Home / Recensione libri / Recensione: La mano scarlatta (Shadowhunters. The eldest curses #1) di Cassandra Clare e Wesley Chu

Recensione: La mano scarlatta (Shadowhunters. The eldest curses #1) di Cassandra Clare e Wesley Chu

 

«Ultimamente abbiamo combattuto una grande guerra che ha evitato la catastrofe a tutto il genere umano. Alec ha perduto suo fratello e io il mio amico, e tutti e due abbiamo veramente bisogno di staccare. Voglio fare qualcosa di carino per lui, e insieme a lui. Voglio prendere le distanze dal casino che sono le nostre esistenze e capire se riusciamo a trovare un modo per stare davvero insieme.»
Tutto ciò che desiderava Magnus Bane era una vacanza. Un sontuoso e romantico viaggio per tutta Europa insieme ad Alec Lightwood, lo Shadowhunter che, contro ogni previsione, è diventato finalmente il suo compagno. All’affascinante ed enigmatico stregone non sembra di chiedere poi molto. Ma a pochi giorni dal loro arrivo a Parigi, la coppia viene raggiunta da una vecchia amica che porta loro notizie inquietanti. A quanto pare un culto demoniaco chiamato La Mano Scarlatta sta seminando il caos in tutto il mondo. Un culto che, da quel che si dice in giro, è stato Magnus stesso a fondare, tantissimi anni prima, per scherzo. Ora però ha un nuovo leader, che l’ha trasformato completamente e che sta compiendo una massiccia opera di reclutamento.
A questo punto, Magnus e Alec sono costretti a scapicollarsi da una parte all’altra dell’Europa per scovare La Mano Scarlatta e il suo capo, sfuggente a dir poco, prima che possano causare ulteriori, e irreparabili, danni.
Via via che la loro ricerca di risposte diventerà sempre più pressante, saranno costretti a fidarsi l’uno dell’altro più di quanto non abbiano mai fatto prima, anche se ciò significherà rivelare i loro segreti più nascosti.
Un nuovo sguardo sul multiforme e straordinario mondo Shadowhunters con protagonista uno dei personaggi più amati.

 

Magnus e Alec, dopo aver superato numerosi ostacoli, riescono finalmente a godersi una bella vacanza. Lo scopo dello stregone è far passare al suo ragazzo nuovo di zecca uno splendido viaggio da sogno, che avrà come punto di partenza Parigi. Ed è proprio nella città eterna, su di una romantica mongolfiera, che comincia la loro nuova avventura. Stavolta Magnus, dovrà rimediare ai guai combinati in un lontano passato, arginando un’organizzazione da lui fondata, di cui non ricordava più neanche l’esistenza: “La mano scarlatta”. Ad informarlo del problema sarà Tessa, un’amica di vecchia data. Purtroppo l’organizzazione in questione, da semplice disturbo, si stava trasformando in un strumento di pericolo rilevante, quindi il “Labirinto a spirale”, la congrega mistica degli stregoni, emette un ultimatum per Magnus Bane, che dovrà, stavolta, assumersi tutte le sue responsabilità. La risoluzione del problema li porterà a viaggiare per l’Europa, affrontando vecchi e nuovi enigmi. Riuscirà Magnus ad aprire veramente il suo cuore ad Alec e a trovare il coraggio di confessare i drammi del proprio passato?
Riusciranno i nostri eroi a risolvere i loro problemi e nello stesso tempo a godersi la vacanza da sogno a lungo agognata?
Magnus Bane è uno stregone, figlio della progenie di un demone superiore: i Nascosti. Da sempre tenuti distanza dagli Shadowhunters, non hanno avuto mai vita facile con loro. Durante il passare dei secoli, sono stati spesso ghettizzati e maltrattati, fino a che, arrivati nell’epoca contemporanea, hanno trovato una qualche sorta di equilibrio, che permette ai primi una maggior tutela, senza per questo arrivare ad ottenere la fiducia dei secondi. Per questo quando conobbe Alec, rimase stupito dalla purezza e dal trasporto dei suoi sentimenti. La storia d’amore tra i due affronta il connubio del diverso da numerosi punti di vista. È la sintesi e l’esaltazione dell’amore vero, che nonostante le difficoltà pratiche, morali e sociali, lotta disperatamente contro tutto e tutti, per continuare a sublimarsi. Una storia d’amore meravigliosa ed esaltante, piena di verve e mai scontata. Magnus, elegante, sapiente, antico, egocentrico, ma estremamente buono e generoso, nonostante il suo destino avverso. Alec, virtuoso e leale, ligio al dovere e alla famiglia, ma tanto esuberante data la giovanissima età. Vi assicuro che rimarrete coinvolti a trecentosessanta gradi dalle loro vicende; una storia d’amore e d’avventura, che vi lascerà con il fiato sospeso, anelando fino all’ultimo a scoprire le molteplici vicende nelle quali, per amicizia, doveri familiari, o sociali, si verranno a trovare i nostri amici, per salvare il mondo e tutte le dimensioni relative ad esso.
Un altro capolavoro di Cassandra Clare e Wesley Chu, impossibile da perdere.

Coraggio fenicette, buttatevi nella lettura!!!

 

 

 

 



 

 

 

 

 

 

Claudia

Avatar
x

Check Also

Recensione: “L’UOMO PERFETTO E’ UN BASTARDO” di Jessica Clare Serie: Roughneck Billionaires #3

Knox Price è sempre stato convinto di non ...