Home » Recensione libri » Recensione: Malvagio fino all’osso di Tony J Forder (Serie di Bliss #1)

Recensione: Malvagio fino all’osso di Tony J Forder (Serie di Bliss #1)

Titolo: Malvagio fino all'osso Autore: Tony J Forder Editore: Nua Edizioni Data di pubblicazione: 20/12/2019 La serie è composta da: SERIE DI BLISS 1- malvagio fino all’osso 2- the scent of guilt 3- if fear wins 4- the reach of shadow 5- the death of justice   Tra i boschi di Peterborough, nella contea del Cambridgeshire, vengono rinvenuti i resti di uno scheletro. L’ispettore James Bliss e l’agente Penny Chandler investigano sul caso e scoprono che la vittima, una giovane donna, è stata spostata dal luogo di sepoltura originale. Un testimone è convinto che una ragazza sia stata investita da…

Score

Voto Utenti : Puoi essere il primo !

Titolo: Malvagio fino all’osso
Autore: Tony J Forder
Editore: Nua Edizioni
Data di pubblicazione: 20/12/2019

La serie è composta da:

SERIE DI BLISS
1- malvagio fino all’osso
2- the scent of guilt
3- if fear wins
4- the reach of shadow
5- the death of justice

 

Tra i boschi di Peterborough, nella contea del Cambridgeshire, vengono rinvenuti i resti di uno scheletro. L’ispettore James Bliss e l’agente Penny Chandler investigano sul caso e scoprono che la vittima, una giovane donna, è stata spostata dal luogo di sepoltura originale.
Un testimone è convinto che una ragazza sia stata investita da un’auto nella lontana estate del 1990, e che la polizia sia intervenuta. Tuttavia, non esiste documentazione relativa all’incidente o alla presunta vittima. Mentre il caso progredisce, un paio di agenti in pensione vengono uccisi. I due avevano legami con dei colleghi che erano in servizio al momento della segnalazione di un incidente stradale.
Bliss e Chandler, indagando, scavano più a fondo e cominciano a chiedersi se alcuni ufficiali di alto grado possano essere coinvolti nell’omicidio della giovane donna sepolta nei boschi.
Ogni anello della catena subisce pressioni, compreso l’ispettore, che si scontra con i superiori e i media.
Quando la sua squadra riceve avvertimenti mirati, Bliss dovrà decidere se mollare il caso o perseguire i responsabili.
Abbandonerà, in modo da non danneggiare la propria carriera, oppure lotterà a ogni costo?
Ed è possibile che il killer sia molto più vicino di quanto i due immaginino?

Avete presente il momento in cui a metà libro scatta la convinzione di avere già individuato l’assassino e quindi sorge il dubbio se è il caso di continuare la lettura o meno? Ecco, con questo libro non avverrà!
Ammetto che avevo un sesto senso, un vago presentimento su chi potesse essere il colpevole, ma non ero certa circa le sue motivazioni.
L’incontro con questo romanzo è avvenuto con una dinamica davvero curiosa che mi ha convinta a leggerlo: durante la giornata dei gatti l’autrice ha postato un foto su Facebook dalla quale si vedeva solo parzialmente la copertina.
Un titolo studiato magistralmente per catturare l’attenzione di tutti gli amanti di thriller, parole che fanno pensare a una storia raccapricciante imbevuta di malvagità dall’inizio alla fine.
L’agente James Bliss, nonchè il protagonista indiscusso (da cui trae il nome la serie stessa) del romanzo, è un poliziotto con 23 anni si esperienza alle spalle, 20 dei quali passati nel MET, la polizia della zona chiamata “Grande Londra”. La sua partner è l’agente Penny Chandler, una ragazza senza alcuna paura, che non si fa scrupoli a non rispettare le regole imposte dal codice d’onore pur di scoprire i colpevoli.
Un ruolo altrettanto importante per le indagini è quello della “Donna delle Ossa”, colei per la quale ogni elemento dello scheletro non ha segreti. Un personaggio importante anche per il rapporto d’amore che la lega all’agente Bliss.
Ci troviamo in un bosco a Bretton Woods, nella contea del Cambridgeshire, una cittadina a nord del centro della città di Peterborought, dove casualmente dei ragazzini dissotterrano delle ossa che si scoprono essere di una ragazza scomparsa ben 16 anni prima.
La situazione si complica quando un testimone afferma che nell’estate del 1990 una giovane è stata investita da un’auto, che a seguito dell’incidente la polizia siaintervenuta, ma che tuttavia non esista alcun verbale in merio.
Con il progredire del caso, un paio di agenti in pensione vengono uccisi. I due pare avessero legami con i colleghi coinvolti al momento della segnalazione dell’incidente stradale avvenuto durante quel lontano periodo.
Le indagini non sono semplici: le squillo o le tossicomani sono all’ultimo gradino della catena sociale. A chi mai potrebbe interessare fare chiarezza su un caso del genere? A nessuno, a parte chi ha realmente compiuto il misfatto e ha tutto da perdere e niente da guadagnare. Ogni anello della catena subisce pressioni, compreso l’ispettore, che si scontra con i superiori e i media.
Un libro scritto magistralmente e dalle ambientazioni cupe.
La scrittura fluida e piena di colpi di scena vi terrà incollati fino all’ultima parola di questo fantastico primo capitolo della serie.
L’agente Bliss è colui che ho amato più di tutti per il suo carattere deciso e per il non temere lo scontro con i vertici del potere pur di fare chiarezza. Ho apprezzato soprattutto il suo lato “umano” caratterizzato dai difetti e dagli errori che non lo fanno apparire come un super eroe ma bensì un uomo come tanti, con il giusto grado di intuito e di logica. Nonostante la continua adrenalina è un romanzo ricco di introspezione, che scava nel passato dei personaggi consentendo di comprenderli davvero. Anche i non protagonisti sono molto ben caratterizzati.
Nulla viene lasciato al caso, anche le descrizioni delle ambientazioni tipicamente inglesi dai toni lugubri e bui.
Insomma, un libro che ho divorato e che mi ha fatto scoprire un autore che d’ora in poi seguirò… ne consiglio sicuramente la lettura!

 

ladykira

ladykira
Babyladykira Admin founder RFS

Lascia un Commento

x

Check Also

Recensione: ”La principessa d’Irlanda” di Elizabeth Chadwick

Titolo: La principessa d’Irlanda Autore: Elizabeth Chadwick Editore: ...