Da non perdere
Home / Recensione libri / Recensione: “La mia storia sbagliata con il ragazzo giusto” di Katie Ashley (serie Proposition #1)

Recensione: “La mia storia sbagliata con il ragazzo giusto” di Katie Ashley (serie Proposition #1)

Buongiorno Fenici, oggi Lucia ci parla di “La mia storia sbagkliata con il ragazzo giusto” di Katie Ashley (serie Proposition #1)

Con l’arrivo del suo trentesimo compleanno, Emma Harrison ha scoperto di desiderare un figlio. Peccato che non ci siano principi azzurri all’orizzonte. E quando il suo migliore amico si tira indietro come possibile donatore, le opzioni scarseggiano. C’è sempre la banca del seme, ovviamente, ma Emma vorrebbe sapere qualcosa di più del padre di suo figlio. Aidan Fitzgerald è noto per essere un donnaiolo. È raro che gli venga rifiutato qualcosa, specialmente in camera da letto. Ma quando Emma si fa beffe delle sue avance alla festa di fine anno dell’ufficio, si scopre più attratto da lei di quanto vorrebbe ammettere. Si presenta così alla sua porta con un’offerta vantaggiosa per entrambi: sarà lui il padre del bambino se Emma acconsentirà a concepirlo naturalmente. L’accordo è bizzarro, ma Aidan, dopotutto, ha un certo fascino ed Emma è tentata di accettare. Riuscirà a mantenere gli incontri con Aidan su un piano puramente fisico? E frequentare Emma servirà a smussare il carattere di un insopportabile dongiovanni?

Il lato protettivo di Aidan si risvegliò sentendo il tono della donna, e lo fece precipitare dietro l’angolo. «Ehi! Toglile quelle dannate mani di dosso!», tuonò. La coppia fu colta di sorpresa vedendolo. Il volto segnato dalle lacrime della donna divenne paonazzo, e lei chinò il capo per evitare lo sguardo intenso di Aidan. Lui la riconobbe immediatamente: Emma Harrison, ufficio pubblicità al quarto piano, la stessa donna che aveva cercato di portarsi a casa senza successo dopo la festa aziendale di Natale. Dal modo in cui lei si rifiutava di incrociare il suo sguardo, sapeva che anche lei l’aveva riconosciuto. Aidan rivolse l’attenzione all’uomo, Connor, che aveva gli occhi spalancati dalla paura. Questi lasciò cadere rapidamente le mani dalle spalle di Emma e fece diversi passi indietro. Connor sembrava esser pronto a darsi alla fuga il prima possibile. Aidan si rese conto di quanto doveva sembrare minaccioso con i pugni stretti ai fianchi, la mascella serrata. Provò a rilassare la posa, ma sentiva il sangue scorrergli ancora così velocemente che non ci riuscì.

Sono tanti i dolori che hanno costellato la vita di Emma Harrison: la perdita dell’amato fidanzato prima del matrimonio, quella della madre due anni prima, e ora, all’età di trent’anni, sente che sta svanendo la possibilità di realizzare il suo sogno più grande, diventare madre. Per questo motivo, ha deciso di ricorrere all’inseminazione artificiale, ma il suo amico Connor, che avrebbe dovuto essere il donatore, all’ultimo minuto è costretto a rifiutare.

Quando sembra che, ancora una volta, Emma debba veder sfumare il suo desiderio, in suo aiuto, inaspettatamente, arriva Aidan, l’uomo più desiderato dell’ufficio e impenitente donnaiolo che, venuto a conoscenza del suo desiderio, offre il suo DNA ma a una precisa condizione: niente sterili provette, ma appassionati incontri di sesso. Da tempo, infatti, il giovane dirigente non riesce a dimenticare il rifiuto ricevuto da Emma alla festa di Natale e il suo desiderio per lei non ha fatto che crescere. In questo modo, entrambi avranno quello che desiderano: lui, quella donna bellissima donna nel suo letto per qualche tempo, e lei, la certezza che suo figlio avrà i geni di un uomo estremamente affascinante.

Avrebbe dovuto essere solo del sesso, del bollente, eccitante, fantastico sesso, ma ogni volta che si incontrano, non possono fare a meno di fare un piccolo passo in avanti, verso una conoscenza più profonda. E quando Emma comincia a interagire con la grande famiglia di Aidan, le cose sembrano prendere una strada ben diversa; finché il giovane non comincia a sentire che tutto gli sta crollando addosso e, per paura, commette una grossa sciocchezza.

La scrittura di quest’autrice è davvero molto bella e il libro si legge con grande piacere. Emma è una donna forte e indipendente, decisa ad avere il suo bambino, nonostante abbia visto sfumare le possibilità di trovare un uomo con cui dividere la vita. Ha sempre considerato Aidan come un uomo incapace di una relazione seria, perennemente alla caccia di una donna diversa, ed è ben lontano da quello che lei pensa possa essere un buon padre.

Eppure, Emma scopre che Aidan è migliore di quanto voglia apparire. Nonostante il loro debba essere solo un rapporto passeggero e fisico, la riempie di attenzioni e si rivela un compagno divertente e un amante appassionato. Per lei, che non ha più avuto relazioni importanti dalla morte del fidanzato, è difficile non cominciare a provare qualcosa per quell’uomo disposto a regalarle ciò che più desidera e che fa di tutto per metterla a suo agio. Allo stesso tempo, però, Emma teme che lui non potrà fare a meno di farla soffrire.

Aidan non si è mai preso il tempo di coltivare un legame con nessuna ragazza, dopo che l’unica donna che abbia mai amato è uscita dalla sua vita. Vedeva Emma come una sfida, eppure, non appena comincia a frequentarla, si rende conto che con lei riesce a parlare e ridere come non ha mai fatto. E senza quasi accorgersene, la fa entrare sempre più nell’intimità della sua vita e della sua famiglia. È una sorpresa, per lui, scoprire di volere di più dal loro rapporto; il suo desiderio è sincero, ma le grandi responsabilità che comporta l’essere padre lo rendono insicuro e titubante e il sentimento che comincia a provare per Emma lo terrorizza. E, come spesso accade, la paura fa commettere errori che potrebbero essere irreparabili.

Narrato a POV alternati fra i protagonisti, il romanzo permette di avere una chiara visione delle loro emozioni e rende la lettura estremamente scorrevole.  È una storia molto carina, romantica e frizzante, ci sono scene erotiche molto intense e ben scritte e i personaggi, anche quelli secondari, sono davvero ben caratterizzati. Non vi nascondo, tuttavia, che la trama è abbastanza scontata e non vi troverete grandi sorprese. Nonostante questo, è stata una lettura molto piacevole che ha come unica pecca un finale aperto, una cosa che io detesto. Tutto è rimandato al prossimo capitolo, che si prospetta, comunque, davvero molto interessante.

#0.5  The Party – Inedito

#1  La mia storia sbagliata con il ragazzo giusto

#2  The Proposal

 

 

Kiki

x

Check Also

Recensione in Anteprima: “Solo il tuo profumo” di AI Cudil (Serie Six Senses #4)

Care Fenici, oggi Kiki ci parla in anteprima di “Solo il tuo profumo” ...