Home / Narrativa / Recensione: “L’oceano quando non ci sei – Storia di due fratelli e dell’estate che cambiò la loro vita” di Mark Lowery

Recensione: “L’oceano quando non ci sei – Storia di due fratelli e dell’estate che cambiò la loro vita” di Mark Lowery

Care Fenici, oggi Nivienne ci parla di “L’oceano quando non ci sei – Storia di due fratelli e dell’estate che cambiò la loro vita” di Mark Lowery

Un romanzo delicato e commovente che tocca nel profondo, un viaggio in treno che si trasforma in un’avventura imprevedibile come la vita stessa.

Ci sono viaggi che non si dimenticano, momenti che restano scolpiti nel cuore. Come l’ultima vacanza che Martin e il fratellino Charlie hanno trascorso in un minuscolo paese sulle coste della Cornovaglia. Era estate, un’estate straordinaria, e ogni giorno i due bambini andavano al porto per vedere le spettacolari acrobazie del bellissimo delfino che con l’alta marea si spingeva nelle acque cristalline della baia. Sono passati molti mesi da allora, ma Martin e Charlie sono pronti a tutto pur di rivedere quel delfino, i suoi salti, le sue capriole. Anche a scappare di casa un sabato mattina e a percorrere quasi mille chilometri, tra avventure, fughe rocambolesche e incontri di ogni tipo. Martin adora il piccolo Charlie, sa che lui non è come gli altri bambini, che è speciale. È il motivo per cui Martin deve essere il miglior fratello maggiore del mondo e proteggerlo da tutto e tutti. Questo però non è sempre possibile, e Martin lo scoprirà proprio sulle spiagge della sua amata Cornovaglia. Dove lo aspetta, ancora una volta, l’alta marea.

“L’oceano quando non ci sei: Storia di due fratelli e dell’estate che cambiò la loro vita” è un libro di Mark Lowery. Un volume che ho scelto più per la copertina, che per la sinossi. Ed è stato una sorpresa, veramente. La copertina induce il lettore, di primo acchito, a pensare che si tratti di un romanzo non solo estivo, o per ragazzi, ma che sia anche divertente e/o spensierato. Eppure nasconde un grande segreto, che non viene riportato nemmeno nel riassunto, quindi il lettore non sa davvero cosa lo attende. Trovo quindi giusto non svelarvi nulla e lasciare che il mistero si riveli da solo fra le pagine di questo libro. Un’avventura che ho trovato non solo particolare, ma anche molto interessante e che mi ha emozionata e fatta piangere negli atti finali.

Martin Tompkins è un ragazzino di 13 anni molto attaccato al fratellino Charlie, con cui condivide anche la stanza. Un rapporto che va oltre l’amicizia e che solo due fratelli possono avere. Charlie è un ragazzino con qualche problema, ma che trova nel fratello un punto d’appoggio. Ed è proprio Marty ad avere una grande idea: fare un viaggio con il fratellino per fargli rivedere i delfini!

A parte il fatto che, no, non va tutto bene.

Per niente. Sono scappato di casa, ho rapito mio fratello e adesso stiamo andando in un punto sperduto del Paese per il fine settimana. Se – anzi, quando – mamma e papà lo scopriranno, mi uccideranno. Sempre se prima non mi arresta la polizia ferroviaria.”

Se le cose possono sembrare semplici agli occhi dei due fratellini, in realtà non lo sono agli occhi dei genitori. In effetti di questo magico viaggio i genitori non sanno nulla, o comunque inizieranno a cercarli appena si accorgeranno della sparizione. Le cose sono molto più intricate di come sembrano!

Afferro lo zaino e me lo porto al petto, stringendo gli spigoli rigidi del barattolo di biscotti super speciali avanzati da Natale che ho fregato da casa. Figuriamoci se Charlie non mi vedeva mentre lo sgraffignavo. Non gli sfugge niente, anche se la sua vista fa schifo.

Un viaggio che li vedrà attraversare il Paese alla scoperta di un sogno, o forse solo alla ricerca della libertà. Un barattolo di biscotti super speciali che contiene ricordi, speranze e indipendenza. O forse solo attenzione. Sarà difficile passare inosservati ai controlli sul treno con un solo biglietto, inoltre due bambini che viaggiano soli destano sempre molti sospetti.

Non importa quanto sia fuori di testa Charlie – o quante volte corriamo il rischio di farci investire o picchiare per colpa sua -, mi piace fare le cose per lui. Quando è felice, sono felice.

Ho adorato leggere di come Marty si sia preso cura del fratello e dei pensieri su di lui, soprattutto l’amore incondizionato che prova nei suoi confronti.

Fra biscotti che possono essere mangiati solo alla fine del viaggio e panini con cioccolato ed affettato, molte saranno le peripezie da affrontare per arrivare al capolinea. Un delfino li attende!

Martin farà anche amicizia con la Ragazza Arrabbiata. L’unica che si sia davvero accorta di lui, che comprende cosa succede e che lo aiuterà a raggiungere il fine ultimo del viaggio.

Un libro che mi ha assorbita completamente e, nonostante i segnali siano molteplici, durante la lettura non ne avevo compreso il significato più grande sino all’ultima pagina. Un volume che mi ha emozionata, forse perché sono mamma o forse perché sono in dolce attesa, ma che merita davvero di essere letto!

I ricordi, la speranza, ma soprattutto l’amore sono i promotori di questo viaggio. E del Mondo, non dimenticatelo mai!

 

Romanticamente Fantasy

Romanticamente Fantasy
x

Check Also

Recensione: Cercasi buon partito disperatamente di Stefania Cantoni

  Emma, trentenne e single per scelta, conduce ...