Da non perdere
Home / M//M / Recensione: “Una mano amica” di Jay Northcote * Housemates #1

Recensione: “Una mano amica” di Jay Northcote * Housemates #1

 

Francy & Alex Translation, acquistabile qui.

Trama verdeJez Fielding e James McKenzie – Big Mac per gli amici – sono al secondo anno di università. Dopo essersi divertiti troppo l’anno prima, stringono un patto per frenarsi e rimettersi in pari. Mentre i loro coinquilini escono a bere ogni fine settimana, Jez e Mac restano a casa per risparmiare e per concentrarsi sui loro studi.
Quando Jez suggerisce di guardare dei porno insieme, non si aspetta che Mac accetti. Una cosa tira l’altra, e ben presto il loro arrangiamento passa da “tieni le mani a posto” a “mettici le mani”. Ma innamorarsi di un amico etero non può che finire male, a meno che non ci sia la possibilità che lui provi la stessa cosa.

 

Recensione verdeJay Northcote, la scrittrice del bellissimo romanzo “Una mano amica”, appartiene ad una famiglia di scrittori, ma non è mai stata troppo convinta di appartenere allo stesso gene, prima di iniziare a scrivere questo genere di romanzi dove gli uomini si innamorano di altri uomini; se avessi l’occasione di poterle parlare le direi che si è sbagliata e la inviterei a non dubitare più delle sue abilità di scrittrice MM.
Il romanzo porta subito alla luce le dinamiche della vita dei ragazzi all’università: feste, birra, serate insonni e week-end poco produttivi.
Jez e Mac sono uniti da una grande amicizia, seguono gli stessi corsi all’università e dopo aver passato un primo anno poco produttivo negli studi restando a corto di soldi, stringono un patto: restare a casa nei fine settimana per ultimare gli impegni universitari con i giusti tempi, approfondendo, così, il legame che li unisce.
L’amicizia, unita alla curiosità dei due uomini soli in casa, li spingerà a scoprire molti aspetti più intimi di quella che doveva essere solo un’amicizia tra studenti. Gli occhi sono fatti per guardare, ma la sensazione della mano rende tutto più reale ed emozionante nella trepida scoperta dell’altro.
L’attrazione che nasce in Jez viene ricambiata da Mac, anche se in lui c’è un freno maggiore rispetto alla scioltezza con la quale Jez si propone in quell’intimità e vulnerabilità. Pur giustificando che quelle esperienze non siano cose da gay, Mac non riesce a prendere le distanze dal suo amico.
Quello che mi ha colpito tantissimo in questo romanzo sono gli aspetti e le paure che i ragazzi affrontano nella scoperta della propria sessualità, lo sradicare di false convinzioni seguendo la voce dei sentimenti e tastando un terreno sconosciuto, con la dolcezza di rispettare le giuste tappe con i dovuti tempi, anche se qualche azzardo, a volte, riesce a scuotere ed aprire nuove visioni della realtà tra i due.
Un romanzo che cattura aspetti profondi della sessualità, abbinati a scene molto calde e ben descritte, dove mi sono immedesimato molto nelle aspettative dei due protagonisti e nell’incertezza che un passo falso possa rovinare un momento perfetto.
La chiarezza e la semplicità delle parole rendono la lettura piacevole e veloce, è immediata e si percepiscono subito il contesto e l’azione, ma ogni interesse è focalizzato sui protagonisti e danno al lettore tutto quello che vuole conoscere e approfondire, parola dopo parola fino all’ultimo punto.
La trovo una lettura molto esaustiva per comprendere aspetti de “l’amore arcobaleno”, pur restando un romanzo cattura bene i sentimenti che possono nascere in due ragazzi, quando la loro convinzione di essere etero muta in altre emozioni che non c’è dato comprendere, ma possiamo solo percepirle attraverso i gesti dei personaggi.
Vi lascio una piccola citazione che mi ha colpito moltissimo e che, per me, racchiude molteplici significati:

«Le etichette possono essere riduttive. A volte bisogna smettere di pensare a genere e orientamento e concentrarsi sulla persona. Se ti importa di qualcuno, se ti senti bene quando siete insieme, se ti eccita… allora che importanza ha tutto il resto?»

 

Fiamme-Sensualità-Super-Hot NUOVA

Recensione a cura di: Victor

 

Editing a cura di: Gioggi

baby.ladykira

Oltre ad essere l' Admin founder del Sito di Romanticamente Fantasy, sono una libraia ed adoro tutti i libri in genere, dai cartacei ai digitali. Oltre alla passione dei libri, sono una telefilm e film dipendente ^_^

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Unable to load the Are You a Human PlayThru™. Please contact the site owner to report the problem.

x

Check Also

Recensione: “La notte di Igil e Taran” di Enedhil & Gabrielle

Tanto tempo prima che le stirpi degli Uomini e degli Elfi venissero ...