Home / Recensione libri / Recensioni MM / Recensione: “Lui è veleno” di K.A. Merikan * Guns’ n Boys series #1

Recensione: “Lui è veleno” di K.A. Merikan * Guns’ n Boys series #1

 

♦ Traduzione a cura di Cornelia Grey

 acquistabile qui ♦

Trama azzurro

— L’amore è aspro come un limone siciliano. —

La Famiglia ha sempre ragione.

La Famiglia non dimentica.

La Famiglia ripaga il sangue con il
sangue.

Domenico Acerbi è cresciuto all’ombra degli alberi di limone siciliani, pronto a dare la vita per la Famiglia. Pronto ad obbedire agli ordini e a superare ogni aspettativa. Un orgoglioso uomo d’onore.
Quando Seth, il figlio minore del Don, viene rapito, Domenico viene mandato a salvarlo. Ma l’uomo che trova non è il ragazzo che aveva conosciuto tanti anni prima. Pigro, irritante, viziato, e bollente come un’estate siciliana.
Seth Villani non vuole avere niente a che fare con la mafia. Sfortunatamente, non ha altra scelta quando la Famiglia lo riporta all’ovile dopo la morte di sua madre. Gettato in un covo di serpenti noto come la Famiglia Villani, Seth deve trovare un modo per cavarsela in quel labirinto di bugie. Ma quando Domenico Acerbi, il serpente più pericoloso di tutti, gli affonda i denti nella carne, il veleno diventa un afrodisiaco che gli scorre nelle vene.
Domenico sa che la sua vita sta per cambiare quando gli viene ordinato di preparare Seth per il suo ruolo di futuro Don. Seth non è fatto per quella vita. Non è nemmeno un uomo d’onore. Ma quell’uomo, di cui Domenico sa che non dovrà mai avere paura, potrebbe essere proprio la persona di cui aveva bisogno.
Se Seth è condannato a seguire le orme di suo padre, tanto vale che si diverta… con l’uomo più intrigante che abbia mai conosciuto. Forse riuscirà anche a convincersi che Domenico non sia un attraente sociopatico che uccide per vivere.

Temi: Da nemici ad amanti, mafia, omofobia, assassini, criminalità organizzata
Contenuto erotico: Sesso esplicito omosessuale, coercizione
AVVERTENZE:
Contenuto maturo. Se vi offendete facilmente, questo libro non fa per voi.
Guns n’ Boys è una storia con violenza estrema, linguaggio offensivo, abuso e protagonisti dalla moralità ambigua.
Dietro la facciata macabra, ci sono un pizzico di humor nero e una storia
d’amore che vi catturerà.

Recensione azzurroUna famiglia mafiosa e un figlio gay… come potete immaginare la cosa stona un filino, oltre ad essere pericolosa.

Seth Villani, figlio di un Don siciliano, va a studiare in America per poter vivere tranquillo la sua vita e la sua sessualità senza che nessuno lo sappia. Dopo cinque anni di spensieratezza Seth però viene rapito, picchiato, e gli viene amputato un dito; passano i giorni (o così sembra a lui) e finalmente viene rilasciato, dietro riscatto, a Domenico Acerbi – killer della Famiglia – e, visti alcuni precedenti, non tanto amico di Seth. Appena libero scopre che deve tornare a casa perché: 1) suo padre lo rivuole nella sua dimora, 2) è mancata sua mamma. Seth deve quindi lasciare immediatamente l’università, la sua vita e Peter, il suo ragazzo, per tornare alla sua vecchia esistenza e nascondersi di nuovo, perché un mafioso non può essere gay. Appena arriva in Sicilia, viene accolto dal padre e dal fratello maggiore con gioia ma senza tante smancerie. Dopo il funerale della moglie Don Villani convoca nel suo studio i figli, Domenico e il suo consigliere, e annuncia chi sarà il suo successore… Seth. Panico, rabbia, sgomento, paura, tutti questi sentimenti aleggiano nella stanza (lascio a voi scoprire a chi appartengono).

k-a-merikan-guns-n-boysSeth viene mandato a Berlino con Domenico per essere addestrato e per fare un lavoro: devono pedinare la ragazza che ha venduto Seth e capire chi è il traditore della Famiglia che ha contattato la giovane. Appena arrivano a destinazione, Dom obbliga Seth a un rapporto sessuale completo. Solitamente è Seth l’attivo della coppia, e in questo caso non è così; ma anche se fisicamente potrebbe ribellarsi, non lo fa se non a parole: “no”. Un no convinto ma non sentitissimo…inconsciamente Seth è attratto da Dom. guns-n-boys-lui-e-veleno-di-k-a-merikanDopo questo rapporto forzato, fra i due ragazzi inizia una relazione che si potrebbe definire da “amici con benefit”: fanno sesso, ma non stanno insieme, anche se sono gelosi l’uno dell’altro, e giorno dopo giorno iniziano a conoscersi meglio. Nel frattempo Dom addestra Seth a combattere con le armi e a pedinare le persone, oltre che a saperle valutare. Seth farà più di qualche cretinata non ascoltando i consigli di Dom e per questo verrà rimproverato in maniera…particolare. Sembra andare quasi tutto per il verso giusto nella routine tra Seth e Dom, ma il tempo passa e arriva Il Giorno. Il fatidico momento in cui va a buon fine il sequestro della ragazza che ha tradito Seth, ma che porta con sé notizie poco entusiasmanti da parte di Don Villani, e il  rapporto tra i due andrà in crisi proprio quando si erano appena avvicinati.

Dom è sexy, intrigante e duro: secondo me è molto dolce, purtroppo però, crescendo in un ambiente dove la dolcezza è una debolezza da nascondere, e facendo il killer, non può essere altrimenti.

Seth è grande, grosso, dolcissimo, e non adatto alla vita da Don: non tollera la violenza ma semplicemente non osa disobbedire a suo padre che, oltre a tutto il resto  lo vuole vedere sposato e…gli ha già trovato una moglie (oddio povero).

Riuscirà Seth a ribellarsi al volere paterno? Scopriranno chi lo vuole morto e perchè? Seth e Dom avranno un lieto fine? Ecco, tutte queste domande forse avranno le risposte nel prossimo libro… ansia.

Un bel libro, una storia intrigante, piena di adrenalina e in alcuni momenti divertente: le avvertenze le ho messe sopra per alcune scene un po’ forti, anche se per adesso non le ho trovate così (ma sappiate che io amo tali sensazioni) ricordate che si parla di mafia quindi dolce non può essere.

 

Fiamme-Sensualità-Super-Hot NUOVA

 

Asce-voto-3

Recensione: Tayla

Editing a cura di: Gioggi

Romanticamente Fantasy

Romanticamente Fantasy

Lascia un Commento

x

Check Also

Recensione MM:”Assaporare l’oscurità “di Tibby Armstrong

          Titolo: Assaporare l’oscurità ...