Home / Recensione libri / Recensione: “L’ultimo touchdown” di Jennifer Green The Bulldogs Series #1 Romanzo autoconclusivo

Recensione: “L’ultimo touchdown” di Jennifer Green The Bulldogs Series #1 Romanzo autoconclusivo

Harper è una studentessa modello, e ha un sogno nel cassetto: diventare una scrittrice.
Appassionata di storie d’amore romantiche e strappalacrime, cerca in tutti i modi di trovare un ragazzo degno della sua storia.

Logan è il quarterback della sua scuola, le ragazze cadono ai suoi piedi disposte a tutto pur di accalappiarselo.
Ma lui non cerca l’amore, no, lui lo evita come se fosse la peste.

Lei lo detesta.
Lui ignora da sempre la sua esistenza.

Qualcosa improvvisamente cambierà tra loro, perché Logan cercherà di conquistare il suo cuore, spinto da una scommessa fatta con il suo migliore amico.
Ma se quella che sta giocando contro Harper fosse la partita più importante della sua vita?

“Mi avvicino al suo viso, facendomi solleticare il naso dal suo respiro caldo. Harper mi fa dire cose che, prima di lei, avevo paura di pronunciare. E non mi importa di correre troppo. Io amo il rischio e, anche se non ho più messo in gioco il cuore dopo Megan, sento che è arrivato il momento di lasciarmi andare. La bacio molto lentamente, lasciando che le nostre bocche si fondano. Voglio godermi questo bacio a lungo, fino a consumare ogni nostro respiro.

Fino a consumare il mio cuore, che solo lei è riuscita a risvegliare.”

Salve Fenici,

oggi vi parlo di L’ultimo touchdown, primo volume della The Bulldogs Series, di Jennifer Green, pseudonimo sotto il quale si cela una scrittrice tutta nostrana.

La nostra protagonista è Harper, una diciassettenne con un bel caratterino, il cui grande sogno è diventare una scrittrice. Nonostante sia la sorella di una tra le ragazze più corteggiate della scuola, o forse proprio per quello, Harper nutre un profondo disprezzo nei confronti dei ragazzi più popolari che la frequentano, categoria nella quale rientrano, ovviamente, anche i giocatori di football.

Logan rappresenta tutto ciò che Harper odia. È il quarterback della squadra ufficiale della scuola e, soprattutto, sembra essere allergico a qualsiasi relazione che duri più di una semplice notte tra le lenzuola.

Complice una scommessa, i mondi dei due protagonisti entrano in collisione, e Logan, da buon quarterback qual è, riuscirà a prevedere le azioni della difesa avversaria e a creare una breccia nel cuore di Harper, conquistando la propria meta.

Questo romanzo, nonostante la presenza di molti stereotipi, farà sicuramente battere il cuore delle lettrici più romantiche.

Confesso che tra i due protagonisti ho preferito, senza ombra di dubbio, quello maschile. Logan è esattamente l’opposto dell’iconico sportivo bad boy. Ha una storia familiare alquanto complicata, che non gli ha impedito però di diventare un giovane uomo dolce, rispettoso ed estremamente protettivo. Poca empatia si è creata invece con il personaggio di Harper: decisamente troppo bisbetica per i miei gusti!

Carini anche i personaggi secondari: l’intrigante Liam e l’effervescente Cassie… chissà che il prossimo volume non sia dedicato proprio a loro due!

Visto lo stile scorrevole, il linguaggio poco ricercato e considerata l’impronta marcatamente YA, ne consiglio la lettura soprattutto al pubblico delle giovani lettrici. Magari non troppo giovani, considerata la presenza di scene di sesso esplicite!

 

 

baby.ladykira

baby.ladykira
Admin Founder del gruppo ROMANTICAMENTE FANTASY SITO
x

Check Also

Recensione di “Senza regole” di Tijan serie Fallen Crest High #5

Innamorarsi di Logan Kade significa mettersi nei guai. ...