Home / Recensione libri / Recensione: “L’eroe dimenticato” di Suzanne Brockmann

Recensione: “L’eroe dimenticato” di Suzanne Brockmann

Targhetta-Trama

Tom Paoletti, tenente della marina americana, è in congedo dopo una missione in cui ha riportato un grave trauma cranico. Appena rientrato nella sua città natale, s’imbatte in un terrorista a cui dà la caccia da anni, ma i suoi superiori sono convinti si tratti solo di una delle allucinazioni che lo colpiscono ultimamente. Sospettando un attentato in occasione di un’importante cerimonia cittadina, Tom decide di mettere in piedi una piccola squadra antiterrorismo, reclutando alcuni dei suoi sottoufficiali più leali e due burberi veterani della Seconda guerra mondiale. Come se non bastasse, la dottoressa Kelly Ashton, il suo primo amore, è determinata a dimostrargli che non è più la ‘ragazza della porta accanto’ cui ha spezzato il cuore anni prima. Anche se nella sua determinazione c’è la stessa irresistibile dolcezza di sempre… Se a tutto ciò si aggiunge una nipote ribelle da mettere in riga con un amico fumettista che ne è perdutamente innamorato, il successo della missione non è affatto garantito. Ma Tom sa che questa è la sua ultima occasione di chiudere i conti col passato e trovare la felicità una volta per tutte.

Targhetta-Recensione

Era la prima volta che leggevo un libro di questa autrice. Ho trovato la storia molto coinvolgente, una parte investigativa curata al punto giusto, una romantica storia d’amore con una punta piccante, un alternarsi di presente e passato con dei flashback molto significativi, ma il forte del libro sono i suoi personaggi, analizzati e scandagliati fin nel loro più piccolo spazio interiore. Per quanto Tom Paoletti sia ufficialmente il protagonista questo è un libro corale, ogni personaggio è un tassello insostituibile nella trama. Il legame che lega i due veterani della seconda guerra mondiale nei loro viaggi mentali tra i ricordi è veramente coinvolgente, capire perché siano così uniti e cosa realmente sia successo in Francia. Ti lega alla lettura tanto quanto lo scoprire come Tom riuscirà a farsi capire da quegli ottusi dell’esercito, che continuano a pensare che lui sia solo un fuori di testa. Intanto parallelamente alla parte di azione scorre anche la parte sentimentale, la riscoperta e il consolidamento di un legame che risale alla giovinezza. Il legame con Kelly aiuterà Tom a superare i dubbi sulla sua sanità mentale, rinforzerà la sua autostima e gli darà una chiara spinta verso la guarigione. E come fondamentali sono i due veterani, altrettanto lo sono i due protagonisti più giovani la ribelle nipote di Tom e il suo nerdissimo fidanzato. I nostri protagonisti sono personaggi completi e ricchi di sfumature che pagina dopo pagina, approfondendo gli aspetti della loto vita, diventano la chiave di volta di tutta la vicenda. Il libro, pur non essendo chiaramente un erotico ha una grossa componente sensuale che non disturba però i lettori più sensibili permettendone un più ampio pubblico. Una lettura quindi decisamente consigliata, proprio per il suo aspetto polivalente.

Fiamme Sensualità hot

Fenici voto 4

Madau

Recensione: “L’eroe dimenticato” di Suzanne Brockmann
4.8 su 6 voti

Veronica.Lady Shanna

Veronica.Lady Shanna
Admin Founder Romanticamente Fantasy Sito. Mi piace leggere e grazie a quest'amore ho conosciuto tante splendide persone. Adoro quasi tutti i generi di libri... e anche per quelli che non sono i miei preferiti di solito tendo a non giudicarli prima di averli letti questo per avere una mia opinione personale e non lasciarmi influenzare da quanto sento in giro come commenti e recensioni. Infatti, tendo a prendere quest'ultimi come linee guida non come verità assolute...
x

Check Also

Recensione in Anteprima: “Angels. Lacrime di sale” di Barbara S. Sanley ( Angels #1 Trilogia)

        Shanya è una ragazza come tante. Figlia di ...

error: Contenuti di proprietà di RFS