Home / Recensione libri / Recensione: “Iniziò tutto a Natale” di Jenny Hale

Recensione: “Iniziò tutto a Natale” di Jenny Hale

Holly McAdams adora trascorrere le vacanze di Natale nel piccolo chalet della sua famiglia tra le colline innevate, con la sua deliziosa porticina rossa e le luci colorate. E quest’anno è pronta per lei una sorpresa molto speciale… Dopo aver affrontato una tempesta di neve per raggiungere il rifugio, Holly e sua nonna trovano ad aspettarle un affascinante sconosciuto. Joseph Barnes aveva affittato la casa la settimana precedente, ma è rimasto intrappolato lassù a causa del maltempo. Determinata a fare del suo meglio per rendere le vacanze speciali per tutti, Holly comincia a decorare le stanze e a preparare deliziosi dolcetti. E così comincia ad affezionarsi al bellissimo sconosciuto, con il quale sente di avere sempre più cose in comune nonostante la diffidenza della sua adorata nonnina. Ma l’arrivo di Rhett Burton in paese, la stella della musica country che un tempo era il miglior amico di Holly o forse qualcosa di più, rischia di rendere la situazione molto complicata… Per fortuna è quasi Natale!

Ben trovate mie Fenici! In un bellissimo e romantico chalet di montagna, immerso nel verde e sotto soffici fiocchi di neve, comincia la nostra storia. Una vicenda che cambierà, completamente, la vita dei nostri protagonisti.
Da quando il nonno era volato in cielo, la vita della nonna era stata una sequela di giorni grigi e senza più un briciolo di felicità. Holly aveva sacrificato tutto per lei, pur di vedere ancora la serenità sul suo viso. Era ormai la vigilia di Natale, e a fatica, era riuscita a ottenere qualche giorno di festa dal lavoro per riportare sua nonna nei posti in cui a lungo lei e il nonno, erano stati felici. Ma un luogo è solo un luogo e anche lì, la nonna non trovava pace. Alla fine del loro viaggio però, una sorpresa le attendeva.

Nello chalet di famiglia, che abitualmente davano in affitto, un loro ospite, bloccato da una brutta nevicata, non era riuscito a lasciare l’alloggio in tempo per il loro arrivo. Così, tra una cioccolata calda e un mobile da riparare, una festa di paese e un matrimonio da organizzare, il ritrovamento di un vecchio amico e la decisione di prendere la propria strada, la nostra Holly troverà finalmente il vero amore.

Un romanzo emozionante e delicato, profondo e intrigante. Dalla trama semplice, ma carico di quel sentimento di sincera amicizia e di un amore appassionato e struggente, che sino all’ultima pagina ci terranno con il fiato sospeso. In Holly convivono due anime: la brava ragazza ubbidiente, ligia al dovere e alla famiglia, avveduta e organizzata e l’intrepida esploratrice, bisognosa di spazi e di sperimentare esperienze in bilico tra l’arredatrice d’interni e la wedding planner. Lei scopre piano piano la strada che deve prendere ed è proprio il nonno, figura cardine di tutta la storia, con una lettera postuma, a farle capire che il modo migliore di aiutare la sua famiglia era di vivere finalmente la propria vita, seguendo quelle esperienze, che avrebbero caratterizzato la sua esistenza, nel modo più costruttivo possibile. Ho adorato la storia d’amore tra i due nonnini, colma di quella completezza che solo una vita insieme poteva portare. Anche oltre la morte il nonno trovava il modo di stupire la nonna, facendola sorridere e regalando loro delle emozioni uniche.

Consiglio questo libro, a tutte quelle persone che hanno bisogno di trovare una loro strada, perché certe volte, per capire qual è la direzione giusta da prendere, ci dobbiamo prima fermare.
Buona lettura a tutte e a presto.

ladykira

ladykira
Admin founder RFS

Lascia un Commento

x

Check Also

Recensione: “Fama e fortuna – Serie: All cocks #2” di T.M. Smith

Victor Dimir si è trasferito in America assieme ...