acqua. Il mare era il mio unico vantaggio. Mi aveva sempre protetto, in un modo o nell’altro. Mi slanciai in avanti e l’afferrai per la caviglia.

Nell’istante in cui la toccai, fui attraversato da una scossa e vidi le sirene come le vedeva lei.”

Riuscirà Clarisse, la figlia di Ares, a concludere la sua Impresa ed a recuperare il Vello d’Oro? E Percy riuscirà a salvare Grover, con l’aiuto dei suoi fedeli amici? Cosa aspettate a continuare questa fantastica avventura in compagnia di questi ragazzi, che in realtà sono dei SemiDei?

Un nuovo capitolo che mi ha permesso di partire per un’avventura nel Mare dei Mostri. Questa saga mi piace sempre moltissimo, non soltanto per la presenza degli Dei nel mondo Occidentale, ma anche perché trovo i personaggi davvero spassosi! Molte battute sono spiritose e trovo che aiutino i ragazzi che lo leggono ad avere una visuale della mitologia greca in maniera semplice e divertente!

    Autore: Rick Riordan Editore: Mondadori Genere: Fantasy, dai 12 anni Formato: e-book, copertina rigida, copertina flessibile Pagine: 328 Della stessa serie: Il ladro di fulmini (Vol. 1), La maledizione del Titano (Vol. 3), La battaglia del labirinto (Vol. 4), Lo scontro finale (Vol. 5) La vita di un semidio a New York non è sempre facile, e quella di Percy Jackson è diventata una vera impresa da quando ha scoperto di essere figlio di Poseidone e deve trascorrere tutte le estati al Campo Mezzosangue, insieme ai suoi simili. Ma ora il campo è in grave pericolo: l'albero magico…

Score

4

4

Conclusione : 4

Voto Utenti : Puoi essere il primo !

Romanticamente Fantasy

Romanticamente Fantasy
x

Check Also

Recensione:”Il grimorio di Venezia “di Michelle Lovric

      Nell’estate del 1899 qualcosa di ...