Recensione: “In trappola” di Agnes Moon * Legami di sangue #3

 

♦ Agnes Moon, acquistabile qui ♦

Quando apre gli occhi e scopre che il mondo è avvolto dalla nebbia, Philip – vampiro ultracentenario, eternamente cristallizzato nelle sembianze di un adolescente – vede avverarsi il suo peggiore incubo: tornare a essere fragile e vulnerabile, esattamente come tanti anni prima, durante la sua tragica vita da mortale.
Ben presto scoprirà di non avere alternative: se vorrà salvarsi, dovrà imparare a fidarsi di qualcun altro, oltre se stesso.
James è nelle mani dei Cacciatori da più di due mesi, quando un nuovo prigioniero viene trasportato nella sua cella. L’uomo è affascinato dal bellissimo ragazzo, ma ben presto si rende conto di trovarsi di fronte a un rappresentante della razza da lui più odiata al mondo: un vampiro.
Licantropi e Creature della notte: un mix davvero esplosivo, se non fosse che questo particolare vampiro… potrebbe significare la speranza di una vita migliore.

“In trappola” è il terzo libro della serie fantasy “Legami di sangue” di Agnes Moon. Aspettavo con ansia questo romanzo, quindi appena è uscito, mi ci sono gettata a capofitto e come sempre succede con i libri di quest’autrice, non sono rimasta delusa.

Philip è un vampiro ultracentenario e spietato, bloccato per sempre nel corpo di un adolescente. Il suo aspetto fragile e indifeso spesso inganna i suoi nemici, che non lo vedono come una reale minaccia, ma quando si risveglia in una cella insieme ad alcuni mutaforma, si rende conto di essere in trappola e di non potere nulla contro i suoi rapitori. I suoi poteri sono spariti e lui è tornato a essere l’adolescente debole e indifeso che era prima della sua trasformazione e non ha idea di cosa stia succedendo.

Un’opprimente sensazione di vulnerabilità mi investì in pieno, rivangando spiacevoli ricordi che avevo accuratamente sepolto nei cassetti più segreti del mio cervello.
L’uomo che mi aveva preso in giro sembrò comprendere la mia agitazione e addolcì il tono. «Siamo prigionieri, ragazzino e ti assicuro che quella catena non si spezzerà con la forza del pensiero. Sono giorni che ci provo e l’unica cosa che ne ho ricavato sono le mani spellate.»

Nella sua stessa cella è tenuto prigioniero anche James, un lupo alpha che odia i vampiri, ma il destino è beffardo e il mutaforma si rende subito conto che Philip è diverso dagli altri. È il suo compagno, e che gli piaccia o no, non può cambiare questa realtà. Il loro rapporto non è certo facile, un alpha testardo e iperprotettivo e un vampiro che ama la sua indipendenza non sono certo un’accoppiata ben assortita, entrambi forti e decisi si scontrano più volte nel corso del racconto, ma pian piano James si renderà conto che Philip non è il ragazzino indifeso che sembra e troveranno il loro equilibrio.

Per questo motivo, dal momento della mia rinascita, avevo fatto della libertà una regola  fondamentale di sopravvivenza; adoravo godermi la mia lunga vita immortale, in tutti i suoi eccessi e divertimenti. Non mi ero certo frenato e mi ero concesso innumerevoli amanti, sempre mantenendo un velato distacco e custodendo come un bene prezioso la mia anima, ormai gelida e intransigente a forza di rimanere celata.
Mi staccai dal collo di James e lo fissai negli occhi luminosi e colmi di mille emozioni. Erano lo specchio della sua anima: sinceri e puri. Ma rimanevano pur sempre gli occhi di un licantropo, di un Alpha per giunta: creature aggressive e dominanti che tendevano a prevaricare su chiunque fosse così incosciente da avvicinarsi troppo al loro raggio di azione.

Il romanzo ti catapulta fin da subito nel vivo della storia, Philip si risveglia prigioniero e James lo è già da più di due mesi, ma chi sono i loro carcerieri? Riusciranno a liberarsi? Ritroveranno il giovane vampiro Thomas?

Le risposte a queste domande le scoprirete solo leggendo quest’appassionante romanzo che, attraverso mille peripezie, vi porterà a conoscere meglio Philip e James, le loro insicurezze e il loro amore.

Molto interessante è il collegamento con la serie “I lupi di Stockton Town”, spero che in futuro questo breve accenno porti a una vera interazione tra i personaggi delle due serie, vedere Liam e Taylor nello stesso libro potrebbe essere esilarante.

Mi è piaciuta molto la presenza, anche se solo marginale, dei protagonisti dei libri precedenti. Leggere di nuovo di Liam e Mal è sempre piacevole e molto divertente, oltre al fatto che stravedo per Vincent e ritrovarlo anche in questo romanzo non poteva che rendermi felice.

La trama è intrigante, ricca di colpi di scena e la caratterizzazione dei personaggi è approfondita e molto ben fatta. Le scene hot sono appassionanti, molto originali e mai volgari.

Non vedo l’ora che esca il prossimo libro per poter leggere la storia di Daniel e Bastien (suppongo e spero che i prossimi saranno loro) e scoprire cosa ne è stato del povero Thomas.

 

Recensione di 

 

Editing 

 

Recensione: “In trappola” di Agnes Moon * Legami di sangue #3
4 su 2 voti

Pubblicato Da:

ayliss72
"Faccio parte dello staff di RFS, mi occupo delle recensione dei libri inediti in Italia pubblicati in lingua inglese. Infermiera nella vita 'reale', nella vita 'che vorrei' sono stata traduttrice di libri M/M dall'inglese in italiano e sono una lettrice ossessivo-compulsiva, genere preferito paranormal romance adult e historical romance sugli Highlander. Team Vampire tutta la vita!